VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A 2017/18: chi vincerà la classifica cannonieri?
  Edin Dzeko
  Ciro Immobile
  Paulo Dybala
  Dries Mertens
  Mauro Icardi
  Cyril Thereau
  Fabio Quagliarella
  Andrea Belotti
  José Callejon
  Luis Alberto
  Adem Ljajic
  Alejandro Gomez
  Lorenzo Insigne
  André Silva
  Nikola Kalinic
  Duvan Zapata
  Leonardo Pavoletti
  Gonzalo Higuain
  Altro

TMW Mob
A tu per tu

...con Pasqualin

"Mercato, Inter protagonista... come vuole Mancini. Juve, Giovinco non è merce di scambio... via a giugno. Napoli, più passa il tempo e più si allontana Benitez. Serie B, Carpi credibile"
16.12.2014 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 19661 volte
© foto di Federico De Luca

Pochi giorni e poi via al calciomercato. Facile aspettarsi Inter e Napoli protagonisti. Non sarà invece il mercato di Sebastian Giovinco, in scadenza di contratto con la Juventus, ma destinato a rimanere bianconero fino a giugno. Poi il futuro potrebbe essere lontano dalla Juve. A TuttoMercatoWeb parla l'avvocato Claudio Pasqualin, che cura gli interessi proprio della Formica Atomica.

Pasqualin, giusto aspettarsi l'Inter protagonista a gennaio?
"La risposta sarebbe sì, perché c'è Mancini che è un allenatore esigente e imporrà delle operazioni: penso che Thohir lo sappia, fin qui ha fatto operazioni di ingegneria finanziaria piuttosto che mettere mano al portafogli. L'Inter dovrà muoversi".

E la Juventus?
"Dovrà fare delle valutazioni relative agli infortuni in difesa. Se Barzagli recupera, ci sarà meno necessità di intervenire. Anche se la perdita di Asamoah deve far riflettere".

Una perdita potrebbe anche essere Giovinco. Quale futuro? Si è parlato di alcuni scambi di mercato...
"Finirà il suo contratto con la Juventus. Considerarlo merce di scambio è fuori da ogni discussione. Sul discorso di Sebastian occorre essere perentori. Non è facile vedere un giocatore della Nazionale andare a scadenza di contratto, ma è quello che avverrà perché la Juventus ha un obiettivo e ce l'ha anche Giovinco: vincere insieme. Al di là del fatto che a giugno si prenderanno delle destinazioni diverse. Giovinco lotterà con la Juventus per conseguire insieme gli obiettivi".

Perché andrà via dalla Juve senza rinnovare? Sembra strano per una big come la Juventus...
"Sono valutazioni che evidentemente ha fatto la Juventus. Che sia strano o normale non sono valutazioni che dobbiamo fare noi, ma dobbiamo solo prenderne atto e perseguire il miglior interesse del nostro assistito. Probabilmente l'interesse del nostro assistito non è quello di andare via a gennaio. È probabile che i sei mesi che separano dalla fine del campionato potrebbero essere di sofferenza, ma la vita è fatta anche di queste situazioni. Ma oggi la Juventus ha tre obiettivi da centrare. Poi a giugno ognuno prenderà la sua strada".

Si aspetta il Milan protagonista?
"Sul mercato non credo. Dipenderà dalle uscite. Sarà un mercato vivace, tutti tenteranno di vendere più che di comprare. Anche in vista della riduzione delle rose a venticinque. I prezzi scenderanno ancora, di più. Se il Milan farà delle uscite, per esempio Saponara, Zaccardo o Niang, allora ci potrebbero essere delle entrate. Ma lo ha detto Galliani: il Milan opererà così, un'entrata per un'uscita".

A Napoli c'è Benitez in scadenza di contratto.
"Una situazione da chiarire, che non aiuta. Più passa il tempo e più Benitez si allontana da Napoli. Le partite come quella di San Siro depongono a favore di questa tesi. Il mercato sarà condizionato anche da questo e farà capire se Benitez, che ha delle belle idee che a volte fanno riferimento al suo procuratore (sorride, ndr), rimarrà al Napoli oppure no".

In B invece è tempo di sorprese...
"A questo punto diventa credibile il Carpi: i dati cominciano ad essere interessanti e a Carpi fanno bene a non parlare di promozione neppure guardandosi allo specchio. A questo punto la squadra di Castori diventa una candidata autorevole per la serie A. E a Bologna, la potenza economica di Saputo deve farsi sentire. Torna Corvino, un grande uomo di calcio. Anche se Fusco ha fatto un'ottima impressione a tutti, in particolare a Tacopina".

Su Calcio2000 da oggi in edicola trovate 10 pagine di esclusiva con foto inedite esclusive con Claudio Pasqualin, da non perdere

13/11/2014 - Vicenza - Intervista a Claudio e Luca Pasqualin
 
© foto di Federico De Luca

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Bertotto 22.10 - “L’Udinese sta avendo un percorso un po’ difficoltoso, ma deve cercare di trovare gli stimoli giusti per sopperire alle difficoltà”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex capitano bianconero, Valerio Bertotto. Il mercato dell’Udinese non è stato brillantissimo... “Scelte societarie, che...
Telegram

A tu per tu

...con Fontana 21.10 - “Il Napoli è la squadra che gioca meglio in assoluto, un vero piacere vederlo giocare. Ma quando non giocherà così bene bisognerà vedere se riuscirà a reggere”. Così a TuttoMercatoWeb il doppio ex di Napoli e Inter, Alberto Fontana. E l’Inter? “Un’Inter tosta, che prende pochi...

A tu per tu

...con Marchetti 20.10 - Una partita da dimenticare. Anche se “brucia ancora”, ammette a TuttoMercatoWeb il ds del Cittadella a proposito della sconfitta contro la Cremonese. E stasera il Bari... “Noi andiamo a Bari consapevoli di affrontare una squadra tra le più forti del campionato, ma abbiamo tanta...

A tu per tu

...con Salerno 19.10 - Il Cagliari riabbraccia Diego Lopez. Capitano e anima della squadra per anni, poi allenatore. E ora Diego torna a casa. “Conosce l’ambiente, è stato capitano e allenatore del Cagliari. Può fare bene”, dice a TuttoMercatoWeb il ds che in Sardegna ha conquistato risultati importanti...

A tu per tu

...con Bojinov 18.10 - Obiettivo dimenticare la Lazio. La Juve all’esame Sporting Lisbona. “Ho giocato da entrambe le parti, il cuore mi dice di tifare per il pareggio”, dice il doppio ex Valeri Bojinov a TuttoMercatoWeb. Diplomazia a parte, per chi tifa? “Non posso sputare nel piatto dove ho mangiato,...

A tu per tu

...con Ursino 17.10 - Momento felice per il Crotone di Davide Nicola, costruito in maniera attenta e lungimirante dal ds Giuseppe Ursino. “Il merito è di tutti, della squadra e dell’allenatore. Quando la squadra ha acquisito la stessa mentalità del girone di ritorno dello scorso anno ha cominciato a girare....

A tu per tu

...con Martorelli 16.10 - Verona-Benevento, chi perde può cambiare allenatore. “Mi auguro sempre che le società mantengano ciò che avevano prefissato. Non sono per i cambi dopo poche partite però mi rendo conto guardando la realtà che se vengono a mancare certi risultati magari qualcosa diventa necessario...

A tu per tu

...con Sforza 15.10 - La settimana delle panchine bollenti. E del derby di Milano. “Io di derby non ne ho perso neanche uno”, ricorda a TuttoMercatoWeb orgoglioso l’ex centrocampista dell’Inter - che oggi fa l’allenatore - Ciriaco Sforza. E stasera come la vede? “Il derby è derby, nessuno vuole perderlo....

A tu per tu

...con Perinetti 14.10 - Una nuova sfida professionale per Giorgio Perinetti. Il Direttore dopo aver fatto grande il Venezia riparte dal Genoa a stagione in corso. E parla a TuttoMercatoWeb. Perinetti, come è nata la trattativa? “Attraverso una telefonata di Preziosi, mi ha chiesto la disponibilità e...

A tu per tu

...con Acquafresca 13.10 - “È una buona esperienza, ero partito bene poi un infortunio mi ha frenato un po’. Ma sono in via di ripresa”. A TuttoMercatoWeb parole firmate Robert Acquafresca, ex attaccante di - tra le altre - Cagliari e Bologna, oggi al Sion. Perché la Svizzera? “Avevo voglia di riprovare...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.