Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

...con Luciano Ruggiero Malagnini

...con Luciano Ruggiero MalagniniTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Aurelio Bracco
sabato 14 marzo 2020 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo
“Coronavirus e campionato: vuoto normativo, rinvio Europei scenario praticabile. Scudetto alla Juve come al Genoa nel 1914 no, ecco le differenze. Revoca abbonamenti pay tv: perché si può”

Emergenza Coronavirus, dubbi sulla data di ripresa dei campionati. Cosa può accadere? C’è un vuoto normativo”, dice l’avvocato Luciano Ruggiero Malagnini, esperto di diritto sportivo e legale di riferimento molti club. “In caso di decisioni particolari, relativamente a questi casi di emergenza, si andrebbe incontro ad un provvedimento d’urgenza, poi la legge avrebbe valenza dal prossimo anno. Comunque verranno introdotte delle norme per questo tipo di situazioni particolari”.

Avvocato, ma era proprio necessario giocare domenica per poi rinviare il campionato con un nuovo decreto?
“Un problema di isterismo. Evidentemente al Governo non avevano ben chiara l’idea. Quando dici che devi giocare per una società vuol dire organizzare la trasferta e mettere in moto la macchina. Mica puoi annullare tutto all’improvviso. Comunque capisco tutti, è una situazione che ci ha preso d’assalto”.

Nel 1914 in occasione della Prima Guerra Mondiale, a campionato sospeso lo Scudetto venne assegnato al Genoa. Potrebbe verificarsi l’assegnazione alla Juventus se il campionato non dovesse riprendere per l’emergenza Coronavirus?
“All’epoca le società non avevano gli interessi economici di oggi, si mantenevano con i proventi degli incassi e la forza delle famiglie. Oggi i club sono sostenuti dai diritti televisivi. Non credo che si andrebbe incontro all’assegnazione del titolo alla Juve”.

In caso di mancata ripresa del campionato gli utenti potrebbero revocare gli abbonamenti o i vari pacchetti con le pay tv senza pagare penali?
“Si, perché ci sarebbe la giusta causa. Di solito anche quando vuoi uscire da un gestore piuttosto che un altro devi pagare delle spese. Invece in questo caso vi sarebbe la giusta causa. Sky potrebbe perdere incassi e quindi come farebbe a pagare le società? È tutto un meccanismo a catena”.

Qual è lo scenario più percorribile?
“Aspettiamo due settimane. Se gli infettati dovessero diminuire si andrebbe incontro ad una risoluzione del problema. Altrimenti sarebbe tutto in divenire. Credo che lo scenario più percorribile sia far slittare i campionati”.

Ipotesi playoff e playout da scartare?
“Ragioniamo: se si fanno i playoff e i playout vuol dire che si può giocare. E quindi credo che si utilizzeranno i prossimi mesi, ad epidemia finita, per giocare, a discapito degli Europei. Qualcosa bisogna pur sacrificare. O il campionato o gli europei. E in questo momento il male minore è sacrificare gli europei”.

Da un punto di vista contrattuale in questo momento che non si può giocare, cosa cambia per i calciatori?
“Un calciatore ha diritto a quattro settimane di ferie. Sotto l’aspetto sindacale al momento con le varie quarantene, diciamo che i calciatori stanno usufruendo delle ferie anticipate”.

Come si fa accettare ad un giovane di dover stare a casa per tanti giorni?
“Alle società che seguo l’ho detto: i calciatori devono stare a casa. Utilizzeranno lo stop come ferie. Per quanto riguarda i giovani, beh, c’è la tecnologia grazie alla quale possono relazionarsi. E poi oggi i giovani stanno sempre con il cellulare in mano, anche quando si vedono tra di loro, diciamo che sono un po’ abituati. È un momento particolare, bisogna mettere da parte abitudini ed egoismi”.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000