Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

...con Rinaudo

...con RinaudoTUTTOmercatoWEB.com
venerdì 08 novembre 2019 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo
“Napoli, i calciatori si comportino da professionisti. Juve, De Ligt ha pagato l’ambientamento. Demiral, Milan soluzione ideale. Il Palermo la mia nuova sfida. Mandorlini? Gli auguro la promozione...”

“Il caos ritiro a Napoli? Una situazione che crea scompiglio e poca serenità in un ambiente dove ci sono tante pressioni”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex difensore del Napoli, oggi direttore tecnico del settore giovanile Palermo, Leandro Rinaudo.

Le è capitata in passato una situazione simile?
“No ma spesso mi è capitato di discutere delle dinamiche interne tra compagni nello spogliatoio. Ma poi abbiamo seguito le indicazioni della società”.

Indicazioni della società che i calciatori del Napoli evidentemente non hanno seguito.
“E credo sia sbagliato. Perché calciatori devono comportarsi da professionisti e quindi seguire le direttive di una società che li mette nelle condizioni di poter lavorare nel migliore dei modi”.

In campionato il Napoli va a corrente alternata.
“Sta faticando un po’ di più, ma il percorso in Europa è di buon livello. Il campionato è lungo, nella corsa al vertice si è aggiunta l’Inter: una squadra importante con un allenatore di livello. Così come la Roma”.

Alla Juventus De Ligt ha avuto qualche problema di ambientamento.
“Probabilmente ha faticato all’inizio nell’inserimento. Ma è uno dei giovani più interessanti del panorama europeo. L’anno scorso ha fatto una stagione importante da capitano dell’Ajax, non è mica l’ultimo arrivato. Magari ha pagato un po’ anche il costo del suo cartellino”.

Potrebbe lasciare la Juventus, invece, Rugani.
“Sarri lo conosce bene. È stato un po’ chiuso, ma il calcio è imprevedibile. E con qualche defezione ha avuto le sue possibilità. Da un momento all’altro puoi ritrovarti in campo e devi mostrare le tue qualità. Per quanto riguarda l’eventuale cessione, bisognerebbe capire anche le condizioni di Chiellini, la sua è un’assenza pesante. E sicuramente Rugani è un calciatore importante”.

Il Milan intanto pensa a Demiral...
“Nel precampionato con la Juve ha fatto benissimo. È inserito nel contesto di una rosa ampia e importante. Il Milan potrebbe essere una soluzione per garantirgli continuità. Ma come detto bisogna vedere la situazione di Chiellini”.

I rossoneri deludono. Che succede?
“Una situazione che va avanti da un paio d’anni. Credo che faccia parte della vita come del calcio: momenti belli alternati a meno belli. E comunque Pioli ha bisogno di tempo per mettere in pratica le sue idee”.

Arranca anche la sua ex Cremonese, dove l’anno scorso lei era il ds...
“Il campionato è lungo. Sicuramente è una squadra costretta a vincere o quantomeno ad arrivare nelle prime posizioni. Arrivare ai playoff sarebbe scontato. Mi aspetto che possa risalire la classifica”.

La sua nuova esperienza si chiama Palermo da direttore tecnico e figura di riferimento del settore giovanile...
“Un lavoro che mi piace moltissimo. Ho la possibilità di confrontarmi con i giovani che sono il futuro del calcio. È un lavoro nuovo rispetto a quello che ho fatto nelle passate annate. Passione e impegno nel costruire qualcosa di bello per la mia città mi stimolano parecchio. La società ha tanta voglia di rilanciare il Palermo, credo che si stiano gettando le basi per costruire qualcosa di bello”.

La prima squadra ha vinto tutte le partite. Vi sentite già in Serie C?
“Non è mio compito parlarne. Ma parlano i fatti: la squadra è stata costruita in tempi stretti e sta mantenendo un ritmo molto importante per centrare l’obiettivo”.

Se le dico Mandorlini?
“Gli auguro di vincere il campionato con il Padova”.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000