HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Attacco della Juventus o dell'Inter: quale preferite?
  Preferisco la Juventus
  Preferisco l'Inter

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Nocerino

“Milan, derby senza fuoco dentro: così no... Ventura? Bravo Pellissier a raccontare ciò che ha vissuto. Non torno a giocare in Italia, ormai contano più i soldi degli uomini: non mi piace”
26.09.2019 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 9194 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Grande protagonista al Milan, arrivato dal Palermo si è subito messo in luce a suon di gol e prestazioni importanti. “Con il Milan è stato amore a prima vista e se ancora oggi quando vado nella sede rossonera con i dipendenti ci salutiamo con grande affetto è perché ho lasciato un buon ricordo come uomo”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex centrocampista rossonero Antonio Nocerino che ci tiene a precisare in vista della partita di stasera contro il Torino di essere doppio ex ma “mica tanto... perché in granata non ho potuto lasciare il segno”.

Al Milan arrivó in sordina, dal Palermo. Conquistò subito la stima di tutti...
“Faccio una premessa: amo Palermo, non sarei mai andato via. Amo la gente, la città. Se insieme alla mia famiglia avessimo scelto di vivere in Italia sarei andato anche gratis a giocare in Serie D. Al Milan sono stato benissimo dal primo giorno, ho incontrato gente di qualità sopra la media. Tutto top, davvero. Infatti ci siamo subito innamorati. Le persone hanno visto che persona sono e questo mi rende orgoglioso. Quando vado nella sede del Milan la gente mi abbraccia, è contenta di vedermi. Bello così, umanamente ho lasciato tanto”.

Al Toro è andata meno bene.
“A Torino per varie vicissitudini non ho potuto lasciare il segno. Ho avuto dei problemi con l’allenatore (Ventura, ndr). Mi è dispiaciuto, anche perché mi hanno voluto lui e il suo secondo. Sicuramente ho le mie colpe, come lui le sue. Però sulle persone difficilmente mi sbaglio, per me l’aspetto umano è fondamentale. Non ho mai guardato i soldi, il contratto. Ho sempre cercato di andare dove mi volevano. Quella volta ho sbagliato. Peccato, davvero. Perché io come carattere mi avvicino tanto al Toro”.

Quindi lo sfogo di Pellissier sui social, l’anno scorso, per lei non è stato una sorpresa. Immagino...
“Non è il primo e non sarà l’ultimo. Pellissier ha avuto il coraggio di dire quello che ha vissuto”.

Spazio al campo: stasera come la vede?
“I granata sono partiti meglio rispetto al Milan, ma in questo momento sono due squadre che vengono da un periodo di difficoltà. Sarà una partita combattuta”.

Dal Milan ci si aspetta di più.
“È un cantiere aperto. L’allenatore ha bisogno di tempo come tutti i tecnici che propongono un’idea di gioco. Guardate la Juve, non gioca come giocava il Napoli. Ci vorrà un po’ di tempo, per Giampaolo come Sarri e gli altri allenatori che insegnano calcio. Però...”

Però?
“Ho visto il derby e a volte dove non arrivi con la tecnica devi arrivare con cuore, testa e voglia. Nel derby non ho visto il Milan con il fuoco dentro”.

Nocerino continuerà a giocare?
“Intanto ho preso il patentino UEFA B. Spero di trovare qualcosa in America, vorrei giocare ancora un anno”.

Magari ancora in Italia?
“No. Non mi ci vedo più. Forse sarò fatto male io, ma non vedo più l’aspetto umano prima dell’interesse. Oggi vedo tanto interesse e poco aspetto umano. Spero di trovare qualcosa in giro per il mondo. Poi mi piacerebbe allenare i giovani e aiutarli a crescere con i miei pregi e difetti”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Lucchesi 04.12 - Fabrizio Lucchesi non ci sta ad essere trattato come uno dei responsabili del fallimento del Palermo. Mesi di lavoro, anche per lui, andati in fumo per una fideiussione mai presentata da Tuttolomondo in Lega e le cui colpe sono ancora tutte da accertare. Dopo mesi l’ex direttore generale...

A tu per tu

...con Accardi 03.12 - “Il Napoli? Che si fosse rotto il giocattolo era chiaro. Quando viene a mancare la coesione tra tutte le componenti succede quello che sta succedendo al Napoli”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Beppe Accardi. Dai segnali di ripresa contro il Liverpool alla sconfitta...

A tu per tu

...con Martorelli 02.12 - “Ibra al Milan? Quando si ha la volontà di chiudere una trattativa i tempi dovrebbero essere più veloci. Mi sembra che la cosa si stia prolungando troppo”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Giocondo Martorelli. L’arrivo di Ibra bocciatura per Piatek? “Cambiare strategia...

A tu per tu

...con Budan 01.12 - “Ibra al Milan? Il club rossonero ritroverebbe un calciatore con qualche anno in più, che ovunque sia andato ha sempre fatto bene. Potrebbe portare al Milan tanta personalità che per adesso è mancata”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex attaccante di - tra le altre - Parma, Atalanta e Palermo,...

A tu per tu

...con Meluso 30.11 - “Al di là della squadra che affrontiamo, che è sempre stata tra le prime in Italia e con la nuova proprietà conserva delle ambizioni di crescita, mi viene spontaneo mettere in risalto che oggi il Lecce se la gioca contro tutti e ha fatto si che ciò avvenisse attraverso il suo modo...

A tu per tu

...con Angelozzi 29.11 - “La classifica non è quella che ci aspettavamo, avremmo potuto avere qualche punto in più ma il bilancio è ottimo. Anche se possiamo fare di più”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore generale dello Spezia, Guido Angelozzi. Quali sono state le difficoltà? “Abbiamo ringiovanito...

A tu per tu

...con Colantuono 28.11 - “L’Atalanta ha fatto una grande partita, il risultato contro la Dinamo Zagabria sarebbe potuto essere più importante. La partita di andata è stata solo una serata negativa”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex tecnico della Dea, Stefano Colantuono. In campionato però la squadra va un po’...

A tu per tu

...con Capuano 27.11 - Una nuova sfida per Eziolino Capuano. Salvare l’Avellino la sua missione, per un progetto a lunga durata. “Quando sono andato conoscevo le problematiche che c’erano, sono contento delle risposte della squadra. Abbiamo fatto ottime prestazioni e oggi ci giochiamo i quarti di Coppa”,...

A tu per tu

...con D’Amico 26.11 - Sebastian Giovinco vince ancora. Dopo i trofei portati a casa con la Juventus e il Toronto la Formica Atomica conquista la Champions League Asiatica con l’Al Hilal. “Sono davvero felice per Sebastian, per il club e tutti i suoi milioni di tifosi e per la nostra agenzia che lo rappresenta”,...

A tu per tu

...con Canovi 25.11 - Zlatan Ibrahimovic il nome giusto per risollevare il Milan? “Ha sempre un grande richiamo, ma ho qualche ragionevole dubbio che possa essere determinante per come gioca il Milan”, dice a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Dario Canovi. Ibra quindi non le sembra il rinforzo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510