HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Lotta per l'Europa: Inter e Milan andranno in Champions?
  Sì, arriveranno entrambe in Champions League
  Solo l'Inter riuscirà nell'obiettivo
  Niente Inter: sarà solo il Milan a raggiungerla
  Nessuna delle due riuscirà ad andarci

La Giovane Italia
Accadde Oggi...

9 febbraio 1975, l'Italia del calcio "scopre" Marco Tardelli

09.02.2019 04:00 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 8897 volte
9 febbraio 1975, l'Italia del calcio "scopre" Marco Tardelli

Il 9 Febbraio del 1975 nella partita Verona-Como, vinta dai lariani per 3-1 segna una rete Marco Tardelli. L’importanza del gol risiede soprattutto nel fatto che è il primo commentato televisivamente, di quel che diventerà negli anni successivi uno dei centrocampisti più forti al mondo, consacrandosi con la maglia della Juventus e vincendo un Mondiale da protagonista, segnando a storica rete del provvisiorio 2-0 alla Germania Ovest nella finale di Spagna '82. Tardelli nasce come terzino destro e infatti in quel 9 febbraio veste la maglia numero 2 in un’epoca in cui i numeri ancora davano indicazioni certe del ruolo del giocatore. Una rete che assieme alle 36 partite giocate nella stagione 74/75 in Serie B col Como convincono il presidente della Juventus, Giampiero Boniperti, ad acquistare per 950 milioni di lire il giovane talento strappandolo alla concorrenza dell’Inter. Tardelli, grazie alle scelte di Trapattoni asserà poi a giocare come centrocampista, mostrando doti incredibili e venendo considerato per l'epoca uno dei giocatori più moderni del calcio mondiale, nonostante il suo fisico a inizio carriera non sembrava supportare le qualità tecniche.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Mangia “L’addio al Craiova? Una decisione presa di comune accordo. Mi sono trovato molto bene al Craiova, poi però ci siamo confrontati e abbiamo deciso che fosse la soluzione migliore per tutti”. Così a TuttoMercatoWeb Devis Mangia parla del suo addio alla squadra rumena. Perché è andato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510