VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

A tu per tu

...con Pasqualin

"Mercato importante, ma prezzi troppo alti. Complimenti a Raiola. Wanda Nara agente, non è colpa sua... Milan e Inter ai cinesi, ma quale entusiasmo! Cascio e il Palermo, se c'è una faccia ok..."
17.08.2016 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 18530 volte
© foto di Federico De Luca

"È stato fin qui un mercato importante, con prezzi che hanno acceso la fantasia e in realtà forse sono esorbitanti per il valore intrinseco dei calciatori". Così a TuttoMercatoWeb l'avvocato Claudio Pasqualin sulla finestra di mercato che si chiuderà il 31 agosto.

Si spieghi meglio avvocato...
"Difficile considerare che Pogba valga cento milioni o giù di lì. Questo è l'effetto trascinante verso l'alto per le trattative successive".

In tutto questo ci ha guadagnato Mino Raiola.
"Complimenti a lui, un professionista molto attento, esperto e abile che altro non ha fatto che ottimizzare una situazione creata da lui stesso. Lo ha portato alla Juve, ha previsto la percentuale sulla futura vendita e lo ha rivenduto al Manchester United. Cosa gli si può dire? Se tutto è fatto nel rispetto delle regole, chapeau".

Un po' meno professionale Wanda Nara con il caso Icardi?
"L'ultima colpevole di questa situazione è lei. Wanda Nara s'inserisce in un vuoto assoluto normativo suggerito dalla follia dei nostri dirigenti. L'idea madre è partita da Blatter, ma poi i vari dirigenti ci hanno messo del loro per peggiorare ancora di più le cose. Non s'è trattato di una liberalizzazione aprendo le porte a tutti, ma di una clamorosa dequalificazione che è il trionfo della competenza autocertificata su modulo prestampato. Adesso basta dire che sei bravo e fai il procuratore, non conta il titolo di studio e più nulla. S'è dequalificata una professione senza tenere conto delle particolari esigenze del mondo del calcio. Non penso che ai dirigenti stia bene parlare con persone che vengono da altre esperienze fuori dal calcio, ma è consentito...".

Intanto in Italia arrivano gli investitori stranieri. Dai cinesi al Milan e all'Inter, a Frank Cascio che vuole il Palermo.
"Mi preoccupano le motivazioni".

In che senso?
"Se il calcio interessa unicamente per il business, come nel caso di Inter e Milan, sono preoccupato. Vedere il Diavolo che si trasforma in dragone magari di carta pesta mi angoscia. Si sa come sta andando il mondo, ci sono compagnie che investono per affermare il proprio nome, al di là delle vittorie e le sconfitte. A loro interessa che circoli il nome, il marchio della Nazione. Ma bisogna vedere quanto queste esigenze coincidono con quelle dei tifosi. Per me il tifo è la difesa dei valori domestici, dell'appartenenza della propria comunità. Ora che a capo della comunità del Milan e dell'Inter ci sono due con gli occhi a mandorla con tante cose da chiarire, non so quanto sia bello. L'unico orientale che abbiamo conosciuto è Thohir, che scappa col bottino perché ha fatto il colpo. Perplessità e scetticismo permangono, non c'è entusiasmo nel vedere che il Milan e l'Inter sono in mano ai cinesi. Poi per quanto riguarda il Palermo, ogni storia è propria: gli imprenditori con una faccia ben chiara ben vengano. Per esempio a Bologna è arrivato Saputo, che ha patrimonio e potenza per mantenere una società di calcio. Ecco, se c'è un faccia e un nome ben venga l'investimento straniero: almeno sai con chi prendertela".

Nessun entusiasmo quindi per gli investimenti stranieri...
"No, perché sono il segno del fallimento e del decadimento del nostro calcio".

Mercato: chi sarà ancora protagonista?
"Ormai si avvia verso la chiusura. Ma credo a qualche botto del Napoli e penso che anche l'Inter farà qualcosa. Non mi aspetto molto invece dal Milan, almeno non ai livelli che i tifosi si augurano".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Perinetti 22.01 - Momento positivo per il Genoa. Dal cambio di guida tecnica, in casa rossoblù, è tornato il sorriso. “Per Ballardini parlano le statistiche... ora abbiamo un impegno insidioso contro la Juventus, una partita che viene dopo la sosta ma i bianconeri non saranno distratti”, dice a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Mandorlini 21.01 - “L’Inter è partita bene salvo inciampare nelle ultime gare. Magari c’è stato un calo fisico, generale. E per la Roma vale lo stesso: era partita bene. La sosta però è servita a ricaricare le batterie”. Così a TuttoMercatoWeb Andrea Mandorlini fa le carte a Inter-Roma che si giocherà...

A tu per tu

...con Gasparin 20.01 - Avanti con il curatore fallimentare. Poi si vedrà. Il Vicenza è fallito. "Al Vicenza sono legato, ho vissuto dalla serie C fino alla semifinale di Coppa contro il Chelsea. Risiedo a Vicenza, sono tifoso così come lo è mio figlio. Vedere che il lavoro fatto in precedenza è stato depauperato...

A tu per tu

...con Bjelica 19.01 - “Ho preso la squadra al dodicesimo posto, siamo arrivati terzi. In questo secondo campionato abbiamo cambiato tanto la squadra, sono partiti giocatori importanti ma siamo competitivi. Oggi siamo secondi, possiamo vincere il campionato e abbiamo tutto per riuscirci”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Stellone 18.01 - “La scelta di Verdi può essere giusta perché a Bologna è protagonista, mentre a Napoli avrebbe rischiato di giocare poco perché ci sono Insigne, Mertens e Callejón. Il no deve essere visto sotto questo aspetto”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Frosinone, Roberto Stellone. E...

A tu per tu

...con Stramaccioni 17.01 - Programmazione. Parola d’ordine in casa Sparta Praga. E a guidare il nuovo progetto ceco è Andrea Stramaccioni. “È una grandissima sfida e una grandissima esperienza essere il primo allenatore straniero della storia di un club così titolato a livello internazionale. Siamo a quattro...

A tu per tu

...con Legrottaglie 16.01 - “Da qui alla fine Napoli e Juve si daranno battaglia, i bianconeri comunque rimangono favoriti per rosa ed esperienza. Sarà una lotta degna del nostro campionato”. Così a TuttoMercatoWeb Nicola Legrottaglie fotografa il campionato di serie A che riprenderà questa settimana. Il...

A tu per tu

...con Berti 15.01 - “In estate ci sarà un valzer di portieri, se Perin continua così andrà in una grande squadra. E poi occhio a Donnarumma, che potrebbe andare via dal Milan”. Così a TuttoMercatoWeb sul possibile valzer di portieri che si verificherà in estate, l’ex portiere Gianluca Berti, oggi dirigente...

A tu per tu

...con Tedesco 14.01 - “Inter e Napoli devono puntellare il proprio organico, non perché abbiano difficoltà ma per provare a raggiungere gli obiettivi prefissati. Se il Napoli vuole competere per la vittoria del campionato deve aggiungere qualche tassello. Così come l’Inter per arrivare tra le prime quattro”....

A tu per tu

...con Damiani 13.01 - "Per adesso non ci sono stati movimenti significativi. C'è stata qualche uscita, le grandi invece hanno fatto poco: si può far qualcosa per allungare la rosa. L'unico vero acquisto potrebbe essere Verdi al Napoli, con un esborso economico anche importante". Così a TuttoMercatoWeb...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.