VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

A tu per tu

...con Vigorelli

"Eto'o e la Samp, tutto sulla trattativa e quell'inserimento del Cagliari... Con Mihajlovic no problem, parlano la stessa lingua. Destro felice del Milan, convinto da Galliani: sarà riscattato. Santon-Inter, gradito ritorno"
10.02.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 19829 volte
© foto di Pietro Mazzara

Claudio Vigorelli è stato uno dei protagonisti indiscussi del mercato di gennaio. Il procuratore più attivo. Tre trasferimenti, tutti di primo piano, in Italia. Da Mattia Destro dalla Roma al Milan fino a Samuel Eto'o alla Sampdoria, passando per il ritorno di Davide Santon all'Inter, dal Newcastle. "Il nostro lavoro è fatto di momenti", dice l'esperto agente a TuttoMercatoWeb mantenendo il solito basso profilo che lo contraddistingue.

Eto'o alla Samp l'operazione più interessante dal punto di vista mediatico. Come è nata?
"Da diversi mesi aveva voglia di rientrare in Italia dove si era trovato bene, la famiglia da tempo vive qua e se ci fosse stata l'opportunità l'avrebbe colta. Parlando con la dirigenza della Sampdoria inizialmente la trattativa sembrava timida perché non pensavo che prendesse corpo. Ma Ferrero è stato determinato, aveva voglia di portare un campione come Samuel. Poi l'Everton voleva che restasse, quindi c'è stato un momento in cui tutto si è fermato. Ma alla fine Samuel è andato in blucerchiato. Non è stata una cosa fatta in fretta. Siamo contenti del risultato finale".

Eto'o voluto da Ferrero, un po' meno da Mihajlovic. Quanto c'è di vero?
"No, non è così. Mihajlovic è stato un grande campione e ora sta dimostrando di essere un grande allenatore. Penso abbia piacere di allenare un campione come Samuel".

Dunque caso chiuso e polemica rientrata.
"Sì, certo. Samuel e Mihajlovic sono due grandi campioni: uno lo è stato e l'altro lo è ancora, parlano la stessa lingua…".

Ad un certo punto il Cagliari ha provato ad inserirsi per Eto'o. Come è andata?
"Quando ci sono stati degli spifferi alcune società ci hanno provato. Zola conosce Samuel, così c'è stato un tentativo da parte del Cagliari. Ma il ragazzo aveva già scelto la Sampdoria".

Non solo Eto'o: lei ha curato il trasferimento di Destro al Milan. La trattativa non è stata facile, anche perché il ragazzo voleva garanzie ben precise.
"È successo quello che normalmente succede ad un ragazzo di ventitré anni che si trova in una squadra che sta lottando per lo scudetto e in poco tempo deve prendere una decisione importante per la sua carriera. Ma il fatto che Galliani si sia presentato a casa sua gli ha fatto capire che il progetto del Milan era serio, proprio come quello della Roma. È andato convinto di poter fare bene".

E di essere riscattato…
"Certo".

C'erano altre squadre oltre il Milan?
"Il Tottenham e l'Arsenal in Inghilterra. Ma Mattia ha scelto il Milan, vuole fare bene in rossonero".

Al fotofinish ha riportato Santon in Italia, di nuovo all'Inter.
"Avevo lavorato alla vendita di Santon al Newcastle e così l'Inter mi ha incaricato di riportarlo di nuovo in Italia. È stata una trattativa lampo, nel giro di quarantotto ore siamo riusciti a concretizzarla. Davide ritrova la sua famiglia, l'Inter, la squadra che lo ha lanciato. Non ha bisogno di ambientarsi, è tornato a casa. Punta a fare bene, di nuovo, con la maglia nerazzurra".

Fausto Rossi: quale futuro?
"Ci potranno essere delle sorprese a giugno, sta facendo bene in Spagna, al Cordoba. Deve continuare così".

Viviano e la Samp: a fine anno sarà riscatto dal Palermo?
"Alla Sampdoria sono contenti. A fine anno penso che il riscatto da parte del club, sarà una conseguenza".

È stato l'agente più attivo a gennaio. Un rimpianto di mercato?
"Probabilmente avendo ricevuto il mandato dall'Inter per Rolando, il mio rimpianto è non averlo riportato in Italia. Ci abbiamo creduto fino all'ultimo, poi le cose sono andate in maniera diversa. Ma perché non è tornato in serie A bisogna chiederlo al Porto, probabilmente con il trasferimento all'Anderlecht i portoghesi hanno avuto un riscontro economico migliore".

Chi si è mosso meglio sul mercato e da chi si aspettava di più?
"L'Inter e il Milan hanno fatto il mercato migliore. Per quanto riguarda chi poteva fare di più, il mercato di gennaio è sempre particolare. Non mi aspettavo grosse cose, non mi ha deluso nessuno. Anzi, pensavo ci fossero meno movimenti".

Si è capito ben poco, invece, della situazione del Parma. Una società la cui posizione è tutt'altro che chiara.
"Dispiace vedere così una società che ha fatto cose importanti in passato. Soprattutto dispiace vedere mancanza di certezze per il futuro. A Parma vedo grande confusione e poca chiarezza, in futuro bisognerà utilizzare i parametri che usano in Premier League ogni qualvolta che un imprenditore si presenta per acquistare un club".

Db Milano 01/02/2015 - campionato di calcio serie A / Milan-Parma nella foto: Mattia Destro
 
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Db Genova 25/01/2015 - campionato di calcio serie A / Sampdoria-Palermo nella foto: Samuel Eto'o
 
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Mandorlini 21.01 - “L’Inter è partita bene salvo inciampare nelle ultime gare. Magari c’è stato un calo fisico, generale. E per la Roma vale lo stesso: era partita bene. La sosta però è servita a ricaricare le batterie”. Così a TuttoMercatoWeb Andrea Mandorlini fa le carte a Inter-Roma che si giocherà...

A tu per tu

...con Gasparin 20.01 - Avanti con il curatore fallimentare. Poi si vedrà. Il Vicenza è fallito. "Al Vicenza sono legato, ho vissuto dalla serie C fino alla semifinale di Coppa contro il Chelsea. Risiedo a Vicenza, sono tifoso così come lo è mio figlio. Vedere che il lavoro fatto in precedenza è stato depauperato...

A tu per tu

...con Bjelica 19.01 - “Ho preso la squadra al dodicesimo posto, siamo arrivati terzi. In questo secondo campionato abbiamo cambiato tanto la squadra, sono partiti giocatori importanti ma siamo competitivi. Oggi siamo secondi, possiamo vincere il campionato e abbiamo tutto per riuscirci”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Stellone 18.01 - “La scelta di Verdi può essere giusta perché a Bologna è protagonista, mentre a Napoli avrebbe rischiato di giocare poco perché ci sono Insigne, Mertens e Callejón. Il no deve essere visto sotto questo aspetto”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Frosinone, Roberto Stellone. E...

A tu per tu

...con Stramaccioni 17.01 - Programmazione. Parola d’ordine in casa Sparta Praga. E a guidare il nuovo progetto ceco è Andrea Stramaccioni. “È una grandissima sfida e una grandissima esperienza essere il primo allenatore straniero della storia di un club così titolato a livello internazionale. Siamo a quattro...

A tu per tu

...con Legrottaglie 16.01 - “Da qui alla fine Napoli e Juve si daranno battaglia, i bianconeri comunque rimangono favoriti per rosa ed esperienza. Sarà una lotta degna del nostro campionato”. Così a TuttoMercatoWeb Nicola Legrottaglie fotografa il campionato di serie A che riprenderà questa settimana. Il...

A tu per tu

...con Berti 15.01 - “In estate ci sarà un valzer di portieri, se Perin continua così andrà in una grande squadra. E poi occhio a Donnarumma, che potrebbe andare via dal Milan”. Così a TuttoMercatoWeb sul possibile valzer di portieri che si verificherà in estate, l’ex portiere Gianluca Berti, oggi dirigente...

A tu per tu

...con Tedesco 14.01 - “Inter e Napoli devono puntellare il proprio organico, non perché abbiano difficoltà ma per provare a raggiungere gli obiettivi prefissati. Se il Napoli vuole competere per la vittoria del campionato deve aggiungere qualche tassello. Così come l’Inter per arrivare tra le prime quattro”....

A tu per tu

...con Damiani 13.01 - "Per adesso non ci sono stati movimenti significativi. C'è stata qualche uscita, le grandi invece hanno fatto poco: si può far qualcosa per allungare la rosa. L'unico vero acquisto potrebbe essere Verdi al Napoli, con un esborso economico anche importante". Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Joao Santos 12.01 - Due primati. In serie A e in serie B, sorridono Jorginho e Igor Coronado con Napoli e Palermo. E sorride anche Joao Santos, agente dei due calciatori. “Un risultato frutto del lavoro delle due squadre che puntano a vincere i rispettivi campionati. E il mercato non influenzerà la...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.