VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
A tu per tu

...con Sannino

"Watford? La mia squadra deve rispecchiare il mio carattere. Catania impegno gravoso, qui oneri e onori... non voglio vendere fumo. Un anno di contratto? Non ci penso, prima andiamo in A. E ora sotto con il Pescara..."
25.09.2014 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 14868 volte
© foto di Federico Gaetano

Una squadra che deve ancora capire la categoria, ma il mercato condotto in estate dall'amministratore delegato Pablo Cosentino fa guardare al Catania il bicchiere mezzo pieno. Da Calaiò a Rosina, fino al ritorno di Rinaudo. Tutti nomi importanti, per un Catania che vuole tornare in serie A. E si affida a Giuseppe Sannino per centrare l'obiettivo. A parlare delle prospettive rossoazzurre, a TuttoMercatoWeb è proprio l'allenatore ex Watford.

Sannino vince al Watford ma va via e accetta il Catania. Perché?
"Sono andato via dopo aver vinto quattro partite su cinque. Si può andare via anche quando le cose vanno bene. Devo ringraziare i Pozzo che mi hanno fatto conoscere la nuova realtà. Mi mancherà la partita, che è uno spettacolo unico: gli stadi, la tifoseria... Ma mi mancava qualcosa, io voglio vincere e avere una squadra che rispecchi la mia mentalità e il mio carattere. Mi sono lasciato bene".

E ora il Catania.
"Un impegno gravoso, importante, in una città che ha blasone. Allenare il Catania comprende oneri e onori. A me non piace vendere fumo o parlare solo per parlare. Non è tutto oro ciò che luccica, ma qui c'è un gruppo di ragazzi che vuole uscire dalla situazione attuale. Capisco anche i tifosi che seguono questa squadra da tanti anni, sono legatissimi. Dobbiamo fare qualcosa in più facendo vedere grande attaccamento e voglia di fare. Attaccamento che c'è. Dobbiamo essere i primi a sudare".

Certo, ci fosse anche un po' di fortuna in più...
"La fortuna bisogna anche andarsela a cercare. Sono arrivato al Catania da pochi giorni, ho visto ragazzi che hanno voglia di uscire da una situazione particolare. Non abbiamo neanche tanto tempo, le partite sono talmente vicine che sembra di essere in Inghilterra. Mi auguro che passata questa settimana poi si cominci a lavorare per avere una fisionomia in campo di una squadra in grado di poter dire la sua".

Nell'ultima esperienza al Sud, a Palermo, ha laciato un buon ricordo malgrado la retrocessione.
"A Palermo ho tanti amici, è stato uno dei campionati più belli dal punto di vista professionale perché quando sono tornato anche se siamo retrocessi abbiamo fatto bene e conservo un grande ricordo. Ma sono un professionista. E in tutte le città dove vai a lavorare cerchi di dare il massimo. Mi auguro che Catania mi rimanga nel cuore, proprio come Palermo quando sono andato via".

Ha un solo anno di contratto, se dovesse arrivare la serie A, il rinnovo sembrerebbe scontato...
"Non ci penso. Ho voluto firmare per un anno, è giusto così. Ci penseremo più avanti. Le persone devono conoscerci e capire come poter continuare. Se a fine anno saremo contenti andremo avanti. Ma prima ho un compito importante e gravoso da portare a termine".

E ora sotto con il Pescara...
"Veniamo da una settimana in cui abbiamo giocato tre partite. Il Pescara sta vivendo un momento più o meno come il nostro. Ora lavoriamo, per capire come affrontare i nostri avversari".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Planes 22.11 - “Juventus Barcellona? Una bella partita, davvero. Il Barcellona è in un grande momento, sta ottenendo grandi risultati. Ma la Juventus in casa è una squadra davvero forte. Sarà comunque una partita molto diversa rispetto a quella di andata. Non pensate al match d’andata...”. Così...

A tu per tu

...con Battistini 21.11 - “Credo che sia stata una vergogna non aver assistito alle dimissioni immediate di Tavecchio e Ventura. Davvero, una cosa vergognosa. Tavecchio non si è presentato davanti agli organi di informazione dopo la partita, è scappato... E Ventura poi si sentiva in colpa soltanto per il risultato...

A tu per tu

...con Marchetti 20.11 - “Abbiamo tanta voglia di riscatto. Veniamo da una partita non positiva, dobbiamo mettere in campo le qualità di questi anni: grinta, cattiveria e tensione”. Parla così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cittadella, Stefano Marchetti in vista della partita di questa sera contro...

A tu per tu

...con Martorelli 19.11 - “Il flop Italia? Le cose non avvengono per caso. È un malessere che ci portiamo dietro dal 2010, non si è mai voluto che la situazione cambiasse. Ci sono tanti aspetti da migliorare nel nostro sistema calcio, ma nessuno ha voglia di applicarsi questo senso”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Antonini 18.11 - Verso Napoli-Milan. Gli azzurri per continuare la marcia verso lo Scudetto, i rossoneri per cercare di risalire la china. “Sulla carta il Napoli è favorito”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex difensore rossonero Luca Antonini. “Per convinzione, gioco, tutto, il Napoli parte in vantaggio....

A tu per tu

...con Accardi 17.11 - “Che l’Italia fosse a rischio di non qualificarsi al Mondiale era una certezza”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Belle Accardi. Sul banco degli imputati l’ex ct, Ventura. “Il problema è uno: oggi tutti crocifiggono Ventura, ma è stata sbagliata la scelta di avergli...

A tu per tu

...con Di Somma 16.11 - “È stato un fallimento totale da parte di tutti. Da parte della squadra, dell’allenatore, di tutti. Forse il rapporto tra il gruppo e il tecnico non era dei migliori, probabilmente non è mai decollato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds del Benevento, Salvatore Di Somma. Ventura alla...

A tu per tu

...con Moggi 15.11 - Un flop annunciato. L'Italia saluta mestamente anzitempo il Mondiale. “Mi è dispiaciuto vedere la faccia di Ventura in conferenza e le lacrime dei giocatori", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi. L'epilogo era scritto. "Si. E per questo trovo ingeneroso...

A tu per tu

...con Tavano 14.11 - L’Italia non va al Mondiale. Il doppio confronto con la Svezia non ha dato i frutti sperati. Niente Russia. “Incredibile”, commenta a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Diego Tavano. “Dispiace troppo, siamo una nazione - prosegue Tavano - con una potenzialità enorme ma che non...

A tu per tu

...con Stellone 13.11 - “La serie B?!È un campionato più concentrato rispetto agli altri anni. Potrebbero esserci due sorprese come Cremonese e Venezia ma è già successo che altre squadre neopromosse abbiamo fatto bene subito”. Così a TuttoMercatoWeb Roberto Stellone fa le carte al campionato di serie B....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.