VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Dove giocherà Schick la prossima stagione?
  Resterà alla Sampdoria per il primo vero anno da titolare
  E' pronto per il grande salto: andrà alla Juventus
  All'Inter come prima grande alternativa a Icardi
  Andrà al Milan per il dopo Bacca
  In Premier League

TMW Mob
A tu per tu

...con Trapattoni

"Seedorf furbo, ma capisca che lo spettacolo non è tutto: il futuro lo decide Galliani. Promozione e salvezza: Palermo su, Catania giù. Destro merita il Mondiale, ma vada anche Toni. Immobile ok per il Borussia.Io in Marocco? Avevano paura dei medi
10.05.2014 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 22757 volte
© foto di Federico De Luca

In attesa di una chiamata, ma senza la frenesia di tornare in panchina a tutti i costi. Giovanni Trapattoni osserva da lontano, avrebbe potuto allenare il Marocco ma la Federazione poi ha fatto altre scelte. Un'altra occasione arriverà. Intanto il Trap in esclusiva per TuttoMercatoWeb fa le carte al campionato, con un occhio a Brasile 2014 e ai giocatori che potrebbero tornare utili a Cesare Prandelli.

Trapattoni, in alto è tutto scritto...
"La Juventus ha vinto e convinto, la Roma gioca un bel calcio. Ormai, per quanto riguarda le posizioni di vertice sì, è tutto abbastanza calcolato".

Garcia l'allenatore rivelazione del campionato.
"Sì, davvero: la Roma ha fatto un ottimo campionato e praticato un bel calcio. Ai cugini le cose vanno un po' meno bene, ma la Roma ha disputato un ottimo torneo. Garcia ha fatto bene, ma va ricordato che ha delle individualità importanti in squadra".

Seedorf al Milan nelle ultime partite vince, ma non convince.
"È furbo, un ragazzo intelligente. Ma deve capire che bisogna pensare più al risultato che allo spettacolo. Poi, lo spettacolo, arriva con l'entusiasmo. Quando arrivano i risultati arriva anche lo spettacolo".

Va confermato?
"Galliani, più di Berlusconi, ha il polso della situazione. Seedorf, comunque, mi sembra un ragazzo con delle idee".

Gli allenatori che apprezza di più?
"Montella, anche se ormai sorpresa non lo è più di tanto. All'estero sta facendo bene Klopp da tanto tempo e ormai non è più di primo pelo. E poi c'è Simeone con il suo Atletico Madrid, un ambiente che già conosceva bene e gli faccio i complimenti per quello che sta facendo".

Lotta salvezza: Livorno, Sassuolo, Catania, Bologna e Chievo. Chi resisterà?
"Una - il Palermo - va su e un'altra - il Catania - probabilmente giù. Capita, succede. Ricordo un insegnamento di Liedholm: i campionati si decidono sempre in primavera e vincere un campionato da Roma in giù, con il caldo che c'è, è come vincerne due a Milano. Sono annate che possono capitare, dipendono da tante variabili. Mi dispiace per il Catania e anche per il Cagliari che non vive una bella situazione, sono contento per il Palermo. Gli scontri salvezza saranno importanti: non so chi retrocederà, ma sarà una lotta avvincente. Fino alla fine. E domenica è una giornata molto importante".

Un occhio al Mondiale: Mattia Destro e Luca Toni, meritano di andare?
"Sì, Destro lo merita. È un ottimo attaccante, giovane, che ha grandi potenzialità. Deciderà Prandelli, ma porterei anche Toni che può aiutare la squadra a sbloccare le partite in caso di necessità".

Intanto, presto, la serie A potrebbe salutare Ciro Immobile: il Borussia Dortmund chiama.
"È un ragazzo con delle potenzialità importanti, ha fatto con il Torino un ottimo campionato. Ha caratteristiche per giocare dappertutto. Sì, in Bundesliga, al Borussia Dortmund, lo vedrei bene".

E lei, pronto a tornare in pista?
"Sì, ma se avessi voluto una squadra l'avrei già trovata".

Sarebbe potuto diventare l'allenatore del Marocco, che è successo?
"Eravamo in ballo io, Eriksson e Advocaat. Poi hanno voluto fare altre scelte, sono andati su un marocchino, perché avevano paura dei media. Il calcio è anche questo... In ogni caso ho ancora voglia di allenare".

Meglio un club o una Nazionale?
"Una Nazionale, anche per stare più vicino alla famiglia. Attendo, senza troppa ansia".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
..con Galli 27.04 - "Il campionato? Ci sono stati due tronconi: quelli che puntano a vincere e qualcosa ancora è aperto, mentre altre hanno avuto poco da chiedere e alcune non hanno neanche partecipato come il Pescara. A livello di retrocessone è stato tutto definito. Meno male che il Crotone ha dato...
Telegram

A tu per tu

...con Martorelli 26.04 - Un nuovo corso per la Roma. Da Walter Sabatini, con l'Interregno Massara, a Monchi. "Non conosco le direttive di Monchi, è la prima volta che viene a lavorare in Italia. La Roma però, con tutto il rispetto, non è il Siviglia", dice a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Giocondo...

A tu per tu

...con Pagni 25.04 - Rinati, a caccia dell'impresa. La Ternana ci crede e ha voglia di rincorrere la salvezza. "Positività al massimo, entusiasmo ma anche consapevolezza dei nostri mezzi. Silenzio e avanti tutta...", dice a TuttoMercatoWeb il ds delle Fere, Danilo Pagni. Liverani il segreto della...

A tu per tu

...con Leone 24.04 - "Vogliamo giocarci tutte le nostre possibilità fino in fondo. Le vittorie dell'Empoli hanno guastato tutti i piani, però finché la matematica non ci condanna è giusto provarci". Il Pescara prova a cullare ancora qualche speranza per la salvezza. Difficile, ma finché i numeri lo consentono...

A tu per tu

...con Antonini 23.04 - "Sorteggio fortunato per la Juventus? Io mi preoccuperei del Monaco, l'ho visto nelle ultime partite e ci sono ragazzi giovani che vogliono emergere. Sia Atletico che Real erano da evitare, è stato un sorteggio fortunato ma che nasconde tante insidie". Così a TuttoMercatoWeb Luca...

A tu per tu

...con Frey 22.04 - La partita delle emozioni. Da una parte il primo amore, dall'altra un amore sbocciato piano piano. Inter-Fiorentina, la partita di Sebastien Frey. "Quando giocavo nella Fiorentina era sempre considerata una grande partita, a livello di qualità l'Inter era superiore. Tutte le volte...

A tu per tu

...con Di Somma 21.04 - Un ritiro per riordinare le idee. E per tornare a sorridere. "Siamo tranquilli, l'aria è serena. Qualche risultato sta venendo meno, ma siamo stati penalizzati dai risultati perché le prestazioni sono buone. Poi anche alcune decisioni arbitrali non ci hanno aiutato", dice il dg del...

A tu per tu

...con Joao Santos 20.04 - "Se in Milan e Inter sono entrati grandi capitali allora è giusto aspettarsi un grande mercato, molto caldo. Pensando però che Juve e Napoli hanno già una struttura pronta e non dovranno spendere chissà quanto". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Joao Santos in vista della...

A tu per tu

...con Sannino 19.04 - "La Juve ha dimostrato di non avere rivali in campionato, mentre per quanto riguarda la Champions il 3-0 è un bel bottino ma il Barça in casa è pericoloso". Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Sannino fa le carte alla sfida di Champions League in scena stasera. Passerà la Juve? "Io...

A tu per tu

...con Canovi 18.04 - "Il Milan? Finisce un'era". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Dario Canovi a proposito del passaggio di consegne avvenuto in casa Milan. Da Silvio Berlusconi a Yanghong Li. "Il ricordo personale con il Milan di Berlusconi risale a quando abbiamo firmato il contratto per...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.