VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/2018?
  Real Madrid
  Barcellona
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Manchester City
  Juventus
  Chelsea
  PSG
  Atletico Madrid
  Roma
  Napoli
  Monaco
  Liverpool
  Borussia Dortmund
  Altro

TMW Mob
A tu per tu

...con Vigorelli

"Eto'o e la Samp, tutto sulla trattativa e quell'inserimento del Cagliari... Con Mihajlovic no problem, parlano la stessa lingua. Destro felice del Milan, convinto da Galliani: sarà riscattato. Santon-Inter, gradito ritorno"
10.02.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 19825 volte
© foto di Pietro Mazzara

Claudio Vigorelli è stato uno dei protagonisti indiscussi del mercato di gennaio. Il procuratore più attivo. Tre trasferimenti, tutti di primo piano, in Italia. Da Mattia Destro dalla Roma al Milan fino a Samuel Eto'o alla Sampdoria, passando per il ritorno di Davide Santon all'Inter, dal Newcastle. "Il nostro lavoro è fatto di momenti", dice l'esperto agente a TuttoMercatoWeb mantenendo il solito basso profilo che lo contraddistingue.

Eto'o alla Samp l'operazione più interessante dal punto di vista mediatico. Come è nata?
"Da diversi mesi aveva voglia di rientrare in Italia dove si era trovato bene, la famiglia da tempo vive qua e se ci fosse stata l'opportunità l'avrebbe colta. Parlando con la dirigenza della Sampdoria inizialmente la trattativa sembrava timida perché non pensavo che prendesse corpo. Ma Ferrero è stato determinato, aveva voglia di portare un campione come Samuel. Poi l'Everton voleva che restasse, quindi c'è stato un momento in cui tutto si è fermato. Ma alla fine Samuel è andato in blucerchiato. Non è stata una cosa fatta in fretta. Siamo contenti del risultato finale".

Eto'o voluto da Ferrero, un po' meno da Mihajlovic. Quanto c'è di vero?
"No, non è così. Mihajlovic è stato un grande campione e ora sta dimostrando di essere un grande allenatore. Penso abbia piacere di allenare un campione come Samuel".

Dunque caso chiuso e polemica rientrata.
"Sì, certo. Samuel e Mihajlovic sono due grandi campioni: uno lo è stato e l'altro lo è ancora, parlano la stessa lingua…".

Ad un certo punto il Cagliari ha provato ad inserirsi per Eto'o. Come è andata?
"Quando ci sono stati degli spifferi alcune società ci hanno provato. Zola conosce Samuel, così c'è stato un tentativo da parte del Cagliari. Ma il ragazzo aveva già scelto la Sampdoria".

Non solo Eto'o: lei ha curato il trasferimento di Destro al Milan. La trattativa non è stata facile, anche perché il ragazzo voleva garanzie ben precise.
"È successo quello che normalmente succede ad un ragazzo di ventitré anni che si trova in una squadra che sta lottando per lo scudetto e in poco tempo deve prendere una decisione importante per la sua carriera. Ma il fatto che Galliani si sia presentato a casa sua gli ha fatto capire che il progetto del Milan era serio, proprio come quello della Roma. È andato convinto di poter fare bene".

E di essere riscattato…
"Certo".

C'erano altre squadre oltre il Milan?
"Il Tottenham e l'Arsenal in Inghilterra. Ma Mattia ha scelto il Milan, vuole fare bene in rossonero".

Al fotofinish ha riportato Santon in Italia, di nuovo all'Inter.
"Avevo lavorato alla vendita di Santon al Newcastle e così l'Inter mi ha incaricato di riportarlo di nuovo in Italia. È stata una trattativa lampo, nel giro di quarantotto ore siamo riusciti a concretizzarla. Davide ritrova la sua famiglia, l'Inter, la squadra che lo ha lanciato. Non ha bisogno di ambientarsi, è tornato a casa. Punta a fare bene, di nuovo, con la maglia nerazzurra".

Fausto Rossi: quale futuro?
"Ci potranno essere delle sorprese a giugno, sta facendo bene in Spagna, al Cordoba. Deve continuare così".

Viviano e la Samp: a fine anno sarà riscatto dal Palermo?
"Alla Sampdoria sono contenti. A fine anno penso che il riscatto da parte del club, sarà una conseguenza".

È stato l'agente più attivo a gennaio. Un rimpianto di mercato?
"Probabilmente avendo ricevuto il mandato dall'Inter per Rolando, il mio rimpianto è non averlo riportato in Italia. Ci abbiamo creduto fino all'ultimo, poi le cose sono andate in maniera diversa. Ma perché non è tornato in serie A bisogna chiederlo al Porto, probabilmente con il trasferimento all'Anderlecht i portoghesi hanno avuto un riscontro economico migliore".

Chi si è mosso meglio sul mercato e da chi si aspettava di più?
"L'Inter e il Milan hanno fatto il mercato migliore. Per quanto riguarda chi poteva fare di più, il mercato di gennaio è sempre particolare. Non mi aspettavo grosse cose, non mi ha deluso nessuno. Anzi, pensavo ci fossero meno movimenti".

Si è capito ben poco, invece, della situazione del Parma. Una società la cui posizione è tutt'altro che chiara.
"Dispiace vedere così una società che ha fatto cose importanti in passato. Soprattutto dispiace vedere mancanza di certezze per il futuro. A Parma vedo grande confusione e poca chiarezza, in futuro bisognerà utilizzare i parametri che usano in Premier League ogni qualvolta che un imprenditore si presenta per acquistare un club".

Db Milano 01/02/2015 - campionato di calcio serie A / Milan-Parma nella foto: Mattia Destro
 
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Db Genova 25/01/2015 - campionato di calcio serie A / Sampdoria-Palermo nella foto: Samuel Eto'o
 
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Mondonico 23.09 - Il Torino all’esame Juventus. Per molti La Partita. E di partite speciali ne ha giocate tante anche Emiliano Mondonico, in campo e fuori. Il Mondo sarà presente ad un evento organizzato dall’agenzia FTA nei prossimi giorni, intanto osserva calcio. Come sempre. “La Juventus è la squadra...
Telegram

A tu per tu

...con Ba 22.09 - Un passato da centrocampista, un futuro a dettare le linee guida in panchina. Ibrahim Ba, ex calciatore del Milan in diversi periodi dell’era rossonera ora fa l’allenatore. “All’inizio non ci pensavo, però provate a chiedere ai miei ex compagni quanti pensavano di fare gli allenatori”,...

A tu per tu

...con Bergodi 21.09 - “Inter e Milan si sono rinforzate. l rossoneri hanno cambiato tanto, la squadra deve amalgamarsi e poi ci sarà da divertirsi”. Così a TuttoMercatoWeb Cristiano Bergodi fa le carte al campionato di serie A. La previsione: chi vincerà il campionato? “Sarà un campionato molto...

A tu per tu

...con Durante 20.09 - "Non vedo nessun miglioramento di qualità nel gioco del campionato italiano. Ci sono tre-quattro squadre superiori alle altre, poi una fascia media più forte e a seguire un'altra parte che equivale alle squadre di una serie B. Il campionato italiano è sceso di livello. E non sono...

A tu per tu

...con Carli 19.09 - "Il campionato di B sta rispettando le gerarchie. Le squadre migliori sono quattro: Frosinone, Palermo, Empoli e Perugia. Poi strada facendo il torneo prenderà una sua identità". Così a TuttoMercatoWeb l'ex dg dell'Empoli, Marcello Carli. L'Empoli oggi va di scena a Parma. "Bella...

A tu per tu

...con Palermo 18.09 - "Bene in campionato e male in Europa? I problemi della Juventus li conosciamo: la difesa. Ogni campionato ha la sua storia, la Juve resta sempre una delle più forti d'Europa, in Italia è la migliore. Ma sicuramente si è indebolita". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Paolo...

A tu per tu

...con Martina 17.09 - "Una partita tosta. Importante. Genoa e Lazio sono forti, il Grifone gioca in casa e quindi è in vantaggio. Ma occhio, la Lazio sta attraversando un momento felice. Anche se aver giocato in settimana può essere un'insidia". Cosi a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Silvano Martina,...

A tu per tu

...con Petkovic 16.09 - "Giocare in Champions non è semplice, basta trovare la giornata negativa e succede quello che è successo a Napoli e Juventus. E poi il Barça ha dato una risposta normale...". Cosi a TuttoMercatoWeb il ct della Nazionale Svizzera, Vladimir Petkovic. Juve ridimensionata? "La...

A tu per tu

...con Iachini 15.09 - "La debacle delle italiane in Champions? Quando vai a giocare a questi livelli in Europa non è mai facile. Ci può stare di fare un po di fatica. Esperienza e personalità possono fare la differenza. Per la Juve non è andata benissimo, ma è una storia che ha sempre dimostrato di poter...

A tu per tu

...con Moggi 14.09 - "La debacle della Juventus contro il Barcellona? Primo tempo bene, secondo non certamente positivo. Il problema di fondo è che nel Barcellona c'è Messi... ho seguito attentamente la partita e ho visto un Messi che fino al 40' non saltava neppure un birillo. Poi si è acceso e quindi...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.