HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

A tu per tu

...con Pagni

“Milan accrescimento culturale. Cinquemila report, quanti talenti! Avevo seguito Golovin e avrei puntato su Mount. Gattuso e quel campo a Sibari... Ternana, De Canio pozzo d’esperienza. E la Serie B...”
14.07.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 11416 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com

Piazze calde, presidenti difficili. Dalla prima categoria alla Serie A. La storia di Danilo Pagni parla da sola. Lo scorso anno osservatore del Milan al fianco di Mirabelli e Gattuso dopo aver centrato un miracolo sportivo con la Ternana. Ora il ritorno dove aveva lasciato da vincitore. A Terni. “Il Milan per me è stato un accrescimento culturale. Ringrazio Mirabelli, Fassone e il segretario Mangiarano. Sono partito dalla prima categoria, fino ad avere un ruolo in Serie A. Devo ancora migliorare, però penso che parlino i risultati”, dice Pagni a TuttoMercatoWeb.

Un bilancio sul suo lavoro in rossonero?
“Abbiamo fatto quasi cinquemila report nel mondo. Ho avuto la fortuna di monitorare competizioni internazionali per la prima squadra e le giovanili. Massimo ha messo in piedi una struttura di qualità e quantità epocale. Ho lavorato con lui e con l’area tecnica, sono stato anche in Africa dove ho presentato il Milan. È stato fatto qualcosa di epocale”.

Perché è tornato alla Ternana? Il Milan è il Milan...
“Avrei potuto rinnovare e poi aspettare l’esito delle squadre B. Ma ero rimasto male per la mancata conferma alla Ternana dopo il miracolo della salvezza. Quindi ho scelto di tornare, anche in virtù della presenza di De Canio, un allenatore preparatissimo. Poi al Milan la situazione è in fase di stallo, sia per la squadra B che per il mercato. E inoltre sono nato direttore sportivo, mi sento portato per questo lavoro”.

I profili che aveva monitorato con attenzione in rossonero?
“Avevo seguito Golovin a settembre. Potrei fare anche i nomi di Kluivert Jr e Ziyech. Mi piaceva molto pure Foden delle giovanili del Manchester City, poi Guardiola lo ha convocato. E potrei citare anche Mount che andrà in ritiro con il Chelsea. Ne abbiamo seguiti. Ma Mount del Vitesse è quello su cui avrei puntato di più”.

E Gattuso?
“Con Rino ci conosciamo da trent’anni. A quindici anni ci allenavamo insieme su un campo di periferia, a Sibari, dove adesso non c’è più il campo ma un parcheggio. Quando vado a casa mi viene sempre in mente...”.

Dal Milan alla Ternana può sembrare un salto indietro...
“Non è assolutamente un salto indietro. Al Milan è come se avessi fatto una specializzazione. Ho affinato determinate conoscenze a livello internazionale. E quando leggo di alcuni calciatori che vanno in determinati top club sorrido, perché li avevo già visti e studiati prima. E poi già una volta lasciai un contratto al Chievo, con Campedelli e Sartori per andare a Salerno. Mi metto sempre in discussione”.

Passiamo al presente: la Ternana punta alla B?
“È un obiettivo. Ma manteniamo il profilo basso. Vogliamo tornare in B, ma potremmo arrivarci anche attraverso il ripescaggio perché ne abbiamo i requisiti”.

Ripescaggio possibile?
“Se ne sta occupando il Presidente Ranucci, che sa come muoversi. Il proprietario Bandecchi ci ha conferito la giusta adrenalina. E contiamo molto su una grande persona come il mister De Canio, con lui c’è un rapporto da tempo”.

Già, un rapporto che parte da lontano...
“Vi racconto un aneddoto. Avevo sedici anni, ero in panchina con il Castrovillari in quarta serie. E lui allenava il Pisticci. Ero un giovane under del Castrovillari. È un pozzo d’esperienza. Poi sono stato direttore sportivo del Matera nel 2001. De Canio ha grande spessore, acume ed esperienza”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Iachini 19.07 - “Con Politano l’Inter ha fatto un ottimo acquisto. Può ricoprire diversi ruoli in attacco. Per i vari moduli che sta preparando Spalletti credo possa essere adattabile su più fronti”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Sassuolo, Beppe Iachini approva l’acquisto di Politano...

A tu per tu

...con Fascetti 18.07 - “Mi dispiace, davvero...”. Ovviamente amareggiato e deluso per l’epilogo della vicenda Bari, l’ex allenatore biancorosso Eugenio Fascetti, interpellato da TuttoMercatoWeb dopo la scomparsa del club pugliese. Un finale che era nell’aria, ma che non sembrava potesse verificarsi. “Io...

A tu per tu

...con Legrottaglie 17.07 - .“Mondiale? Ha vinto l’aspetto fisico, la Francia è ben strutturata. Grande merito loro, pur non giocando un grande calcio sono stati concreti. Il grande calcio è quello che porta a casa i risultati. Complimenti a Deschamps”. Così a TuttoMercatoWeb Nicola Legrottaglie a proposito...

A tu per tu

...con Gasparin 16.07 - “Cristiano Ronaldo alla Juventus è un affare che parte da lontano. È stata un’operazione costruita con grande attenzione, con tempi lunghi. C’è stata grande lungimiranza da parte dei dirigenti bianconeri, sono stati bravi. Questo è una delle più grandi operazioni degli ultimi trent’anni”....

A tu per tu

...con Gerolin 15.07 - “La Francia in finale c’era da aspettarsela. È una squadra composta da giovani che hanno grande esperienza. Mbappé sta stupendo tutti, è un fuoriclasse. Mi ha sorpreso molto la Croazia, che è stata brava a superare mille ostacoli”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo dell’Udinese,...

A tu per tu

...con Pagni 14.07 - Piazze calde, presidenti difficili. Dalla prima categoria alla Serie A. La storia di Danilo Pagni parla da sola. Lo scorso anno osservatore del Milan al fianco di Mirabelli e Gattuso dopo aver centrato un miracolo sportivo con la Ternana. Ora il ritorno dove aveva lasciato da vincitore....

A tu per tu

...con Cacia 13.07 - “Da lunedì inizierò il ritiro a Coverciano, ne approfitto perché oltre ad allenarmi voglio prendere il patentino UEFA B”. Daniele Cacia è pronto a tornare in pista, scalpita in attesa della chiamata giusta. E parla in esclusiva a TuttoMercatoWeb. Si aspettava di essere svincolato...

A tu per tu

...con Tavano 12.07 - “Fuzato alla Roma? Una trattativa che nasce dal fatto che fosse plausibile che la Roma avesse la necessità di rinforzare il reparto dei portieri a prescindere dal futuro di Alisson. Monchi lo ha studiato e lo ha ritenuto all’altezza della Roma. E poi il ragazzo era a scadenza con...

A tu per tu

...con Foschi 11.07 - Giornata speciale per Rino Foschi. Festa di compleanno e ritorno a casa. Al Palermo. Per riprendere da dove aveva lasciato e per rimettere le cose a posto in casa rosanero. La presentazione è stata delle migliori. Pronti-via, subito nove milioni nelle casse del Palermo con la cessione...

A tu per tu

...con Lasaracina 10.07 - “Il Belgio non è una rivelazione, tutti quelli che conoscono il calcio belga sanno che è una delle squadre top del Mondiale. Basta guardare l’organico. Al di là del fatto che la Nazionale non abbia vinto nulla, è chiaro che sia una delle squadre su cui puntare. Il girone è stato facile,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy