VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Sedici squadre si giocano la Champions League: chi è la favorita?
  Barcellona
  Basilea
  Bayern Monaco
  Besiktas
  Chelsea
  Juventus
  Liverpool
  Manchester City
  Manchester United
  Paris Saint-Germain
  Porto
  Real Madrid
  Roma
  Siviglia
  Shakhtar Donetsk
  Tottenham

A tu per tu

...con Mangia

"Ora sto bene, problemi superati. E in tanti si stanno riavvicinando... al Craiova per crescere insieme. Guarderò al mercato italiano. Palermo, Tedino ok. Ringrazierò sempre Zamparini. Sannino, in bocca al lupo"
30.06.2017 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 11262 volte
© foto di PHOTOVIEWS

Rigenerato, carico. Con tanta voglia di fare bene. "Sto bene e i problemi di salute sono alle spalle", dice a TuttoMercatoWeb Devis Mangia, da qualche settimana allenatore del Craiova, in Romania.

Mister, la domanda è d'obbligo: si è parlato tanto di suoi problemi di salute, come sta?
"Io sto bene. Sono state insinuate tante cose, non mi va di parlarne. Non mi va di ripensare al passato. Non ho parlato e continuo a non parlarne. I problemi che ho avuto fortunatamente sono passati. Di tutto il resto non me ne frega niente".

Quante persone le sono state vicine durante il periodo complicato?
"Le persone che mi sono state vicine sanno chi sono, adesso però è tutto in ordine. Comunque è il mondo del calcio. E tanti si stanno riavvicinando".

Come è nata la trattativa con il Craiova?
"Quando uno è fermo si documenta, va in giro a vedere. Ho girato un po', sono stato in Romania e ho incontrato il proprietario della società: parla, parla, parla e...ho scoperto che qui si vuole crescere"

Obiettivi?
"Vogliamo crescere, qui la società è più simile allo stile inglese. Non c'è il direttore sportivo come è visto in Italia, ci sono più figure manageriali. Mi è stato chiesto di contribuire alla crescita di questa società, qui c'è voglia di consolidarsi e ci sono persone serie"

L'anno scorso era un'idea del Vicenza. Conferma?
"Hai delle buone fonti (sorride, ndr)".

Aveva altre possibilità in Italia?
"Il mondo del calcio è un mondo particolare. Da quando ho fatto l'esperienza con la Nazionale ho sempre avuto voglia di provare qualcosa all'estero. Sono contento di questa esperienza"

Guarderà al mercato italiano?
"È un mercato importante, bisogna comunque ragionare con determinati parametri. Questa è una società seria, qui sanno che la nomea della Romania si è un po' guastata e quindi c'è voglia di ricominciare".

Punterete su qualche nome importante?
"Del nome non mi interessa. Mi interessano qualità e prospettive. Magari qualche giocatore che non ha avuto possibilità di esprimersi. Stiamo pensando a qualche giocatore italiano, ma non solo. Il campionato inizia il 15 luglio e il 27 inizia il preliminare di Europa League".

Un'occasione per entrambi quindi...
"Io come allenatore penso di essere sempre quello di prima. Poi bisogna fare delle valutazioni e ripartire. Se uno si informa vede che il Craiova ha voglia di crescere. Per me è un'opportunità importante. Assolutamente".

Per il futuro ha ancora voglia di Italia?
"La volontà è quella di far bene qui. Quello che succederà poi non lo so. Può darsi che ci troviamo bene e che resti qua per altri quattro anni. Non lo so, non mi pongo una questione per forza. Adesso non ci penso".

In che lingua comunicate?
"Con il presidente parlo in inglese, così come con parte dello staff. Piano piano imparerò il rumeno, mi sono portato un collaboratore tecnico, un preparatore atletico e un gruppo che si occupa delle strategie di nutrizione italiani".

Cosa le ha chiesto il presidente?
"Di crescere. E basta. È una persona tranquilla".

Insomma, non è Zamparini...
"No. Ma io Zamparini dovrò sempre ringraziarlo perché mi ha fatto allenare in serie A. Magari in quel momento avrei dovuto gestire alcune situazioni meglio. Ma ero tanto giovane e volevo fare l'allenatore tutto d'un pezzo"

Ora il Palermo si è affidato a Tedino.
"Se è stato scelto in passato per allenare le nazionali vuol dire che è un allenatore preparato. Gli auguro di fare bene".

Intanto Sannino è ripartito dalla Lega Pro. È andato alla Triestina...
"È sempre andato oltre il discorso della categoria, non è quello il problema suo. Gli faccio un grande in bocca al lupo, merita il meglio".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Martorelli 17.12 - “Il caso Donnarumma? Una situazione sbagliata nei modi e nei tempi”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Giocondo Martorelli che per un periodo ha accompagnato il percorso professionale del portiere del Milan. Entriamo nei dettagli... “Nei modi perché non mi sembra una...

A tu per tu

...con Cornacini 16.12 - “Peccato, davvero peccato. È il portiere del futuro, speriamo che tutto si risolva nel migliore dei modi”. Cosi a proposito del caso Donnarumma-Milan l’operatore mercato brasiliano Leonardo Cornacini. E ora? “Ora si mette a rischio la carriera del ragazzo. Serve chiarezza. Ma...

A tu per tu

...con Poyet 15.12 - “Il Tottenham può battere chiunque, soprattutto dopo quanto ha fatto contro il Real Madrid”. A TuttoMercatoWeb parla così l’ex allenatore di - tra le altre - Sunderland e Shanghai Shenhua, Gustavo Poyet a proposito del sorteggio di Champions League secondo cui la Juventus sfiderà...

A tu per tu

...con Bonato 14.12 - “Sembrava che fosse tutto definito e invece pare che ci siano dei particolari di non poco conto. Il ragazzo è un patrimonio del calcio italiano, è giusto che possa giocare con tranquillità senza essere condizionato dagli aspetti contrattuali”. Così a TuttoMercatoWeb sul nuovo possibile...

A tu per tu

...con Gerolin 13.12 - “Due partite difficili contro Crotone e Benevento, sei punti. Siamo contenti, a Milano andremo con serenità. Anche se l’Inter non ha mai perso e quindi siamo consapevoli delle difficoltà che troveremo. Andremo a giocarcela con voglia e determinazione”. Parla così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Lovisa 12.12 - Il sogno del Pordenone passa da San Siro. Un momento storico, importante. Al di là di come andrà a finire. “È qualcosa di bello, ovviamente. Speriamo che in futuro ci capiti più spesso, ma oggi fa sicuramente un bell’effetto”, dice a TuttoMercatoWeb il giovane dirigente e uomo mercato...

A tu per tu

...con Bergodi 11.12 - “La Lazio mi sembra una squadra quadrata, che gioca un buon calcio. Ma deve sfruttare la partita di oggi per continuare il cammino”. Così a TuttoMercatoWeb Cristiano Bergodi fa le carte alla partita di questa sera tra Lazio e Torino. Per la Lazio una grande chance. “Deve sfruttare...

A tu per tu

...con Salerno 10.12 - Nicola Salerno torna in pista. Dopo l’esperienza turbolenta di Palermo, il dirigente di Matera riparte da Brescia. Il curriculum degli ultimi anni racconta di Serie A e Inghilterra. Ma quando arriva la chiamata di Cellino è impossibile dire di no. “Con il presidente c’eravamo già...

A tu per tu

...con Bergomi 09.12 - “L’Inter è una squadra consapevole, non dovesse perdere darebbe un segnale importante. Anche perché nel girone di ritorno le partite contro le altre squadre importanti saranno tutte a Milano. A Torino l’Inter se la gioca”. Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Bergomi fa le carte alla partita...

A tu per tu

...con Carli 08.12 - “Il Napoli? Hanno tenuto in vita un sogno, ma quando hanno capito che dall’altra parte stavano 2-0 la testa non ce l’ha fatta. Era un’impresa, purtroppo la sconfitta in Ucraina ha pesato. Ma il Napoli è stato sfortunato anche con il sorteggio”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex dg dell’Empoli,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.