HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
La Juventus non ha confermato Allegri: siete d'accordo?
  Si, il ciclo Allegri s'è esaurito
  No, bisognava andare avanti con Allegri

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Tedesco

“Hamrun, quarto posto e Panchina d’oro. Adesso voglio una chance in Italia. Fiorentina, il futuro è tuo. Palermo, vai in A. Perugia, sogno la panchina...”
05.05.2019 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 2743 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Giovanni Tedesco scrive un pezzo di storia a Malta. Panchina d’oro, Europa League con l’Hamrun Spartans e un futuro tutto da scrivere. “La squadra non si piazzava nei primi quattro posti da ventisette anni, siamo contenti. Parteciperemo all’Europa League e c’è grande soddisfazione”, dice l’ex centrocampista di - tra le altre - Fiorentina e Palermo a TuttoMercatoWeb.

Tedesco, oggi a Malta c’è un calcio più competitivo.
“Il livello si è alzato. Ci sono allenatori italiani che hanno avuto una certa esperienza come Sanderra, Ugolotti e non solo. Sono contento anche di aver vinto la Panchina d’oro. Un riconoscimento prestigioso”.

Futuro: resta a Malta o proverà a tornare in Italia?
“Aspetto il presidente che rientri. È normale che il mio desiderio sia quello di avere una chance in Italia. Ho accumulato esperienza, mi sento pronto per il salto. Sono ambizioso, voglio crescere e migliorarmi”.

Il suo modello da allenatore?
“Ne ho avuti tanti. Delio Rossi mi ha lasciato tanto, ma se devo fare un nome per il modo di vivere le partite e il calcio dico Antonio Conte: ho letto molti libri, mi sono aggiornato su di lui. Quando perdo una partita sto male. Molti imitano Guardiola o Zeman, ma sono inimitabili. Ognuno deve avere la propria personalità”.

Qualche malumore a Firenze, nella sua ex Fiorentina.
“La Fiorentina quando l’ho vista m’è piaciuta, per il futuro ha calciatori di grandi qualità. Il futuro è suo, spettacolare. Bisogna avere un po’ di pazienza. So che Firenze è una piazza un po’ esigente, ma il parco giocatori in prospettiva futura è devastante”.

E il Perugia?
“È in linea con i programmi di ogni stagione. la società riesce ad allestire sempre un organico in grado di lavorare per i playoff. Bucchi ha fatto un campionato importante alla Maceratese e poi ha avuto una chance al Perugia, così come Giunti. Nesta è un campione del mondo, una società va anche alla ricerca del nome di grido. Io credo di aver maturato maggiore esperienza, mi sento pronto per una chance importante. E quando si parla di Perugia o Palermo riavvolgo l’album dei ricordi e sarebbe un sogno sedere su quelle panchine”.

A proposito del Palermo. Sul campo l’obiettivo Serie A è ancora vivo con o senza i playoff...
“Spero che il Palermo vada in A. I playoff sono tutta un’altra cosa. Un altro campionato. I valori possono fare la differenza. Vince chi arriva meglio mentalmente e fisicamente. Mi auguro vinca il Palermo, ovviamente. Ma ai playoff accadono tante cose”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Tommasi 21.05 - Tanto caos in Serie B con l’esclusione del Palermo dai playoff con conseguente retrocessione all’ultimo posto per irregolarità amministrative. Aspettando il secondo grado, dove la difesa rosanero giovedì potrebbe anche ribaltare la sentenza di primo grado. E il caos viene alimentato...

A tu per tu

...con Materazzi 20.05 - “L’addio di Allegri alla Juventus? Dopo tanti anni penso sia anche giusto creare nuovi stimoli nei calciatori. È una scelta che comprendo, Allegri ha dato tanto e non può dare quel qualcosa in più”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Matteo Materazzi. Dove allenerà...

A tu per tu

...con Moggi 19.05 - “La Juventus non si farà trovare impreparata”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale bianconero Luciano Moggi dopo l’addio di Massimiliano Allegri. Se lo chiedono in tanti: chi il dopo Allegri? “Penso che abbiano già provveduto perché a giugno non bisogna trovarsi in...

A tu per tu

...con Antonelli 18.05 - “Il caos in Serie B? L’errore che facciamo è quello di decidere le cose all’ultimo momento. Arrivare all’ultimo crea questa confusione... non vado a sindacare su dove stia la ragione giuridica però i playoff si giocano e a questo punto non si può tornare indietro”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Corsi 17.05 - Partita da dentro o fuori per l’Empoli, che domenica sfiderà il Torino. “L’attesa la stiamo vivendo con entusiasmo, perché la squadra ha avuto una reazione importante attraverso il gioco e una condizione fisica giusta. Abbiamo la possibilità di giocarcela”, dice a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Angelozzi 16.05 - Spezia-Cittadella a rischio, come la partita dell’Hellas Verona contro il Perugia. Giornata importante oggi per le sorti della Serie B, perché la Corte d’Appello della FIGC dovrà in camera di consiglio tenere conto e analizzare la richiesta di sospensiva cautelare dei playoff avanzata...

A tu per tu

...con Accardi 15.05 - “Provo grande tristezza...”. Esordisce così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato palermitano Beppe Accardi sulla sentenza del TFN che in primo grado ha decretato la retrocessione del Palermo all’ultimo posto del campionato di Serie B. Accardi, la sanzione è pesante. “Non si...

A tu per tu

...con Spolli 14.05 - Una salvezza sudata, meritata sul campo. Il Crotone ha messo in archivio il campionato con un girone di ritorno di grande livello. Uno dei punti fermi della squadra è stato Nicolas Spolli, approdato dal Genoa in Calabria per essere valore aggiunto e riferimento. “Scendere di categoria...

A tu per tu

...con Di Carlo 13.05 - Chievo Verona arbitro della lotta Champions. Questa sera la squadra di Domenico Di Carlo sfida l’Inter. “Da quando siamo arrivati la squadra ha risposto sempre bene sul campo, abbiamo giocato contro tutto e tutti. Nel girone di ritorno qualche decisione ci ha penalizzato”, dice l’allenatore...

A tu per tu

...con Ventura 12.05 - “La partita è importante solo per la Roma, per la Juve è solo per l’immagine, i bianconeri hanno vinto lo scudetto ma nel dna hanno massima serietà e se la giocheranno con tutte le loro forze. Le motivazioni fanno sempre la differenza”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ct della Nazionale...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510