Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / akragas / Il corsivo
Occhio alle clausole, scambi, meno colpi internazionali: come sarà il prossimo calciomercatoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
martedì 12 maggio 2020 22:02Il corsivo
di Marco Conterio

Occhio alle clausole, scambi, meno colpi internazionali: come sarà il prossimo calciomercato

Nonostante tutto, è già calciomercato. Anche a inizio maggio e in piena emergenza sanitaria, perché il gran carrozzone dei sogni e dei denari non si può fermare. Viaggia per inerzia, adesso, spedito sul suo binario. Però il mondo delle trattative è ben conscio che la prossima sarà un'estate differente. Le trattative magari saranno posticipate nella sua apertura, forse al primo agosto e dunque nel suo termine. Chissà. Però son già partite, perché è inevitabile che sogni e ambizioni attraversino anche questo stop forzato. Sarà un'estate però differente, dove le società lavoreranno soprattutto a scambi, per sistemare le rose e pure i conti. Il giocatore vale per quel che lo metti a bilancio, di fatto, e scambiare due tesserati dandone un valore realistico sarà una soluzione che molti utilizzeranno. Se non tutti. E' già stato fatto nelle scorse sessioni, motivo per pensare che sarà medicina per le casse dei club, in un anno dove non ci sarà pure il capestro del fair play finanziario, nonostante quest'annata farà comunque parte del break even futuro per il trienno da presentare all'UEFA. A questo stanno lavorando tutte le big: c'è da immaginarsi transiti doppi, piuttosto che acquisti univoci. Meno acquisti internazionali, pure, perché se ora attraversare le regioni è complicato, figuriamoci fare molteplici appuntamenti, riunioni, summit. Va bene che saranno telematici, ma poi ci saranno le visite, i viaggi, le quarantene. Una lunga sequela di motivi che portano le grandi società a provare a far mercato già da subito, in modo da non rischiare di andar lunghe coi tempi. E' la programmazione di un mercato nuovo e diverso, in piena pandemia. Sarà interessante anche capire quel che ne sarà delle clausola d'uscita dei calciatori, valide solo per determinati periodi di tempo, soprattutto se le sessioni saranno rinviate o spostate. Servirà, nel caso, un accordo in buona fede tra tutte le parti, dunque calciatore, agente e società. In caso contrario potrebbero esser esercitate nei giorni della scadenza col trasferimento da farsi quando aprirà il mercato. Tutte casistiche alle quali sia le federazioni che le società stanno lavorando, in queste settimane. Perché è già calciomercato. E sarà diverso, senza dubbio. Più scambi, più attenzione ai bilanci, meno transfer internazionali e occhio alle clausole e alle loro scadenze.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000