VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

A tu per tu

...con Trapattoni

"Juve, puoi fare l'impresa. Difesa a oltranza? No, prima o poi la spugna cade. Ancelotti di nuovo al Milan? I ritorni sono nuovi esami... Gattuso merita una chance. Io pronto a tornare in panchina... dissi no a Lazio e Palermo"
13.05.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 17825 volte
© foto di Federico De Luca

Giovanni Trapattoni tra la Juve che va a caccia dell'impresa e il suo futuro. Perché la storia del Trap è ancora tutta da scrivere, nessuna voglia di fermarsi, ma tanta passione per il calcio e l'intenzione di continuare a far sognare. L'ex allenatore di - tra le altre - Juventus e Bayern Monaco, parla a TuttoMercatoWeb in vista dell'impegno biancoenro di stasera contro il Real Madrid.

Impresa possibile per la Juve al Bernabeu?
"Impresa possibile sì, tutto sommato le partite durano novanta minuti. Non vedo perché la Juventus non debba credere magari in un avvio fortunato. Perché no? La Juventus può puntare al successo pieno".

Non solo la Juve, c'è un po' di Italia anche al Real con Ancelotti e al Barcellona con Ariedo Braida.
"Questo ci fa onore. Italia, Spagna e Germania a livello calcistico sono le nazioni principali, e c'è anche l'Inghilterra. Però noi con Spagna e Germania siamo i più competitivi".

Chi deciderà la partita stasera?
"Non c'è un uomo chiave, bisogna vedere la situazione del momento. Non sempre quello più bravo vince. Di fenomeno c'è solo Maradona. E adesso Messi. Oggi conta più il collettivo".

La Juventus si difenderà?
"Se ti difendi a furia di assorbire acqua poi la spugna la perdi dalle mani. Bisognerà approcciare nel modo giusto. E quando c'è da soffrire è giusto soffrire".

Dicevamo, un po' di Italia anche in Spagna con Ancelotti e Braida. All'Atletico del ds - anche lui italiano - Berta, c'è Diego Pablo Simeone, che s'è formato in Italia come allenatore.
"L'Atletico è un osso duro, guidato da un grande tecnico. Il Cholo è stato in Italia, ha una mentalità un po' come la nostra. Alla Ancelotti, o - me lo lasci dire - alla Trapattoni dell'epoca".

A proposito, Ancelotti può tornare al Milan. Come lo vedrebbe?
"Quando parliamo di un allenatore che ha ottenuto successi dappertutto c'è poco da dire. Ma bisogna avere tempo per capire. Il ritorno è sempre un esame nuovo. Quando torni non è facile, ma c'è sempre un po' d'orgoglio e senso di appartenenza".

E lei, tornerà in panchina? Club o Nazionale?
"Ho avuto qualche richiesta qui e lì. Prenderei in considerazione una Nazionale. Club non saprei: mi è arrivato qualcosa anche da paesi pericolosi come quelli africani, non so. Poco tempo fa mi voleva la Lazio, ma non devo andare per tappare il buco. Però non faccio lo schizzinoso, sono andato in Austria figuriamoci..."

Ha detto no anche al Palermo quando era in serie B, Zamparini voleva farle fare il tutor di Gattuso.
"Era una cosa a tempo determinato, c'era una richiesta subordinata al risultato. Ma io mica faccio miracoli...".

A proposito di Gattuso: è uno dei pochi allenatori che prima di andare in una grande - come il Milan - vuole fare la gavetta, quella vera.
"È intelligente, un mio vecchio collega diceva «più boschi vedi, più lupi trovi». Gattuso ha fatto le sue belle esperienze, il Milan potrebbe anche prenderlo in esame. Galliani è competente, ha esperienza. Perché no? Potrebbe pensarci".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Mandorlini 21.01 - “L’Inter è partita bene salvo inciampare nelle ultime gare. Magari c’è stato un calo fisico, generale. E per la Roma vale lo stesso: era partita bene. La sosta però è servita a ricaricare le batterie”. Così a TuttoMercatoWeb Andrea Mandorlini fa le carte a Inter-Roma che si giocherà...

A tu per tu

...con Gasparin 20.01 - Avanti con il curatore fallimentare. Poi si vedrà. Il Vicenza è fallito. "Al Vicenza sono legato, ho vissuto dalla serie C fino alla semifinale di Coppa contro il Chelsea. Risiedo a Vicenza, sono tifoso così come lo è mio figlio. Vedere che il lavoro fatto in precedenza è stato depauperato...

A tu per tu

...con Bjelica 19.01 - “Ho preso la squadra al dodicesimo posto, siamo arrivati terzi. In questo secondo campionato abbiamo cambiato tanto la squadra, sono partiti giocatori importanti ma siamo competitivi. Oggi siamo secondi, possiamo vincere il campionato e abbiamo tutto per riuscirci”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Stellone 18.01 - “La scelta di Verdi può essere giusta perché a Bologna è protagonista, mentre a Napoli avrebbe rischiato di giocare poco perché ci sono Insigne, Mertens e Callejón. Il no deve essere visto sotto questo aspetto”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Frosinone, Roberto Stellone. E...

A tu per tu

...con Stramaccioni 17.01 - Programmazione. Parola d’ordine in casa Sparta Praga. E a guidare il nuovo progetto ceco è Andrea Stramaccioni. “È una grandissima sfida e una grandissima esperienza essere il primo allenatore straniero della storia di un club così titolato a livello internazionale. Siamo a quattro...

A tu per tu

...con Legrottaglie 16.01 - “Da qui alla fine Napoli e Juve si daranno battaglia, i bianconeri comunque rimangono favoriti per rosa ed esperienza. Sarà una lotta degna del nostro campionato”. Così a TuttoMercatoWeb Nicola Legrottaglie fotografa il campionato di serie A che riprenderà questa settimana. Il...

A tu per tu

...con Berti 15.01 - “In estate ci sarà un valzer di portieri, se Perin continua così andrà in una grande squadra. E poi occhio a Donnarumma, che potrebbe andare via dal Milan”. Così a TuttoMercatoWeb sul possibile valzer di portieri che si verificherà in estate, l’ex portiere Gianluca Berti, oggi dirigente...

A tu per tu

...con Tedesco 14.01 - “Inter e Napoli devono puntellare il proprio organico, non perché abbiano difficoltà ma per provare a raggiungere gli obiettivi prefissati. Se il Napoli vuole competere per la vittoria del campionato deve aggiungere qualche tassello. Così come l’Inter per arrivare tra le prime quattro”....

A tu per tu

...con Damiani 13.01 - "Per adesso non ci sono stati movimenti significativi. C'è stata qualche uscita, le grandi invece hanno fatto poco: si può far qualcosa per allungare la rosa. L'unico vero acquisto potrebbe essere Verdi al Napoli, con un esborso economico anche importante". Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Joao Santos 12.01 - Due primati. In serie A e in serie B, sorridono Jorginho e Igor Coronado con Napoli e Palermo. E sorride anche Joao Santos, agente dei due calciatori. “Un risultato frutto del lavoro delle due squadre che puntano a vincere i rispettivi campionati. E il mercato non influenzerà la...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.