VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Caso Donnarumma: come finirà?
  Dirà addio al Milan per il Real Madrid
  Rinnoverà separandosi da Raiola
  Rinnoverà restando con Raiola
  Dirà addio al Milan per la Juventus
  Dirà addio al Milan con altra destinazione

TMW Mob
A tu per tu

...con Perinetti

"Dybala e il ritorno a Palermo, che emozione! Vazquez sia meno egocentrico. Juve, via Rugani e dentro un altro difensore. In rosanero un centrocampista e un attaccante. Bravo Ballardini. Venezia, Favarin perché il campionato non ci aspetta"
29.11.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 13444 volte
© foto di Vincenzo Blandino

Il Palermo per dare continuità, la Juventus per risalire la classifica. Alla prima di Davide Ballardini la squadra rosanero ha disputato una buona partita all'Olimpico di Roma contro la Lazio; la Juventus ha superato il turno di Champions e ora punta a tornare protagonista in campionato. Ma Palermo-Juventus sarà anche e soprattutto la partita di Paulo Dybala, che ritorna in Sicilia da avversario. Sensazioni ed emozioni particolari.
"Situazioni che regala il calcio. Paulo si è affermato nel Palermo, ora gioca nella Juve ed è già nel cuore dei tifosi. Chiaro che per lui sarà un'emozione grande, anche perché Palermo gli tributerà un caloroso applauso", dice a TuttoMercatoWeb il ds Giorgio Perinetti, altro indimenticato ex del Palermo - con un passato anche alla Juventus - che ora vuol far tornare grande il Venezia insieme a Joe Tacopina.

Il Palermo per dare seguito al buon pareggio, la Juve per tornare protagonista in serie A.
"Il Palermo s'è rinfrancato con il pareggio di Roma contro la Lazio, la Juve si sta rimettendo in sesto in campionato. I bianconeri non muoiono mai, sostenere che potessero allontanarsi dai primi posti significa illudersi".

Si avvicina il mercato. Cosa si aspetta dalla Juventus?
"Non mi aspetto tanto, forse manderà a giocare Rugani e così potrà prendere un altro difensore. Alex Sandro s'è inserito bene. Magari farà qualcosa a centrocampo, ma gli investimenti per il futuro la Juve, di solito, li fa ad inizio stagione".

Stasera sarà anche la partita di Franco Vazquez, uno che la Juve l'ha sfiorata in estate.
"Ha una tecnica importante, ma deve essere meno egocentrico. Quando c'è tanto talento i club si interessano, Vazquez gioca meglio in una grande squadra. Più giocatori bravi ha vicino e meglio può esaltare le sue doti, che però devono essere rivolte al collettivo e non per se stesso".

Il mercato del Palermo, in estate, non é stato esaltante. A gennaio, cosa si aspetta?
"In attacco, come diceva anche il Presidente, non è stato possibile prendere qualcuno. Ci riproverà. Poi Jajalo non ha mai trovato la continuità giusta e Maresca ha un anno in più: se il Palermo trovasse un centrocampista sul mercato, potrebbe anche fare un tentativo".

E Ballardini? La sua prima è stata positiva.
"Il cambio di allenatore dà sempre una scossa e alimenta le emozioni di chi ha giocato meno. Ho cambiato anch'io allenatore e spero sia così. Per quanto riguarda Ballardini, è uno esperto e preparato"

Lei, al Venezia, ha scelto Favarin.
"Era una delle prime scelte già in estate. Favaretto è una persona positiva, ma a noi serviva cambiare qualcosa perché il campionato non ci può aspettare".

Direttore, e stasera come finisce?
"Difficile dirlo. Sicuramente è una partita di cartello. Poi sotto certi aspetti è un altro derby siciliano, vista la numerosa presenza di tifosi juventini in Sicilia. Io prevedo un pari, ma mi godrò tutta la partita".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Martorelli 26.06 - "Ho visto un Milan molto attivo, l'unica società che si è mossa in maniera importante. Mi aspetto tanto dall'Inter, che è abbastanza ferma sul mercato e credo farà tante operazioni. Servirà capire cosa farà la Juventus, soltanto il Milan ha fatto qualcosa di diverso e importante....
Telegram

A tu per tu

...con Gasparin 25.06 - Gigio Donnarumma e il Milan, trattativa in corso per il rinnovo. "Sono dalla parte del Milan, anche se ci sono delle situazioni delicate e difficili. Il potere contrattuale del calciatore è molto forte, poi c'è Mino Raiola che è un ostacolo di quelli difficili da scalare. Gigio Donnarumma...

A tu per tu

...con Salvatori 24.06 - "Sarà un mercato in cui si metteranno tutte in competizione per contrastare la corazzata Juventus, Roma e Napoli saranno competitive. Chi ha più da lavorare sono le milanesi". Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo Fabrizio Salvatori, ex tra le altre di Trapani, Bologna e Torino....

A tu per tu

...con Tami 23.06 - Un'eredità pesante - quella di Tramezzani - e il mercato che si accende. Il Lugano riparte da Pier Tami. "La squadra ha smesso da poco, la pausa è stata breve. Stiamo lavorando per completare la rosa, il tempo stringe e quindi dobbiamo fare in fretta", dice il nuovo allenatore della...

A tu per tu

...con Sannino 22.06 - "Donnarumma e il mancato rinnovo con il Milan?Un ragazzo cresciuto nel Milan, di diciotto anni, non doveva neanche pensarci. Doveva restare e basta. Ma nessuno crede più al cuore e alla maglia, avendo un agente importante come Raiola è normale che lo stesso procuratore faccia gli...

A tu per tu

...con Novellino 21.06 - "La società si sta muovendo bene, ma siamo ancora sulle verifiche. Sicuramente c'è la volontà di fare bene". Così a TuttoMercatoWeb l'allenatore dell'Avellino, Walter Novellino. Obiettivi per il prossimo anno? "Vogliamo soffrire meno dell'anno scorso. Poi strada facendo...

A tu per tu

...con Capozucca 20.06 - "Fin qui è stato protagonista il Milan, in maniera inaspettata. Mirabelli si è ben districato. Il problema Donnarumma fa passare in secondo piano tutto quello che è stato fatto, ma se valutiamo tutto il Milan ha fatto un ottimo mercato". Così a TuttoMercatoWeb l'ex ds del Cagliari,...

A tu per tu

...con Colomba 19.06 - "Donnarumma e il caso scoppiato al Milan? Secondo me l'errore è stato commesso in passato: quando si ha un legno grezzo non bisogna arrivare all'ultimo. Si sa benissimo come vanno le cose al giorno d'oggi, le bandiere non esistono più. La festa di Totti è la prova che la gente ha...

A tu per tu

...con Antonini 18.06 - Tiene banco il caso Donnarumma. "Io avrei firmato in bianco, il mio approccio è diverso. Il mio procuratore avrebbe potuto dirmi qualunque cosa, ma io avrei firmato. Stiamo parlando del Milan", dice a TuttoMercatoWeb l'ex difensore rossonero Luca Antonini. Critiche e tanto...

A tu per tu

...con Marino 17.06 - Caso Donnarumma al Milan. Nessuna voglia di rinnovare, un futuro tutto da scrivere. "Me l'aspettavo, il proprietario del cartellino è Donnarumma mica il Milan: quando arrivi ad un anno della scadenza, che poi sono sei mesi perché a gennaio puoi firmare per un'altra squadra, sei praticamente...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.