VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
A tu per tu

...con l'abolizione agenti

Cambia il mondo del calciomercato, Andrea D'Amico VS Stefano Capozucca: il pensiero di agenti e dirigenti...
01.04.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 14437 volte
© foto di Marco Conterio

Cambia il mondo del calciomercato. Da oggi gli Agenti Fifa non esistono più. Spazio agli intermediari del pallone. Una rivoluzione che agevola o complica le cose? TuttoMercatoWeb lo ha chiesto a due operatori del settore. Un noto agente Fifa e un direttore sportivo esperto. Parola quindi ad Andrea D'Amico e Stefano Capozucca, dirigente del Genoa.

Albo cancellato, che ne pensate?

D'Amico: "Sarà una regolamentazione che si avvicina alla realtà del lavoro. Noi svolgiamo il nostro lavoro nell'interesse di tanti soggetti: della società che vuole acquistare e del calciatore oggetto di una trattativa. È un regolamento che riconosce sempre più la figura di libero professionista e autonomo del manager di un calciatore o società. L'associazione di categoria crea valore contribuendo a formare chi si iscriverà all'elenco creando dei corsi di aggiornamento per creare maggiore qualificazione nel settore. Come Associazione Italiana Agenti, di cui sono vice presidente, ci siamo sempre battuti per una riqualifica del settore".

Capozucca: "Se la cancellazione è stata approvata, evidentemente, ci sono buoni motivi. Ma già adesso su certi giocatori non c'è chiarezza sugli agenti e i mandatari, figuriamoci con l'abolizione dell'albo degli agenti. Magari ci saranno degli accordi privati tra un manager e un calciatore, ma così diventa una giungla".

Cosa cambierà?

D'Amico: "A riconoscere il valore della propria professione è sempre il mercato. Non penso che un calciatore si affidi al primo che passa per farsi assistere. L'attività che svolgi quotidianamente e la tua formazione ti qualifica agli occhi del calciatore. Non basta superare un esame o avere un tesserino per fare bene il proprio lavoro: come in ogni attività occorrono formazione, esperienza e un curriculum adeguato. Per fare l'amministratore delegato di un'azienda non serve un tesserino, ma chi è quel folle che affida un'azienda al primo che passa?"

Capozucca: "Se prima eri certo di alcune situazioni, oggi ci sono meno certezze. Se sei interessato ad un calciatore il primo contatto ce l'hai con la società di appartenenza. Poi sarà il giocatore a dire da chi è rappresentato".

In sintesi, favorevoli o contrari?

D'Amico: "Favorevole. Per la nostra professione abbiamo auspicato maggiore autonomia e autarchia che riconosca il nostro status di liberi professionisti operanti nel settore calcistico e sportivo in generale"

Capozucca: "Contrario. Così complichiamo tutto. Adesso si può creare un po' di confusione. La cosa importante è che ci sia chiarezza da parte dei calciatori. Devono essere loro a dire chi li rappresenta, ma se un calciatore dice ad un addetto ai lavori «trovami la squadra e diventi il mio agente» diventa tutto più complicato".

Desenzano Scouting Conference - 14/04/2014 - Andrea D'amico
 
© foto di Balti Touati/PhotoViews
Stefano Capozucca - FIORENTINA-LIVORNO SERIE A 18a giornata - FIRENZE 5.1.2014 - STADIO ARTEMIO FRANCHI
 
© foto di Federico De Luca

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Marchetti 20.11 - “Abbiamo tanta voglia di riscatto. Veniamo da una partita non positiva, dobbiamo mettere in campo le qualità di questi anni: grinta, cattiveria e tensione”. Parla così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cittadella, Stefano Marchetti in vista della partita di questa sera contro...

A tu per tu

...con Martorelli 19.11 - “Il flop Italia? Le cose non avvengono per caso. È un malessere che ci portiamo dietro dal 2010, non si è mai voluto che la situazione cambiasse. Ci sono tanti aspetti da migliorare nel nostro sistema calcio, ma nessuno ha voglia di applicarsi questo senso”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Antonini 18.11 - Verso Napoli-Milan. Gli azzurri per continuare la marcia verso lo Scudetto, i rossoneri per cercare di risalire la china. “Sulla carta il Napoli è favorito”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex difensore rossonero Luca Antonini. “Per convinzione, gioco, tutto, il Napoli parte in vantaggio....

A tu per tu

...con Accardi 17.11 - “Che l’Italia fosse a rischio di non qualificarsi al Mondiale era una certezza”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Belle Accardi. Sul banco degli imputati l’ex ct, Ventura. “Il problema è uno: oggi tutti crocifiggono Ventura, ma è stata sbagliata la scelta di avergli...

A tu per tu

...con Di Somma 16.11 - “È stato un fallimento totale da parte di tutti. Da parte della squadra, dell’allenatore, di tutti. Forse il rapporto tra il gruppo e il tecnico non era dei migliori, probabilmente non è mai decollato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds del Benevento, Salvatore Di Somma. Ventura alla...

A tu per tu

...con Moggi 15.11 - Un flop annunciato. L'Italia saluta mestamente anzitempo il Mondiale. “Mi è dispiaciuto vedere la faccia di Ventura in conferenza e le lacrime dei giocatori", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi. L'epilogo era scritto. "Si. E per questo trovo ingeneroso...

A tu per tu

...con Tavano 14.11 - L’Italia non va al Mondiale. Il doppio confronto con la Svezia non ha dato i frutti sperati. Niente Russia. “Incredibile”, commenta a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Diego Tavano. “Dispiace troppo, siamo una nazione - prosegue Tavano - con una potenzialità enorme ma che non...

A tu per tu

...con Stellone 13.11 - “La serie B?!È un campionato più concentrato rispetto agli altri anni. Potrebbero esserci due sorprese come Cremonese e Venezia ma è già successo che altre squadre neopromosse abbiamo fatto bene subito”. Così a TuttoMercatoWeb Roberto Stellone fa le carte al campionato di serie B....

A tu per tu

...con Colantuono 12.11 - “La sorpresa? La Lazio, ma non più di tanto. Sulla scia di quanto fatto l’anno scorso comunque mi aspettavo una squadra del genere. Chi costruisce la squadra - Tare e Lotito - difficilmente sbaglia. Guardate cosa hanno fatto i biancocelesti l’anno scorso...”. Parla così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Quaison 11.11 - Un’avventura positiva, tutta da continuare a vivere. Robin Quaison a gennaio dell’anno scorso ha sfiorato la Juventus. “Ma a queste cose non penso, se ne occupa il mio agente”, dice l’ex Palermo - oggi al Mainz - a TuttoMercatoWeb. Come procede al Mainz? “Sto imparando la lingua...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.