HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Perinetti

“Ballardini, che sia l’inizio di un nuovo percorso... Ora svoltiamo. Pandev e Rigoni? Tutto ok, al lavoro in maniera positiva. Tanti su Pellegri e Salcedo, con Perin parliamo di rinnovo. Milan, Conte per ricostruire”
09.11.2017 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 8560 volte

Il Genoa riparte. Dall’esperienza di Giorgio Perinetti e dalle competenze di Davide Ballardini, che ha preso il posto dell’esonerato Juric. “Sono felice di poter dare una mano al Genoa in questo momento e con l’ad Zarbano stiamo lavorando per ottimizzare il lavoro della società”, dice a TuttoMercatoWeb il direttore generale rossoblù.

Direttore, via Juric ed è tornato Ballardini che conosce l’ambiente...
“Non c’era bisogno di presentare Ballardini, gli abbiamo dato il bentornato. Quando abbiamo deciso di esonerare a malincuore Juric perché sono mancati i risultati siamo andati subito su Ballardini per la conoscenza della realtà genoana e la competenza. Il suo impatto riteniamo possa essere immediato e deciso. Il suo rammarico è non aver mai cominciato a Genova dall’inizio, spero che questo sia l’inizio di un percorso positivo”.

Ballardini si troverà davanti Rigoni e Pandev che al Palermo e alla Lazio sono finiti ai margini sotto la sua gestione.
“Con Rigoni credo si sia già incontrato, non sarà un problema. Erano vicende societarie sia per Rigoni che Pandev. Ma chiarire è facile e martedì tutto ripartirà in maniera positiva”.

Intanto in serie A è cambiata la tendenza: meno esoneri.
“Dare più tempo agli allenatori mi sembra anche giusto. Poi ci può stare che i record siano fatti per essere battuti... però mi sembra che la tendenza sia più conservativa”.

La classifica dice che avete sei punti. Sulla carta il Genoa con questa situazione non c’entra nulla...
“Si. Ma la pratica dice che abbiamo metà dei punti di altre squadre che valgono noi. Dobbiamo limitare gli errori per raggiungere la posizione di classifica più consona. Ma mica dobbiamo aspettare la manna dal cielo. Cominciamo a darci da fare...”.

Presto sarà tempo di mercato.
“Avremo tempo di valutare rosa e situazioni. Ci incontreremo più avanti e faremo il punto con Donatelli, Zarbano e il mister. Gennaio comunque è sempre insidioso è difficile da interpretare perché il rischio di sbagliare è alto. Poi c’è poca disponibilità. Bisogna stare attenti senza pensare alle rivoluzioni”z

Aria di rinnovo per Perin?
“Abbiamo cominciato i discorsi e li proseguiremo. Il Presidente Preziosi è sempre attento a queste situazioni e io sono contento di lavorare per il Genoa. Con Donatelli e Zarbano faremo presto il punto della situazione su tutto”.

Pellegri e Salcedo?
“Sono monitorati da alcune società italiane e non solo. Il Genoa ha sempre messo in vetrina i giovani talenti, il Presidente ha sempre dimostrato grande fiuto”.

Conte e il futuro: probabilmente sarà lontano dal Chelsea. E ci pensa il Milan.
“Credo voglia fare bene al Chelsea anche per sovvertire determinate previsioni. Conosce solo il lavoro per fare ancora bene. Ha una reputazione importante anche internazionale. Non so quale sarà il suo futuro. Se il Milan dovesse separarsi da Montella probabilmente penserebbe a Conte che ci ha abituati a ricostruire ambienti depressi”

Intanto Ventura in Nazionale fatica...
“Gli addetti ai lavori conoscono il valore di Ventura come insegnante di calcio.
Ma gestire la Nazionale non è facile. Anche Conte - tranne agli Europei quando ha avuto la possibilità di essere più allenatore che selezionatore - ha avuto qualche difficoltà. E poi si va verso un ricambio generazionale che comunque non è così marcato. Dobbiamo stringerci intorno all’Italia, perché non è solo un fatto di sentimento nazionale ma qualcosa di importante”.

Il Venezia che ha costruito lei in estate, intanto, va a gonfie vele.
“Mi sembra che Inzaghi stia facendo un ottimo lavoro. Non avevo dubbi e non mi meraviglia che possa essere la mina vagante. Inzaghi, come suo fratello, si porrà all’attenzione generale. A me a Venezia è stata data possibilità di lavorare e quindi ho potuto proseguire il ciclo vincente. Poi il lavoro di Inzaghi ha valorizzato quanto fatto”.

Anche il fratello Simone sta facendo grandi cose alla Lazio. Presto potrebbe spiccare il volo.
“È già in una società importante, il lavoro che sta facendo dimostra che è pronto per il salto definitivo”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Angella 22.01 - Un gol che sa di ciliegina sulla torta ad un momento positivo dopo qualche problema. Gabriele Angella ha timbrato il cartellino regalando la vittoria allo Charleroi. “Ho fatto il gol vittoria. È ancora più bello dopo un anno tribolato a Udine. Allo Charleroi mi si è aperto un mondo,...

A tu per tu

...con Angelozzi 21.01 - “Fino a fine anno non cediamo nessuno. Poi a fine stagione tireremo le somme”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo dello Spezia, Guido Angelozzi blinda i calciatori della sua squadra. Ricci al centro del mercato. Blindato anche lui? “È richiesto, ma rimarrà. Lui come...

A tu per tu

...con D’Anna 20.01 - “Higuain al Chelsea e Piatek al Milan? Sono due giocatori di altissimo livello. Personalmente avrei preferito tenere Higuain per quello che ha dimostrato. Piatek ha avuto un exploit incredibile ma è ancora da verificare perché al Milan pressioni e obiettivi sono diversi”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Bonato 19.01 - “L’Inter ha avuto un inizio difficile, poi ha trovato la quadratura. Il terzo posto è abbastanza consolidato, rimane l’amarezza dell’eliminazione dalla Champions”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale del Sassuolo, Nereo Bonato. Per il Sassuolo una partenza importante,...

A tu per tu

...con Caravello 18.01 - “Higuain ormai vicino al Chelsea? Dopo sei mesi è una storia che non finirebbe bene lo stesso perché il rendimento non è stato positivo. Da quando Higuain è andato via da Napoli, il feeling con Sarri è rimasto intatto. È un’operazione che conviene a tutti: alla Juve, al Milan che...

A tu per tu

...con Ujkani 17.01 - Voglia di tornare protagonista. Samir Ujkani scalpita, in attesa di ritrovare la scena tra i pali. “Non sono contento, perché non sto giocando. E la situazione della squadra è negativa. Abbiamo bisogno di un miracolo per salvarci. A livello individuale non sta andando bene, ero arrivato...

A tu per tu

...con Amelia 16.01 - Supercoppa negli Emirati Arabi, a Gedda. In campo oggi Milan e Juventus. “Il fatto che all’estero il nostro calcio abbia ancora un appeal importante e ci siano nazioni interessate ad ospitare una finale tra due club blasonati della Serie A è positivo. Ma non si deve mai dimenticare...

A tu per tu

...con Nani 15.01 - “Ho visto giocare il Chelsea, si percepisce chiaramente come il mister abbia l’esigenza di avere un calciatore che sappia attaccare la profondità e faccia un po’ il suo gioco. Deduco che non sia soddisfatto delle opzioni attualmente a disposizione visto che gioca Hazard attaccante”....

A tu per tu

...con D’Amico 14.01 - “Chi non ha bisogno si muove per giugno, gli altri invece cercano di rinforzarsi per raggiungere gli obiettivi di riferimento”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Andrea D’Amico fotografa la sessione di calciomercato in corso. Tutti a lavoro per la prossima stagione. L’Inter prova...

A tu per tu

...con Gasparin 13.01 - “Gabbiadini è un giocatore di assolute qualità che ha espresso meno di quanto le sue capacità tecniche gli consentano. Per contenuti tecnici è un calciatore di altissimo livello, che non è mai riuscito ad esprimersi del tutto. Mi auguro che con Giampaolo riesca a trovare la maturazione...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510