HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Pallone d'Oro, qual è l'esclusione più sorprendente?
  Gareth Bale
  Edinson Cavanti
  Angel Di Maria
  Harry Kane
  Neymar
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sergio Ramos
  Luis Suarez
  Hakim Ziyech

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Viviano

“Sporting, io fuori rosa perché preso dalla vecchia proprietà. SPAL, almeno una telefonata...Torino, a Sirigu farei il secondo. Chiesa e la Fiorentina, faccia ciò che lo rende felice. E Mihajlovic...”
23.07.2019 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 16938 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Fuori rosa perché acquistato dalla vecchia proprietà. Emiliano Viviano allo Sporting Lisbona vive una situazione complicata, particolare. “Sicuramente non è piacevole”, dice il portiere toscano a TuttoMercatoWeb.

Perché questa scelta?
“Non lo so. L’anno scorso dopo che mi hanno acquistato è cambiata totalmente la società. Magari hanno voluto dissociarsi da quanto era stato fatto prima. Non mi è mai stata data la possibilità di giocare, è una scelta fatta a priori. Però chi comanda sceglie, c’è poco da fare”.

Si aspettava il riscatto da parte della SPAL?
“Più che altro mi sarei aspettato una telefonata. Siamo al 22 luglio e devo ancora parlare con qualcuno. Quello che hanno fatto l’ho letto sui giornali”.

A lei pensa il Torino, che cerca un secondo portiere.
“So che stanno cercando un portiere da affiancare a Sirigu. Ho sempre giocato, ma prenderei in considerazione la possibilità di fare il secondo a Salvatore, che è un amico e un portiere forte. E poi Torino è una piazza storica”.

Alla SPAL ha dimostrato ancora una volta il suo valore.
“Di voglia ne ho tanta. Si, alla SPAL ho fatto bene. Però ci sono tante dinamiche... Sono abbastanza sereno, vedremo quello che succederà. Fino ad un paio di anni fa non avrei preso in considerazione l’ipotesi di fare il secondo. Oggi dipende dalla piazza e dalle condizioni, ci penserei”.

E la sua sua Fiorentina?
“Ci sono tanti calciatori figli della gestione precedente. Credo che la Fiorentina debba fare un po’ di rivoluzione. Non sarà facile. Pradé ha parlato di cinquanta calciatori sotto contratto, mi sembra che la proprietà voglia fare cose importanti. Per quanto riguarda me, beh c’è Dragowski. E da tifoso dico che il bene della Fiorentina viene prima di tutto”.

Si aspetta che Chiesa vada via?
“Deve vedere lui ciò che lo rende più felice. L’amore di Firenze nei suoi confronti è grande. Ma non voglio fare il tifoso. Io mi sento di consigliargli di guardare tutti gli aspetti: economici e affettivi. A volte si fanno delle scelte dettate dal momento e si rischia di sbagliare. Ha un papà che può consigliarlo bene”.

Ha sentito Mihajlovic?
“Gli ho mandato un messaggio come tante altre persone. Conosco la situazione. Del mister ho una stima infinita. Per come si è presentato in conferenza sono più preoccupato per la leucemia che per lui”.

Giovani portieri: su chi punta?
“Non conoscevo bene Meret, mi piace veramente tanto. Ma non è una sorpresa. Gioca nel Napoli, è stato pagato tanto. Mi è piaciuto molto anche Audero. In Serie B invece dico Brignoli”.

Da ex che effetto le fa veder scomparire il Palermo?
“Quella dove giocavo io era una gran bella squadra. Da un certo punto di vista è giusto che abbia pagato con la penalizzazione...ma è possibile che si sia arrivati a giugno per una cosa del genere? Per quanto riguarda tutto ciò che è successo dopo, qui si gioca con i sentimenti della gente. A Zamparini non posso dire niente, ma ha portato la società verso una deriva che non meritava. Baccaglini, gli inglesi, tutta questa gente che è arrivata mi sembra una follia. Non riesco a comprendere tutto questo. Ho vissuto una situazione simile a Bologna, è stato un inferno ma poi la situazione s’è risolta. Spero che tutto ciò possa far ripartire il Palermo nel migliore dei modi”.

Tra gli interessati ci sarebbe anche Ferrero...
“Quello che ha fatto con la Samp è sotto gli occhi di tutti. Magari per il calcio è un po’ anticonformista. Ma le cose le fa per bene”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Nani 21.10 - “Tra Brescia e Fiorentina immagino una bellissima partita da vedere, sono due squadre che giocano a calcio. Se ha spazio il Brescia può farti male...”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo delle Rondinelle, Gianluca Nani. La Fiorentina era partita a rilento. “Dopo un...

A tu per tu

...con Liverani 20.10 - “Non possiamo sapere quale sarà l’idea del Milan con il nuovo allenatore, probabilmente cambierà lo spirito e i rossoneri avranno voglia di partire forte. Dovremo essere bravi”. Così a TuttoMercatoWeb l’allenatore del Lecce, Fabio Liverani, in vista della partita di stasera dei giallorossi...

A tu per tu

...con Petkovic 19.10 - “Quest’anno la Serie A è più entusiasmante, occhio all’Inter: si è inserita nella corsa con Juve e Napoli, può fare bene”. A TuttoMercatoWeb parole firmate Vladimir Petkovic, commissario tecnico della Nazionale Svizzera. Juve sempre favorita? “Vincere aiuta a vincere. La Juve...

A tu per tu

...con Lazaar 18.10 - “Nella vita bisogna fare delle scelte, quelle giuste”. Idee chiare, tanta voglia di far bene e tornare alla ribalta. Achraf Lazaar sa quello che vuole e ha scelto Cosenza per rimettersi in discussione. L’esterno marocchino si racconta a TuttoMercatoWeb. Lazaar, dal campionato inglese...

A tu per tu

...con Acquafresca 17.10 - “Ho avuto una possibilità importante in Arabia Saudita poi per via delle tempistiche e della complessità dei visti non se n’è fatto più nulla, ho preferito rimanere in Italia”. A TuttoMercatoWeb parla Robert Acquafresca. L’ex attaccante del Cagliari, fresco di addio al Sion, scalpita...

A tu per tu

...con Accardi 16.10 - “Cristiano Ronaldo e i 700 gol? Un bel traguardo, ma i numeri dicono che in Italia non rende come ha reso in Inghilterra e in Spagna”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Beppe Accardi. Cristiano Ronaldo segna. Ma lei non cambia idea... “No. Mica ha fatto più di trentasei...

A tu per tu

...con Joao Santos 15.10 - “Da quella partita contro la Svezia che non ha permesso all’Italia di andare al Mondiale ad oggi, Jorginho si è calato nella realtà della Nazionale e con Mancini c’è un grande feeling”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente del centrocampista del Chelsea e della Nazionale Italiana Jorginho,...

A tu per tu

...con Marchetti 14.10 - “Dovevamo assorbire il trauma dell’anno scorso. Quella finale contro il Verona ci ha fatto soffrire, non era facile smaltire l’essere arrivati a venti minuti dalla Serie A. In più giocare due partite con il mercato aperto non è stato positivo. Ma ora il Cittadella ha ritrovato i suoi...

A tu per tu

...con Giaretta 13.10 - “L’allenatore ha dato le dimissioni, noi non lo avremmo cambiato. Andiamo avanti con il suo assistente, in futuro potrà essere un buonissimo allenatore. È la soluzione ideale”. Così a TuttoMercatoWeb il ds del Cska Sofia, Cristiano Giaretta. Aveva contattato Cosmi? “No. Mai chiamato...

A tu per tu

...con Dellas 12.10 - “L’allenatore ha deciso di stravolgere la squadra, non si sa come si presenterà. Non ci sono più speranze di andare avanti nella competizione e quindi il Ct vorrà provare delle novità”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex difensore della Roma, Traïanos Dellas sulla nazionale greca, che questa...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510