HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2018/19?
  Barcellona
  Ajax
  Liverpool
  Tottenham

La Giovane Italia
Accadde Oggi...

27 gennaio 1994, va in scena la partita più assurda della storia

27.01.2018 04:00 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 23381 volte
© foto di Sara Bittarelli

Il 27 gennaio 1994 l'incontro fra Barbados e Grenada, valido per la fase a gironi della Carribean Cup, entrerà nella storia. Tutto questo a causa dell'assurdo regolamento in vigore nel corso della competizione. Barbados si presenta alla sfida con l'obbligo di vincere con due reti di scarto, onde evitare l'eliminazione anticipata. E riuscirebbe nell'impresa, arrivando a condurre 2-0 fino all'83', quando Grenada accorcia le distanze. E qui entra in gioco il controverso regolamento, che non prevede il pareggio, nemmeno nelle fasi a gironi. In caso di parità le due squadre sono costrette a giocare i supplementari con in vigore la regola del golden gol. Fin qui nulla di strano, se non che per motivi molto discutibili la rete nell'extra-time vale doppio. Proprio per questa ragione i giocatori di Barbados realizzano che sia conveniente subire il gol del pareggio, per poi cercare il gol doppiamente vincente ai supplementari. Ed ecco che fra lo stupore generale si assiste a un'autorete volontaria di un giocatore barbadoregno. Capito il trucco, i giocatori di Grenada cercano di porre rimedio. E possono farlo sia segnando un gol, che facendo un'autorete. I giocatori di Barbados si ritrovano così costretti a difendere sia la loro porta che quella degli avversari, dando vita a una delle scene più assurde della storia del calcio. Per la cronaca la partita andrà proprio ai supplementari, con Barbados che riuscirà a segnare il golden gol decisivo.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

Torino, dopo le schermaglie verbali tocca al campo. Le scelte di Mazzarri Dopo una settimana travagliata dal punto di vista della gestione societaria, con il botta e risposta tra Urbano Cairo e il direttore sportivo Gianluca Petrachi, corteggiato tra le altre dalla Roma, è di nuovo tempo di campo per il Torino di Walter Mazzarri. La sfida contro il Milan...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510