HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
A quanto deve vendere l'Inter Icardi?
  A 110 milioni, il valore della clausola
  Dopo l'ultima stagione, vale 70/80 milioni
  Il valore è crollato, basta un'offerta da 50 milioni

La Giovane Italia
Altre Notizie

Agenti sportivi, torna la professionalità. La Fifa guarda al modello italiano

20.06.2019 15:33 di Luca Esposito  Twitter:    articolo letto 4045 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

È durato poco (ma con implicazioni disastrose) il “far west” scatenato nel calciomercato internazionale dall’irragionevole “deregulation” disposta dall’ ex Presidente della Fifa Blatternel 2015. Preso atto delle (prevedibili) innumerevoli e gravi criticità che stavano emergendo, molte nazioni europee ed extraeuropee hanno posto rimedio a tale situazione attraverso provvedimenti legislativi, alcuni dei quali assunti di concerto con le varie Federazioni calcistiche.
È così dopo Francia, Danimarca, Repubblica Ceca, Slovacchia, Svizzera, Cina, Messico, Ucraina ed altri, anche in Italia in questi giorni - dopo il congruo periodo transitorio durato quasi 2 anni - è entrato finalmente in vigore a pieno regime il provvedimento varato dalle istituzioni sul finire del 2017 per ridisciplinare nel rispetto dell’ordinamento nazionale e comunitario, l’attività professionale di mediazione sportiva.

I due sindacati di categoria IAFA e AIACS, sono infatti impegnatissimi nelle ultime ore a fornire indicazioni ai propri associati per formalizzare la doppia iscrizione alla FIGC (registro federale) e al CONI (registro generale), con tanto di polizza di rischio professionale. Hanno diritto alla registrazione i circa 1500 agenti che hanno conseguito il relativo titolo abilitativo attraverso pubblica prova di esame tra il 2001 ed il 2015, unitamente a coloro che sono risultati idonei alle ultime sessioni di esame indette da CONI e Figc, e tenutesi nei mesi di Marzo e Maggio 2019; l’Italia è ad oggi il paese che annovera il maggior numero di agenti sportivi professionisti al Mondo. E’ motivo di grande soddisfazione il fatto che la nuova governance Fifa (anche con il benestare della UEFA), proprio prendendo ad esempio la riforma italiana, abbia già ufficialmente approvato ed annunciato - per quanto di sua competenza - il ripristino di criteri selettivi qualitativi (in primis prova di esame) per l’accesso alla attività di agente calcistico già a partire dal 2020. Per una volta è l’Italia a fornire un “input” positivo, finalmente si torna alla professionalità. Buon calciomercato a tutti!


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Insigne: "Mai pensato all'addio, sto bene a Napoli. Spero di restare a vita" Lorenzo Insigne non ha mai pensato all'addio al Napoli. Presente in piazza a Dimaro, l'attaccante azzurro ha risposto alle domande dei tifosi presenti. Hai mai pensato di andare all'estero e via da Napoli? "Per ora no, sono giovane e sto bene a Napoli, spero di rimanere a vita...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510