Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / alessandria / Editoriale
Parafrasando Agatha Christie… i piccoli indiani sono ancora 17!
giovedì 30 giugno 2022, 08:30Editoriale
di Fabrizio Pozzi
per Grigionline.com

Parafrasando Agatha Christie… i piccoli indiani sono ancora 17!

Mentre ormai il muro contro muro – siglato a suon di comunicati – tra la presidenza dell’Alessandria e la tifoseria organizzata alessandrina è qualcosa di sempre più concreto, solo alcuni dei (17…) giocatori grigi attualmente sotto contratto sembrano riscuotere l’interesse del mercato.

In attesa dell’avvio ufficiale della campagna trasferimenti estiva, e dopo le ormai ben note esternazioni del presidente Di Masi (leggi anche Luca Di Masi: “Società in vendita e giocatori liberi di trovare altre squadre”), al momento sono appena cinque gli elementi che sembrano godere di un certo appeal. Il riferimento è all’attaccante Corazza, al capitano Prestia, al giovane Pierozzi al portiere Pisseri ed al centrocampista Chiarello.

Agatha Christie in uno dei suoi più noti romanzi gialli – Dieci Piccoli Indiani – scrisse che “poi non ne rimase nessuno”.

In sostanza questa è l’idea (chiaramente dichiarata) del presidente Di Masi. Ma tra la fantasia di una scrittrice e la realtà dei fatti c’è un abisso.

Ammesso (e non concesso) che i cinque calciatori sopra citati possano trovare una sistemazione alternativa – eventualità che resta da confermare – ne resterebbero comunque altri 12 (!) da piazzare, ciascuno con situazioni particolari da gestire.

Impresa tutt’altro che facile, visto il preoccupante pregresso...

Tutto ciò premesso l’unica soluzione percorribile al momento è quella di affidarsi al diesse Artico, con il benestare di mister Longo.

Non conforta il fatto che abbiamo appena citato due uomini che, per il momento, paiono sostanzialmente costretti solo ad onorare un contratto che non sono stati in grado di risolvere.

Ed è questo che deve farci riflettere…