HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Il Milan punta su Pioli: la scelta vi convince?
  Si, è l'allenatore giusto
  No, era meglio confermare Giampaolo
  No, serviva un altro allenatore

La Giovane Italia
Altre Notizie

AIC, per razzismo 41% violenze su atleti

Presentata a Milano quinta edizione "Calciatori sotto tiro"
15.03.2019 21:06 di Marco Frattino  Twitter:    articolo letto 550 volte
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - ROMA, 15 MAR - Sono stati oltre 500 nella stagione 2017/18 i casi di violenza nei confronti dei calciatori e il razzismo è intanto diventato la principale tra le cause, con il 41%, prima della sconfitta o di un rendimento sportivo al di sotto delle aspettative. E' quanto emerge dal report "Calciatori sotto tiro" curato dall'Aic e volto a evidenziare i principali casi di intimidazione e violenza nei confronti di calciatori, professionisti e dilettanti. Dal report, giunto alla quinta edizione e presentato, emerge che il nord è l'area più pericolosa dove giocare, lo stadio è il luogo predominante delle minacce e il calciatore viene colpito (nella maggior parte dei casi da tifosi avversari) quando è solo (71% dei casi) perché è più indifeso. Ma resta un 25% di attacchi dalle proprie tifoserie. Da evidenziare che, rispetto al discorso razzismo, nella stagione 2015/2016 questo rappresentava la causa del 21% degli episodi, la sconfitta sfiorava invece il 60%.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Torino, il motore a pieni giri: tre ingredienti decisivi Far girare il motore a pieni giri è l’obiettivo principale di Mazzarri per il ritorno del campionato dopo la sosta dovuta alle nazionali. Al di là degli assenti impegnati con le rispettive selezioni, ciò che principalmente premerà al tecnico dei granata è l’inserimento completo dei...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510