VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
A tu per tu

...con Petroni

"Pisa, tutto è bene quel che finisce bene. Ora rinforziamoci. Un pranzo con Gattuso per ripartire. Uniti per una squadra più forte. Lores via per offerta stratosferica, vorremmo tenere Peralta. Moras mi piace. E il nostro budget..."
29.06.2016 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 22125 volte

Un pranzo a base di pesce per fare pace e ripartire, più forti di prima. Pace fatta a Pisa tra Petroni, Gattuso e Lucchesi. Tutto è bene quel che finisce bene. Ora il Pisa può programmare, con Petroni presidente, Lucchesi ds e Gattuso allenatore. "Lunedì finalmente siamo arrivati ad una chiara definizione dei ruoli: Britaly Post rileverà le quote di Lucchesi, avremo un unico socio. Gattuso rimarrà l'allenatore e continuerà il lavoro brillantemente svolto fino ad ora. In più rafforzeremo il consiglio d'amministrazione", dice il presidente del Pisa, Fabio Petroni, a TuttoMercatoWeb.

Cosa vi siete detti con Gattuso? Il tecnico aveva detto che se lei fosse rimasto presidente lui sarebbe andato via.
"Da parte di tutti c'è stato un responsabile passo indietro. In questi giorni di riflessione tutti abbiamo notato che ciò che abbiamo fatto in pochi mesi è stato un miracolo. È bastato pensare al Pisa di agosto 2015 e che oggi siamo in serie B con una posizione economica chiara, stabile e con un parco giocatori di valore. Non potevamo certo mandare tutto all'aria. Ci siamo ritrovati al ristorante di Rino a Gallarate e dopo pranzo abbiamo cominciato la riunione".

E con Lucchesi?
"Ognuno ha dato la propria disponibilità. Tra persone intelligenti e responsabilità abbiamo ritenuto di proseguire insieme".

Presidente, ma se lo immaginava così movimentato il suo ingresso nel calcio?
"Quest'aria frizzante, effervescente, è stata impegnativa. Come navigare sul mare agitato. Però sono arrivato il 18 gennaio. Avevamo vissuto dieci anni in C, siamo arrivati in B in poco tempo. Bene così".

Se Gattuso fosse andato via avrebbe preso Zeman. Come ha congedato il boemo?
"Lo avevo già avvisato da qualche giorno che ci stavamo orientando sulla permanenza di Gattuso. Degli spiragli di disponibilità da parte di tutti c'erano già. Con molta correttezza e disponibilità reciproca abbiamo liberato Zeman da ogni tipo di vincolo nei nostri confronti. Ma il discorso di Zeman venne fuori quando Rino disse che non sarebbe rimasto. Però siamo stati tutti artefici del successo, è giusto che si costruisca ancora tutti insieme".

Mercato: si riparte dalla stella della squadra, Lores Varela?
"L'obiettivo è quello di rafforzare la squadra. Il campionato di serie B sarà competitivo, l'importante è che dalla campagna acquisti esca un Pisa più forte. Pisa che è già una gran bella squadra. Non abbiamo la pistola alla tempia e quindi cerchiamo di fare un percorso incredibile che miri al rafforzamento, se poi dovesse arrivare qualche offerta stratosferica che ci consenta di avere nel saldo maggiori vantaggi la valuteremmo. Ma non vogliamo fare cassa, ci interessa rafforzare la squadra".

Proverete a tenere anche Peralta?
"È un buon giocatore, ci piace. Ma è compito del direttore sportivo. Comunque, tenere Varela e Peralta non sarebbe male".

Le piace Moras?
"Ne ho sentito parlare bene. È un'opzione interessante. Il nostro obiettivo è prendere cinque-sei rinforzi. Sui nomi però stiamo ancora riflettendo. L'input è quello di rinforzarci".

Va di moda dichiarare il proprio budget. Quanto avrà a disposizione il Pisa?
"Il nostro budget lo stiamo ancora elaborando. Fino a lunedì siamo stati bloccati. Quando avremo i numeri precisi li pubblicheremo".

Pisa a parte: la sua squadra del cuore?
"Nessuna squadra del cuore. Coltivavo l'idea di entrare nel Pisa da anni, da quando c'erano Camilli e Battini. Nel cuore ho solo il Pisa".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Rubinho 23.11 - “Vedo un campionato molto bello, divertente. Tante squadre in pochi punti e che stanno giocando bene. Lazio, Roma, Napoli... tutte squadre che rappresentano, in un modo o nell’altro, delle sorprese”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex portiere della Juventus, Fernando Rubinho. La Juve...

A tu per tu

...con Planes 22.11 - “Juventus Barcellona? Una bella partita, davvero. Il Barcellona è in un grande momento, sta ottenendo grandi risultati. Ma la Juventus in casa è una squadra davvero forte. Sarà comunque una partita molto diversa rispetto a quella di andata. Non pensate al match d’andata...”. Così...

A tu per tu

...con Battistini 21.11 - “Credo che sia stata una vergogna non aver assistito alle dimissioni immediate di Tavecchio e Ventura. Davvero, una cosa vergognosa. Tavecchio non si è presentato davanti agli organi di informazione dopo la partita, è scappato... E Ventura poi si sentiva in colpa soltanto per il risultato...

A tu per tu

...con Marchetti 20.11 - “Abbiamo tanta voglia di riscatto. Veniamo da una partita non positiva, dobbiamo mettere in campo le qualità di questi anni: grinta, cattiveria e tensione”. Parla così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cittadella, Stefano Marchetti in vista della partita di questa sera contro...

A tu per tu

...con Martorelli 19.11 - “Il flop Italia? Le cose non avvengono per caso. È un malessere che ci portiamo dietro dal 2010, non si è mai voluto che la situazione cambiasse. Ci sono tanti aspetti da migliorare nel nostro sistema calcio, ma nessuno ha voglia di applicarsi questo senso”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Antonini 18.11 - Verso Napoli-Milan. Gli azzurri per continuare la marcia verso lo Scudetto, i rossoneri per cercare di risalire la china. “Sulla carta il Napoli è favorito”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex difensore rossonero Luca Antonini. “Per convinzione, gioco, tutto, il Napoli parte in vantaggio....

A tu per tu

...con Accardi 17.11 - “Che l’Italia fosse a rischio di non qualificarsi al Mondiale era una certezza”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Belle Accardi. Sul banco degli imputati l’ex ct, Ventura. “Il problema è uno: oggi tutti crocifiggono Ventura, ma è stata sbagliata la scelta di avergli...

A tu per tu

...con Di Somma 16.11 - “È stato un fallimento totale da parte di tutti. Da parte della squadra, dell’allenatore, di tutti. Forse il rapporto tra il gruppo e il tecnico non era dei migliori, probabilmente non è mai decollato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds del Benevento, Salvatore Di Somma. Ventura alla...

A tu per tu

...con Moggi 15.11 - Un flop annunciato. L'Italia saluta mestamente anzitempo il Mondiale. “Mi è dispiaciuto vedere la faccia di Ventura in conferenza e le lacrime dei giocatori", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi. L'epilogo era scritto. "Si. E per questo trovo ingeneroso...

A tu per tu

...con Tavano 14.11 - L’Italia non va al Mondiale. Il doppio confronto con la Svezia non ha dato i frutti sperati. Niente Russia. “Incredibile”, commenta a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Diego Tavano. “Dispiace troppo, siamo una nazione - prosegue Tavano - con una potenzialità enorme ma che non...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.