VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
A tu per tu

...con Pasqualin

"Mercato, Inter protagonista... come vuole Mancini. Juve, Giovinco non è merce di scambio... via a giugno. Napoli, più passa il tempo e più si allontana Benitez. Serie B, Carpi credibile"
16.12.2014 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 19661 volte
© foto di Federico De Luca

Pochi giorni e poi via al calciomercato. Facile aspettarsi Inter e Napoli protagonisti. Non sarà invece il mercato di Sebastian Giovinco, in scadenza di contratto con la Juventus, ma destinato a rimanere bianconero fino a giugno. Poi il futuro potrebbe essere lontano dalla Juve. A TuttoMercatoWeb parla l'avvocato Claudio Pasqualin, che cura gli interessi proprio della Formica Atomica.

Pasqualin, giusto aspettarsi l'Inter protagonista a gennaio?
"La risposta sarebbe sì, perché c'è Mancini che è un allenatore esigente e imporrà delle operazioni: penso che Thohir lo sappia, fin qui ha fatto operazioni di ingegneria finanziaria piuttosto che mettere mano al portafogli. L'Inter dovrà muoversi".

E la Juventus?
"Dovrà fare delle valutazioni relative agli infortuni in difesa. Se Barzagli recupera, ci sarà meno necessità di intervenire. Anche se la perdita di Asamoah deve far riflettere".

Una perdita potrebbe anche essere Giovinco. Quale futuro? Si è parlato di alcuni scambi di mercato...
"Finirà il suo contratto con la Juventus. Considerarlo merce di scambio è fuori da ogni discussione. Sul discorso di Sebastian occorre essere perentori. Non è facile vedere un giocatore della Nazionale andare a scadenza di contratto, ma è quello che avverrà perché la Juventus ha un obiettivo e ce l'ha anche Giovinco: vincere insieme. Al di là del fatto che a giugno si prenderanno delle destinazioni diverse. Giovinco lotterà con la Juventus per conseguire insieme gli obiettivi".

Perché andrà via dalla Juve senza rinnovare? Sembra strano per una big come la Juventus...
"Sono valutazioni che evidentemente ha fatto la Juventus. Che sia strano o normale non sono valutazioni che dobbiamo fare noi, ma dobbiamo solo prenderne atto e perseguire il miglior interesse del nostro assistito. Probabilmente l'interesse del nostro assistito non è quello di andare via a gennaio. È probabile che i sei mesi che separano dalla fine del campionato potrebbero essere di sofferenza, ma la vita è fatta anche di queste situazioni. Ma oggi la Juventus ha tre obiettivi da centrare. Poi a giugno ognuno prenderà la sua strada".

Si aspetta il Milan protagonista?
"Sul mercato non credo. Dipenderà dalle uscite. Sarà un mercato vivace, tutti tenteranno di vendere più che di comprare. Anche in vista della riduzione delle rose a venticinque. I prezzi scenderanno ancora, di più. Se il Milan farà delle uscite, per esempio Saponara, Zaccardo o Niang, allora ci potrebbero essere delle entrate. Ma lo ha detto Galliani: il Milan opererà così, un'entrata per un'uscita".

A Napoli c'è Benitez in scadenza di contratto.
"Una situazione da chiarire, che non aiuta. Più passa il tempo e più Benitez si allontana da Napoli. Le partite come quella di San Siro depongono a favore di questa tesi. Il mercato sarà condizionato anche da questo e farà capire se Benitez, che ha delle belle idee che a volte fanno riferimento al suo procuratore (sorride, ndr), rimarrà al Napoli oppure no".

In B invece è tempo di sorprese...
"A questo punto diventa credibile il Carpi: i dati cominciano ad essere interessanti e a Carpi fanno bene a non parlare di promozione neppure guardandosi allo specchio. A questo punto la squadra di Castori diventa una candidata autorevole per la serie A. E a Bologna, la potenza economica di Saputo deve farsi sentire. Torna Corvino, un grande uomo di calcio. Anche se Fusco ha fatto un'ottima impressione a tutti, in particolare a Tacopina".

Su Calcio2000 da oggi in edicola trovate 10 pagine di esclusiva con foto inedite esclusive con Claudio Pasqualin, da non perdere

13/11/2014 - Vicenza - Intervista a Claudio e Luca Pasqualin
 
© foto di Federico De Luca

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Marchetti 20.11 - “Abbiamo tanta voglia di riscatto. Veniamo da una partita non positiva, dobbiamo mettere in campo le qualità di questi anni: grinta, cattiveria e tensione”. Parla così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cittadella, Stefano Marchetti in vista della partita di questa sera contro...

A tu per tu

...con Martorelli 19.11 - “Il flop Italia? Le cose non avvengono per caso. È un malessere che ci portiamo dietro dal 2010, non si è mai voluto che la situazione cambiasse. Ci sono tanti aspetti da migliorare nel nostro sistema calcio, ma nessuno ha voglia di applicarsi questo senso”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Antonini 18.11 - Verso Napoli-Milan. Gli azzurri per continuare la marcia verso lo Scudetto, i rossoneri per cercare di risalire la china. “Sulla carta il Napoli è favorito”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex difensore rossonero Luca Antonini. “Per convinzione, gioco, tutto, il Napoli parte in vantaggio....

A tu per tu

...con Accardi 17.11 - “Che l’Italia fosse a rischio di non qualificarsi al Mondiale era una certezza”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Belle Accardi. Sul banco degli imputati l’ex ct, Ventura. “Il problema è uno: oggi tutti crocifiggono Ventura, ma è stata sbagliata la scelta di avergli...

A tu per tu

...con Di Somma 16.11 - “È stato un fallimento totale da parte di tutti. Da parte della squadra, dell’allenatore, di tutti. Forse il rapporto tra il gruppo e il tecnico non era dei migliori, probabilmente non è mai decollato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds del Benevento, Salvatore Di Somma. Ventura alla...

A tu per tu

...con Moggi 15.11 - Un flop annunciato. L'Italia saluta mestamente anzitempo il Mondiale. “Mi è dispiaciuto vedere la faccia di Ventura in conferenza e le lacrime dei giocatori", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi. L'epilogo era scritto. "Si. E per questo trovo ingeneroso...

A tu per tu

...con Tavano 14.11 - L’Italia non va al Mondiale. Il doppio confronto con la Svezia non ha dato i frutti sperati. Niente Russia. “Incredibile”, commenta a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Diego Tavano. “Dispiace troppo, siamo una nazione - prosegue Tavano - con una potenzialità enorme ma che non...

A tu per tu

...con Stellone 13.11 - “La serie B?!È un campionato più concentrato rispetto agli altri anni. Potrebbero esserci due sorprese come Cremonese e Venezia ma è già successo che altre squadre neopromosse abbiamo fatto bene subito”. Così a TuttoMercatoWeb Roberto Stellone fa le carte al campionato di serie B....

A tu per tu

...con Colantuono 12.11 - “La sorpresa? La Lazio, ma non più di tanto. Sulla scia di quanto fatto l’anno scorso comunque mi aspettavo una squadra del genere. Chi costruisce la squadra - Tare e Lotito - difficilmente sbaglia. Guardate cosa hanno fatto i biancocelesti l’anno scorso...”. Parla così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Quaison 11.11 - Un’avventura positiva, tutta da continuare a vivere. Robin Quaison a gennaio dell’anno scorso ha sfiorato la Juventus. “Ma a queste cose non penso, se ne occupa il mio agente”, dice l’ex Palermo - oggi al Mainz - a TuttoMercatoWeb. Come procede al Mainz? “Sto imparando la lingua...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.