VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
A tu per tu

...con Pasqualin

"Mercato importante, ma prezzi troppo alti. Complimenti a Raiola. Wanda Nara agente, non è colpa sua... Milan e Inter ai cinesi, ma quale entusiasmo! Cascio e il Palermo, se c'è una faccia ok..."
17.08.2016 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 18526 volte
© foto di Federico De Luca

"È stato fin qui un mercato importante, con prezzi che hanno acceso la fantasia e in realtà forse sono esorbitanti per il valore intrinseco dei calciatori". Così a TuttoMercatoWeb l'avvocato Claudio Pasqualin sulla finestra di mercato che si chiuderà il 31 agosto.

Si spieghi meglio avvocato...
"Difficile considerare che Pogba valga cento milioni o giù di lì. Questo è l'effetto trascinante verso l'alto per le trattative successive".

In tutto questo ci ha guadagnato Mino Raiola.
"Complimenti a lui, un professionista molto attento, esperto e abile che altro non ha fatto che ottimizzare una situazione creata da lui stesso. Lo ha portato alla Juve, ha previsto la percentuale sulla futura vendita e lo ha rivenduto al Manchester United. Cosa gli si può dire? Se tutto è fatto nel rispetto delle regole, chapeau".

Un po' meno professionale Wanda Nara con il caso Icardi?
"L'ultima colpevole di questa situazione è lei. Wanda Nara s'inserisce in un vuoto assoluto normativo suggerito dalla follia dei nostri dirigenti. L'idea madre è partita da Blatter, ma poi i vari dirigenti ci hanno messo del loro per peggiorare ancora di più le cose. Non s'è trattato di una liberalizzazione aprendo le porte a tutti, ma di una clamorosa dequalificazione che è il trionfo della competenza autocertificata su modulo prestampato. Adesso basta dire che sei bravo e fai il procuratore, non conta il titolo di studio e più nulla. S'è dequalificata una professione senza tenere conto delle particolari esigenze del mondo del calcio. Non penso che ai dirigenti stia bene parlare con persone che vengono da altre esperienze fuori dal calcio, ma è consentito...".

Intanto in Italia arrivano gli investitori stranieri. Dai cinesi al Milan e all'Inter, a Frank Cascio che vuole il Palermo.
"Mi preoccupano le motivazioni".

In che senso?
"Se il calcio interessa unicamente per il business, come nel caso di Inter e Milan, sono preoccupato. Vedere il Diavolo che si trasforma in dragone magari di carta pesta mi angoscia. Si sa come sta andando il mondo, ci sono compagnie che investono per affermare il proprio nome, al di là delle vittorie e le sconfitte. A loro interessa che circoli il nome, il marchio della Nazione. Ma bisogna vedere quanto queste esigenze coincidono con quelle dei tifosi. Per me il tifo è la difesa dei valori domestici, dell'appartenenza della propria comunità. Ora che a capo della comunità del Milan e dell'Inter ci sono due con gli occhi a mandorla con tante cose da chiarire, non so quanto sia bello. L'unico orientale che abbiamo conosciuto è Thohir, che scappa col bottino perché ha fatto il colpo. Perplessità e scetticismo permangono, non c'è entusiasmo nel vedere che il Milan e l'Inter sono in mano ai cinesi. Poi per quanto riguarda il Palermo, ogni storia è propria: gli imprenditori con una faccia ben chiara ben vengano. Per esempio a Bologna è arrivato Saputo, che ha patrimonio e potenza per mantenere una società di calcio. Ecco, se c'è un faccia e un nome ben venga l'investimento straniero: almeno sai con chi prendertela".

Nessun entusiasmo quindi per gli investimenti stranieri...
"No, perché sono il segno del fallimento e del decadimento del nostro calcio".

Mercato: chi sarà ancora protagonista?
"Ormai si avvia verso la chiusura. Ma credo a qualche botto del Napoli e penso che anche l'Inter farà qualcosa. Non mi aspetto molto invece dal Milan, almeno non ai livelli che i tifosi si augurano".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Martorelli 19.11 - “Il flop Italia? Le cose non avvengono per caso. È un malessere che ci portiamo dietro dal 2010, non si è mai voluto che la situazione cambiasse. Ci sono tanti aspetti da migliorare nel nostro sistema calcio, ma nessuno ha voglia di applicarsi questo senso”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Antonini 18.11 - Verso Napoli-Milan. Gli azzurri per continuare la marcia verso lo Scudetto, i rossoneri per cercare di risalire la china. “Sulla carta il Napoli è favorito”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex difensore rossonero Luca Antonini. “Per convinzione, gioco, tutto, il Napoli parte in vantaggio....

A tu per tu

...con Accardi 17.11 - “Che l’Italia fosse a rischio di non qualificarsi al Mondiale era una certezza”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Belle Accardi. Sul banco degli imputati l’ex ct, Ventura. “Il problema è uno: oggi tutti crocifiggono Ventura, ma è stata sbagliata la scelta di avergli...

A tu per tu

...con Di Somma 16.11 - “È stato un fallimento totale da parte di tutti. Da parte della squadra, dell’allenatore, di tutti. Forse il rapporto tra il gruppo e il tecnico non era dei migliori, probabilmente non è mai decollato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds del Benevento, Salvatore Di Somma. Ventura alla...

A tu per tu

...con Moggi 15.11 - Un flop annunciato. L'Italia saluta mestamente anzitempo il Mondiale. “Mi è dispiaciuto vedere la faccia di Ventura in conferenza e le lacrime dei giocatori", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi. L'epilogo era scritto. "Si. E per questo trovo ingeneroso...

A tu per tu

...con Tavano 14.11 - L’Italia non va al Mondiale. Il doppio confronto con la Svezia non ha dato i frutti sperati. Niente Russia. “Incredibile”, commenta a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Diego Tavano. “Dispiace troppo, siamo una nazione - prosegue Tavano - con una potenzialità enorme ma che non...

A tu per tu

...con Stellone 13.11 - “La serie B?!È un campionato più concentrato rispetto agli altri anni. Potrebbero esserci due sorprese come Cremonese e Venezia ma è già successo che altre squadre neopromosse abbiamo fatto bene subito”. Così a TuttoMercatoWeb Roberto Stellone fa le carte al campionato di serie B....

A tu per tu

...con Colantuono 12.11 - “La sorpresa? La Lazio, ma non più di tanto. Sulla scia di quanto fatto l’anno scorso comunque mi aspettavo una squadra del genere. Chi costruisce la squadra - Tare e Lotito - difficilmente sbaglia. Guardate cosa hanno fatto i biancocelesti l’anno scorso...”. Parla così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Quaison 11.11 - Un’avventura positiva, tutta da continuare a vivere. Robin Quaison a gennaio dell’anno scorso ha sfiorato la Juventus. “Ma a queste cose non penso, se ne occupa il mio agente”, dice l’ex Palermo - oggi al Mainz - a TuttoMercatoWeb. Come procede al Mainz? “Sto imparando la lingua...

A tu per tu

...con Dahlin 10.11 - “Italia-Svezia? Una partita difficile, entrambe le squadre hanno possibilità di fare bene”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Martin Dahlin, ex attaccante della Roma, in vista della partita di questa sera. Chi parte con i favori del pronostico? “Beh. L’Italia ha grandi...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.