HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Calciomercato di Serie A in chiusura: qual è il vostro flop tra le big?
  Juventus
  Napoli
  Roma
  Inter
  Lazio
  Milan

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Morganella

“Palermo, momenti indimenticabili: dal gol alla prima volta di mio figlio al Barbera. Tedino? Pensavo restasse Stellone. Futuro, vorrei Inghilterra o Germania. Mondiale, la Francia ha meritato. Fuori le altre big? Gruppo fondamentale”
28.07.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 17522 volte
© foto di Federico De Luca

Quasi dieci anni al Palermo. Tanti, troppi per essere dimenticati in fretta. Michel Morganella ha lasciato i rosanero dopo la scadenza del contratto. E ora è pronto a ripartire. “Ho fatto tre settimane di preparazione con il medico del Palermo, il Dottor Puleo, con cui c’è un grande rapporto di amicizia. Poi lui è dovuto andare in ritiro con il Palermo. Mi sono fatto dare dei programmi specifici, tutti i giorni faccio qualcosa per tenermi in forma”, dice Morganella a TuttoMercatoWeb.

Ha lasciato il Palermo per la scadenza del contratto. Che peccato quell’infortunio...
“Si. Un peccato aver lasciato il Palermo nel modo in cui l’ho fatto io. Mi sarebbe piaciuto andare almeno in panchina all’ultima di campionato. Ma fa parte del calcio. Peccato per la mancata promozione, davvero. In casa contro il Frosinone avevamo vinto, poi fuori casa sono successe un po’ di cose che non c’entrano niente con il calcio”.

C’è stato un momento in cui avrebbe potuto rinnovare?
“Prima dall’infortunio si parlava di rinnovo. Poi la società non mi ha più detto nulla. Evidentemente non hanno voluto rinnovare. Mi sono goduto le ultime settimane a Palermo, la mia seconda casa. Ma fa parte del calcio”.

Il suo momento più bello in rosanero?
“Tanti. Davvero. Dalla promozione con Iachini al gol, passando per i tempi in cui c’erano Cavani, Miccoli, Ilicic. Ci sarebbe da scrivere un libro. Ricordo come se fosse ieri il derby contro il Catania quando abbiamo vinto e ho fatto l’assist a Miccoli. Un altro ricordo bellissimo è la prima volta di mio figlio allo stadio. Momenti indelebili”.

Ha visto passare tanti allenatori...
“Sicuramente un cambio non rende le cose facili. Per ogni allenatore che arriva c’è un nuovo stile di gioco. Però fa parte della vita di un calciatore. Non ho avuto problemi con nessuno. Magari qualcuno mi vedeva e qualcun altro no”.

Che Palermo vede il prossimo anno?
“Da quello che leggo i più anziani andranno via. Penso che il Palermo voglia fare una squadra giovane. Ma ha le qualità per tornare in serie A. Però è fondamentale essere un gruppo”.

Ora si riparte da Tedino...
“Pensavo rimanesse Stellone. Perché è stato poco e abbiamo fatto bene. Sono due allenatori diversi, ma ho grande stima di entrambi. Spero che il Palermo torni in Serie A”.

Un messaggio per i suoi ex tifosi?
“Solo grazie. Perché mi hanno fatto diventare importante. Non tanto da calciatore, ma come uomo. Quelli che mi conoscono sanno come sono fatto. A Palermo ho vissuto momenti importanti”.

Attualmente è svincolato. Dove si vede la prossima stagione?
“Vorrei fare un’esperienza in Inghilterra o in Germania. In Italia sono stato benissimo, ma mi piacerebbe cambiare per vedere un po’ gli altri paesi. L’Italia però mi piace tantissimo. Vedremo...”

Anche per riconquistare la Nazionale...
“Oggi la mia priorità è tornare a giocare. Poi se farò bene ci sarà la possibilità di tornare in Nazionale”?

Ha visto il Mondiale?
“Ho visto alcune partite. Speravo in una finale Belgio-Francia. Il Belgio è un’ottima squadra. Comunque giusto che abbia vinto la Francia. La differenza in una competizione del genere non la fa il singolo, ma il gruppo. E probabilmente le grandi squadre che sono state eliminate non avevano un vero e proprio gruppo”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Calori 16.08 - “L’arrivo di Cristiano Ronaldo ha restituito visibilità al campionato di Serie A che si stava allontanando dalle altre realtà. E maschera altre situazioni meno brillanti”. Cosi a TuttoMercatoWeb Alessandro Calori. Situazioni meno brillanti. Chiaro riferimento a Bari, Cesena e Avellino... “Si,...

A tu per tu

...con Battistini 15.08 - “La chiusura anticipata del mercato? Prima di prendere una decisione avrei cercato di trovare una linea comune con le altre Federazioni. Far finire il mercato il 17 è follia, perché obblighi la gente a lavorare a Ferragosto. Condivido però che il mercato finisca prima dell’inizio...

A tu per tu

...con T.Rodriguez 14.08 - Thomas Rodriguez e la nuova avventura. All’Union Calera, in prestito dal Genoa. Un’avventura iniziata nel migliore dei modi. Prima partita, prima presenza. “Ero da due giorni.... Non pensavo di giocare”, dice il giovane centrocampista a TuttoMercatoWeb. “Ho fatto venti minuti a pochi...

A tu per tu

...con Marchetti 13.08 - “In settimana c’era stato un grande lavoro tattico da parte del mister”. Così a TuttoMercatoWeb il dg del Cittadella, Stefano Marchetti. Cittadella fucina di talenti. Kouame al Genoa. Una grande occasione... “Da Kouame mi aspetto che faccia in serie A quanto fatto in B. Spero...

A tu per tu

...con Trinchera 12.08 - “Sta nascendo una squadra giovane, abbiamo mantenuto il gruppo storico e sono arrivati calciatori che possono darci una mano”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cosenza, Stefano Trinchera. Mercato: che farete? “Gli ultimi giorni saranno di novità. Giorno per giorno...

A tu per tu

...con Di Campli 11.08 - “Favilli? Il Genoa è la squadra giusta per completare la sua crescita. Siamo di fronte ad un grande prospetto, da lui mi aspetto tante cose positive”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente del nuovo attaccante del Genoa, Andrea Favilli. Favilli talento di spessore. E Perinetti di attaccanti...

A tu per tu

...con Terlizzi 10.08 - “Bonucci di nuovo alla Juve? A livello di immagine la società bianconera non ha guadagnato molto... non avrei mai riportato Bonucci. E poi con Caldara ho giocato, è un giovane molto promettente”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex difensore di - tra le altre - Palermo e Sampdoria, Christian...

A tu per tu

...con Caravello 09.08 - “È stato fin qui un mercato bello, interessante. È arrivato un top player come Ronaldo, potrebbe arrivarne un altro come Modric. Ma tutto ciò va a cozzare con varie situazioni come la Serie B oppure la vicenda Chievo. Sicuramente non abbiamo una federazione forte... “. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

..con Capozucca 08.08 - “Il Frosinone si sta muovendo in linea con i suoi mezzi e le sue risorse, con molta attenzione in un mercato difficile. Grazie agli sforzi del Presidente, con sofferenza è stata conquistata la Serie A e c’è la volontà di mantenere la categoria”. Così a TuttoMercatoWeb Stefano Capozucca...

A tu per tu

...con Accardi 07.08 - “Modric-Inter? Non è chiusa, ma bisogna pensare che il Real Madrid dopo la cessione di Cristiano Ronaldo, forse, non cede facilmente un altro giocatore importante. Comunque credo sia un affare possibile”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Beppe Accardi analizza il rush...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy