VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
A tu per tu

...con Prandelli

"Scudetto, Napoli-Juve fino alla fine. Inter, calo strano... Eder acquisto anticipato. Bologna, bravo Donadoni. Io pronto a ripartire. Palermo a Iachini ok. Io di nuovo con Zamparini? Difficile, ma mai dire mai..."
18.02.2016 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 20501 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

"Anche dopo la partita, Juventus e Napoli sono in lotta per lo Scudetto fino alla fine". Parla così a TuttoMercatoWeb l'ex ct della Nazionale, Cesare Prandelli sulla lotta per la vittoria del campionato di serie A.

Mentalità e blasone, la Juve è innegabile che sia favorita.
"Beh, quando c'è un punto di vantaggio comunque è positivo. Poi la Juve ha fatto una rincorsa straordinaria. Ma il Napoli ha giocato da grande squadra e quindi deve crederci, al pari della Juve".

L'Inter, invece, è in netto calo...
"È strano. Seguo con grande attenzione i commenti, Mancini ha sempre sostenuto che l'Inter non fosse attrezzata per lo Scudetto ma è stata in testa e ha collezionato una serie di risultati positivi. Poi quando hanno cercato di dare un po' di qualità al gioco sono andati in difficoltà, comunque l'Inter è nata cinque mesi fa ed è stata l'unica squadra a prendere un giocatore titolare nel mercato di gennaio".

Hanno puntato su Eder, forse serviva più un centrocampista.
"Magari l'hanno cercato e non lo hanno trovato e così hanno anticipato un acquisto che avrebbero fatto a giugno".

Il Bologna del suo ex ds Corvino, viaggia a vele spiegate.
"Da quando è arrivato Donadoni ha dato serenità ed equilibrio. E ha responsabilizzato la squadra, che sta migliorando partita dopo partita. I ragazzi giovani - come nel caso del Bologna - ti regalano sempre un sorriso. Ma vietato aumentare le aspettative, perché la squadra è giovane".

S'era parlato anche di lei prima dell'arrivo di Donadoni.
"Non sono mai stato contattato".

In ogni caso, pronto a ricominciare.
"Mi auguro di ricevere una telefonata, ma soprattutto una bella idea. La parola progetto non mi piace, nel calcio è qualcosa di complicato. Valuterei anche l'estero. Il calcio lo puoi fare in qualsiasi parte del mondo, l'importante è che ci sia la volontà di rincorrere qualcosa di bello, un'idea, un sogno. Intanto mi aggiorno, giro e girerò ancora. Il nostro calcio lo vedo in netta ripresa, finalmente stiamo aumentando l'intensità che fino a poco tempo fa non c'era".

Giocatore rivelazione: la sorpresa in A?
"Direi Saponara nel girone d'andata".

È già stato in una big, con fortune alterne.
"Punterei ancora su di lui".

A Firenze invece trapelano malumori tra Sousa e la proprietà. E il mercato viola non ha lasciato tanti sorrisi.
"Non vorrei entrare in queste dinamiche, ma quando aumentano le aspettative gli allenatori si sentono responsabilizzati e vogliono cercare di migliorare. Sono situazioni che devono risolvere tra di loro, avendo avuto un'esperienza più o meno simile dico che c'è il rischio che la squadra e l'ambiente ne risentano. E sarebbe un peccato, perché questa Fiorentina può arrivare fino in fondo. Sousa ha portato una buona mentalità dal punto di vista dell'intensità del gioco. Se programmi e progetti devi avere la forza di mantenere solide le tue idee. Se ogni due-tre anni cambi il progetto, invece, parti sempre da zero. E diventa tutto più complicato".

A proposito di progetto, non lo dica a Zamparini. A Palermo è tornato Iachini, dopo mesi tormentati.
"Ho avuto un'esperienza con lui in serie B, abbiamo vinto il campionato e in A dopo poche giornate mi esonerò. Però ha una grande qualità: è onesto e alla fine riconosce gli eventuali errori. Si è scusato con i tifosi dicendo di aver fatto un po' di confusione, ha ripreso Iachini che è l'ideale per quell'ambiente. Zamparini ha sempre avuto risposte di pancia, ma poi riconosce se ha esagerato o fatto considerazioni fuori dalle righe. Difficilmente trovi un presidente che riconosce di aver fatto confusione, bisogna dargli merito di questa ammissione".

Tornerebbe a lavorare con il presidente del Palermo?
"Nel calcio diventa difficile ricominciare discorsi di tanti anni, se le persone non cambiano poi non è facile. Ma nella vita ti puoi aspettare sempre delle grandi sorprese. Mai dire mai...".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Corsi 24.11 - Sfida d’alta quota. Scontro diretto. Empoli-Frosinone è l’anticipo della giornata di serie B. “Cerchiamo di prepararla come una bella partita.... siamo giovani e abbiamo prospettive e ambizioni che andranno verificate quando il campionato entrerà nel vivo”, dice a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Rubinho 23.11 - “Vedo un campionato molto bello, divertente. Tante squadre in pochi punti e che stanno giocando bene. Lazio, Roma, Napoli... tutte squadre che rappresentano, in un modo o nell’altro, delle sorprese”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex portiere della Juventus, Fernando Rubinho. La Juve...

A tu per tu

...con Planes 22.11 - “Juventus Barcellona? Una bella partita, davvero. Il Barcellona è in un grande momento, sta ottenendo grandi risultati. Ma la Juventus in casa è una squadra davvero forte. Sarà comunque una partita molto diversa rispetto a quella di andata. Non pensate al match d’andata...”. Così...

A tu per tu

...con Battistini 21.11 - “Credo che sia stata una vergogna non aver assistito alle dimissioni immediate di Tavecchio e Ventura. Davvero, una cosa vergognosa. Tavecchio non si è presentato davanti agli organi di informazione dopo la partita, è scappato... E Ventura poi si sentiva in colpa soltanto per il risultato...

A tu per tu

...con Marchetti 20.11 - “Abbiamo tanta voglia di riscatto. Veniamo da una partita non positiva, dobbiamo mettere in campo le qualità di questi anni: grinta, cattiveria e tensione”. Parla così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cittadella, Stefano Marchetti in vista della partita di questa sera contro...

A tu per tu

...con Martorelli 19.11 - “Il flop Italia? Le cose non avvengono per caso. È un malessere che ci portiamo dietro dal 2010, non si è mai voluto che la situazione cambiasse. Ci sono tanti aspetti da migliorare nel nostro sistema calcio, ma nessuno ha voglia di applicarsi questo senso”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Antonini 18.11 - Verso Napoli-Milan. Gli azzurri per continuare la marcia verso lo Scudetto, i rossoneri per cercare di risalire la china. “Sulla carta il Napoli è favorito”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex difensore rossonero Luca Antonini. “Per convinzione, gioco, tutto, il Napoli parte in vantaggio....

A tu per tu

...con Accardi 17.11 - “Che l’Italia fosse a rischio di non qualificarsi al Mondiale era una certezza”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Belle Accardi. Sul banco degli imputati l’ex ct, Ventura. “Il problema è uno: oggi tutti crocifiggono Ventura, ma è stata sbagliata la scelta di avergli...

A tu per tu

...con Di Somma 16.11 - “È stato un fallimento totale da parte di tutti. Da parte della squadra, dell’allenatore, di tutti. Forse il rapporto tra il gruppo e il tecnico non era dei migliori, probabilmente non è mai decollato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds del Benevento, Salvatore Di Somma. Ventura alla...

A tu per tu

...con Moggi 15.11 - Un flop annunciato. L'Italia saluta mestamente anzitempo il Mondiale. “Mi è dispiaciuto vedere la faccia di Ventura in conferenza e le lacrime dei giocatori", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi. L'epilogo era scritto. "Si. E per questo trovo ingeneroso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.