VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Dove giocherà Schick la prossima stagione?
  Resterà alla Sampdoria per il primo vero anno da titolare
  E' pronto per il grande salto: andrà alla Juventus
  All'Inter come prima grande alternativa a Icardi
  Andrà al Milan per il dopo Bacca
  In Premier League

TMW Mob
A tu per tu

...con Marroccu

"Stadio, situazione grave: spero in un colpo di coda! La Roma sta scendendo in secondo piano. Ficcadenti mai a rischio, saldo in panchina come non mai. Larrivey, no alla risoluzione"
21.09.2012 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 7786 volte
© foto di Emanuela Craba

Il Cagliari senza casa. Senza lo stadio, senza i suoi tifosi. Un po' come giocare tutte le partite in trasferta. E piove sul bagnato, perché domenica la squadra di Ficcadenti affronta la Roma. "È una situazione grave per tutta la Sardegna", commenta a TuttoMercatoWeb.com il direttore generale del club rossoblù, Francesco Marroccu.

Situazione grave ed insolita.
"Sì e non solo per noi ma anche per la città, anzi per tutta la Sardegna. Perché il Cagliari rappresenta una regione e ci ritroviamo adesso a giocare la seconda partita casalinga senza pubblico. Questo è un danno incalcolabile, sportivo e d'immagine".

Ma cosa succede? Perché le istituzioni non vi vengono incontro?
"In genere le istituzioni si schierano a favore delle squadre che rappresentano una città, anzi nel nostro caso una regione. Noi abbiamo trovato tantissimi ostacoli, che pensavamo potessero essere superati, perché non siamo solo una squadra di calcio, ma la gente si identifica nel Cagliari. Che la squadra non giochi nel suo stadio è una sconfitta, che lo faccia senza i suoi tifosi è ancora peggio. Una debacle. Spero veramente in un ripensamento da parte di chi di dovere".

Anche perché l'avversario di domenica - la Roma - non è certo l'ultimo arrivato.
"La cosa più grave di tutta questa vicenda è che la partita contro la Roma sta scendendo in secondo piano. Tutta la settimana squadra, società e staff, siamo stati impegnati a difendere il futuro. Il mio rammarico è quello di non aver potuto preparare la partita come si deve. Tutti noi abbiamo pensato a difendere i nostri diritti. Al posto della Roma poteva esserci il Milan o un'altra squadra, ma tutte le partite giocate in questa situazione non avranno lo stesso sapore di una gara giocata come è normale che si giochi. Spero, come detto, in un colpo di coda".

La Roma vuole cancellare la sconfitta di domenica scorsa.
"Si tratta di una squadra temibile al di là del risultato di domenica scorsa. Ha forza, societaria e di squadra. È una grandissima realtà e sicuramente la partita avremmo voluto affrontarla in un altro modo".

Domenica scorsa è saltato il primo allenatore in serie A, Sannino è stato esonerato dal Palermo, che sabato ha giocato proprio contro di voi.
"I media lo avevano già preannunciato, ma credevo che a Sannino venisse concessa qualche possibilità in più. Comunque da parte mia non sarebbe corretto pronunciarmi su un argomento che conosco superficialmente. Bisogna rispettare la scelta dei dirigenti del Palermo".

A leggere tanti giornali rischiava pure Ficcadenti.
"Queste sono cose che danno fastidio, perché il mister è al Cagliari per il secondo anno e dopo essere stato richiamato e confermato è ben saldo sulla sua panchina. Anzi, non è mai stato così saldo come adesso".

Che voto dà al suo mercato?
"Dovrebbe darlo il presidente, perché è l'artefice di tutto ciò che avviene al Cagliari. Dal punto di vista tecnico il nostro mercato, tra giugno e luglio, è stato dispendioso e gratificante, perché Cellino non ha badato a spese".

Ma è rimasto Larrivey...
"Ha fatto un buonissimo precampionato con noi e così abbiamo perso l'attimo per cederlo, visto che aveva delle richieste che però non ci convincevano pienamente".

Risolverà il contratto?
"Non esiste, è fuori da ogni logica. Larrivey rimarrà con noi fino alla scadenza del contratto, o a gennaio valuteremo le opportunità che si presenteranno".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Giuffredi 29.04 - "È stato un campionato dai risultati previsti fin dal principio con la vittoria della Juventus. Poi ci sono state le varie lotte per le zone alte, Roma e Napoli per la Champions e poi l'Atalanta e non solo per l'Europa League. Mentre in chiave retrocessione, tutto previsto tranne...
Telegram

A tu per tu

...con Caniggia 28.04 - "Manco dall'Italia da un po', ogni volta che vengo mi sento come a casa. Tornerò presto...". Così a TuttoMercatoWeb Claudio Paul Caniggia, ex attaccante di - tra le altre - Atalanta e Roma. Sta seguendo il campionato? Che spettacolo la sua ex Atalanta... "Si, davvero....

A tu per tu

..con Galli 27.04 - "Il campionato? Ci sono stati due tronconi: quelli che puntano a vincere e qualcosa ancora è aperto, mentre altre hanno avuto poco da chiedere e alcune non hanno neanche partecipato come il Pescara. A livello di retrocessone è stato tutto definito. Meno male che il Crotone ha dato...

A tu per tu

...con Martorelli 26.04 - Un nuovo corso per la Roma. Da Walter Sabatini, con l'Interregno Massara, a Monchi. "Non conosco le direttive di Monchi, è la prima volta che viene a lavorare in Italia. La Roma però, con tutto il rispetto, non è il Siviglia", dice a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Giocondo...

A tu per tu

...con Pagni 25.04 - Rinati, a caccia dell'impresa. La Ternana ci crede e ha voglia di rincorrere la salvezza. "Positività al massimo, entusiasmo ma anche consapevolezza dei nostri mezzi. Silenzio e avanti tutta...", dice a TuttoMercatoWeb il ds delle Fere, Danilo Pagni. Liverani il segreto della...

A tu per tu

...con Leone 24.04 - "Vogliamo giocarci tutte le nostre possibilità fino in fondo. Le vittorie dell'Empoli hanno guastato tutti i piani, però finché la matematica non ci condanna è giusto provarci". Il Pescara prova a cullare ancora qualche speranza per la salvezza. Difficile, ma finché i numeri lo consentono...

A tu per tu

...con Antonini 23.04 - "Sorteggio fortunato per la Juventus? Io mi preoccuperei del Monaco, l'ho visto nelle ultime partite e ci sono ragazzi giovani che vogliono emergere. Sia Atletico che Real erano da evitare, è stato un sorteggio fortunato ma che nasconde tante insidie". Così a TuttoMercatoWeb Luca...

A tu per tu

...con Frey 22.04 - La partita delle emozioni. Da una parte il primo amore, dall'altra un amore sbocciato piano piano. Inter-Fiorentina, la partita di Sebastien Frey. "Quando giocavo nella Fiorentina era sempre considerata una grande partita, a livello di qualità l'Inter era superiore. Tutte le volte...

A tu per tu

...con Di Somma 21.04 - Un ritiro per riordinare le idee. E per tornare a sorridere. "Siamo tranquilli, l'aria è serena. Qualche risultato sta venendo meno, ma siamo stati penalizzati dai risultati perché le prestazioni sono buone. Poi anche alcune decisioni arbitrali non ci hanno aiutato", dice il dg del...

A tu per tu

...con Joao Santos 20.04 - "Se in Milan e Inter sono entrati grandi capitali allora è giusto aspettarsi un grande mercato, molto caldo. Pensando però che Juve e Napoli hanno già una struttura pronta e non dovranno spendere chissà quanto". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Joao Santos in vista della...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.