HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A: quale di questi attaccanti vi ha deluso di più?
  Giovanni Simeone
  Edin Dzeko
  Arkadiusz Milik
  Patrik Schick
  Marko Pjaca
  Paulo Dybala
  Duvan Zapata
  Keita Balde Diao
  Simone Zaza

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Moggi

"Ventura mai alla guida di grandi squadre, perché gli è stata data la Nazionale? Si riparta con gente che capisce di calcio. Conte e il ritorno? Non ci pensa neanche, c'è il Milan. Il ct sia un selezionatore, non un allenatore. E Ancelotti..."
15.11.2017 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 16435 volte
© foto di Simone Calabrese

Un flop annunciato. L'Italia saluta mestamente anzitempo il Mondiale. “Mi è dispiaciuto vedere la faccia di Ventura in conferenza e le lacrime dei giocatori", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi.

L'epilogo era scritto.
"Si. E per questo trovo ingeneroso mettere il dito nella piaga, era un finale annunciato. In Italia dal 2006 siamo stati eliminati due volte e un’altra volta non ci siamo qualificati. Qualcuno si domanderà perché? C’è mancanza di dirigenti e si prendono allenatori non all’altezza ad eccezione di Conte”.

Ventura ha deluso su tutti i fronti.
“È ingeneroso criticarlo ora. L’ho criticato fin da quando è arrivato in Nazionale. Ma non critico l’uomo, perché è una persona seria. Non ha mai allenato squadre eccellenti e gli si consegna la migliore? Un conto è essere una persona seria e un’altra allenare la Nazionale”.

Da dove bisogna ripartire?
“La Nazionale la ritengo un club. Il miglior club in Italia, perché mette in evidenza tutto il calcio italiano. Bisogna costruire una società che sappia affiancare l’allenatore. Ci vuole gente che capisce di calcio. Nel 2006 c’era Lippi che veniva dall’entroterra juventino e sapeva gestire tutte le situazioni. Conte poi è stato bravo a gestire ogni cosa. Alla Nazionale non serve un allenatore, ma un selezionatore. Si deve ripartire con gente che s’intende di calcio”.

Ancelotti il dopo Ventura ideale?
“Non credo che accetti una situazione del genere. È difficile trovare un allenatore che si metta nelle mani di chi non capisce di calcio, va rifondata ogni cosa".

Si parla anche del ritorno di Conte.
“Conte non ci pensa neanche. Il prossimo anno potrebbe andare al Milan. In Nazionale serve uno come Ancelotti oppure Capello. Ma la decisione e ogni situazione è nelle mani di chi ha diretto fin adesso tutto con i risultati che abbiamo visto".

Quali le colpe di Tavecchio?
“Hanno sbagliato tutti. Addirittura hanno rinnovato il contratto a Ventura per quattro anni... è una cosa che non esiste”.

Gli errori di Ventura?
“Ha sbagliato a fare gli esperimenti. Era una partita in cui esperimenti non ne andavano fatti. Non puoi giocare con due centravanti di pari stazza fisica contro i difensori svedesi. Bastava mettere Insigne da una parte, El Shaarawy dall’altra e un attaccante. Nel secondo tempo poi non si è capito niente”.

Buffon saluta la Nazionale così, con l'esclusione dai Mondiali.
“Le lacrime dimostrano la saggezza dell’uomo e la rabbia per non essere riuscito a centrare un obiettivo con la maglia che ama. Ora ci sarà un rinnovamento, ma più che rinnovare la Nazionale bisognerà cambiare il calcio”.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Caliendo 12.11 - “CR7 è servito ad accendere quell’attenzione che si era spenta nei confronti del calcio italiano. Un’iniezione di grandissimo impatto mediatico, che ci ha riportato ai livelli del calcio mondiale”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Antonio Caliendo. Il calcio italiano,...

A tu per tu

...con Foschi 11.11 - Scontro al vertice in Serie B. Palermo-Pescara per la testa della classifica. “Siamo arrivati all’undicesima di campionato con una media punti incedibile. Ci piacerebbe continuare questa corsa nell’alta classifica. È una partita difficilissima, uno scontro diretto ma riferito a questo...

A tu per tu

...con Canovi 10.11 - “Juric si gioca la panchina? Una storia già vista”. Così a Tuttomercatoweb l’avvocato Dario Canovi sul momento del Genoa. La partita non è delle più abbordabili: i rossoblu sfidano il Napoli. “Temo che il Genoa non abbia molte speranze di fare risultato contro il Napoli. Incontrare...

A tu per tu

...con Spinelli 09.11 - “È finito, nessuna possibilità di ripensarci. Davvero, diciamo basta”. Così a TuttoMercatoWeb Aldo Spinelli si congeda da Livorno. Ultimo posto in classifica, situazione poco felice. Presidente, perché questa scelta? “Siamo stanchi. Molto stanchi. Abbiamo sprecato tante energie...

A tu per tu

...con Cinelli 08.11 - Antonio Cinelli e il Chievo Verona, è addio. Due giorni per il centrocampista la risoluzione del contratto, ora è tempo di una nuova avventura. “Nel Chievo non c’è mai stato un progetto su di me, non rinnego la scelta perché sono stato legato ad un club di serie A per tre anni. Ma...

A tu per tu

...con Moggi 07.11 - “Per la Juventus è una partita normale, per il Manchester United è fondamentale. La Juve non affronterà il match con la solita cattiveria, mentre il Manchester United dovrà impiegare anche con grandi motivazioni”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale della Juventus, Luciano...

A tu per tu

...con Di Campli 06.11 - “Inter-Barcellona? Per la classifica è insignificante, si qualificheranno entrambe. Un pareggio accontenterebbe tutti”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Donato Di Campli. Che mercato si aspetta dall’Inter a gennaio? “Qualche rinforzo soprattutto per quanto riguarda i rincalzi....

A tu per tu

...con Leone 05.11 - I passi falsi contro Cittadella e Cosenza? Il Cittadella è una delle squadre più organizzate del campionato, ho grossa stima della formazione veneta e sapevamo che ci avrebbe messo in difficoltà. Il Cosenza invece non ha avuto grosse occasioni da gol, potevamo sfruttare meglio alcune...

A tu per tu

...con Giaretta 04.11 - “Il Milan al di là delle difficoltà che possono esserci state ultimamente è unito con il suo allenatore, questo è importante quanto avere la squadra forte. All’esterno vedo tante ansie, ma all’interno mi sembra che ci sia qualche certezza in più”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds dell’Udinese,...

A tu per tu

...con Lucchesi 03.11 - “La Roma ha qualche assenza, le manca un po’ di continuità ma non ha la qualità delle grandi. La Fiorentina sta facendo un ottimo campionato, per il progetto sportivo e per la mission della stagione. Sarà una partita combattuta...”. Così a TuttoMercatoWeb il dirigente doppio ex di...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy