HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Accadde Oggi...

21 luglio 1991, l'Argentina vince la Copa America: nasce la stella di Batistuta

21.07.2018 04:00 di Lorenzo Marucci   articolo letto 32381 volte
© foto di Federico De Luca

Il 21 luglio 1991 l'Argentina conquista la Copa America battendo nella partita finale 2-1 la Colombia. La formula del torneo prevedeva due gironi all'italiana da 5 squadre: le prime due si qualificavano al girone finale, da 4 squadre, la cui vincente si aggiudicava il torneo. L'Argentina poteva contare su campioni del calibro di Basualdo, Caniggia, Simeone e Batistuta, il Brasile su Renato, Branco, Careca e Cafu. La Colombia poteva schierare invece tra gli altri Higuita, Valderrama, Perea. Nel girone finale l'Argentina vinse la prima partita 3-2 contro il Brasile per poi essere bloccata sullo 0-0 contro il Cile. Nella partita decisiva contro la Colombia, Simeone e Batistuta con le loro reti regalarono la coppa all'Argentina. Quella competizione vide sbocciare proprio Batistuta, che vinse anche il titolo di capocannoniere con sei reti. La Fiorentina e Vittorio Cecchi Gori lo scoprirono alla Copa America e Batigol sbarcò quell'estate a Firenze per restarci fino al 2000.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Rassegna stampa

Primo piano

...con Lupo “La Juventus, quest’anno in particolare, affronta tutte le partite col giusto piglio e senza considerarle facile o difficili”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo del Palermo, Fabio Lupo. Lo Young Boys è avversario abbordabile. “Rappresenta un campionato più piccolo,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->