HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Altre Notizie

Bologna, il commiato di Pisanu al Parma

02.02.2010 15:20 di Alessio Calfapietra   articolo letto 7406 volte

Andrea Pisanu (28) è passato in comproprietà al Bologna in cambio dell'altro centrocampista Francesco Valiani (30). L'ex ragazzo prodigio del Cagliari lascia così Parma dopo sei stagioni. Settore Crociato, attraverso il microfono di Gabriele Majo, ha raccolto in esclusiva il suo congedo dalla piazza ducale: "Si chiude una parentesi importante della mia vita, sono arrivato che ero un ragazzo e adesso vado via che sono un uomo. Qua è nata mia figlia, qua ho passato momenti indimenticabili. Ringrazio tutte le persone, la gente, i tifosi, non soltanto per quello che mi hanno dato mentre giocavo con gli incitamenti, ma sopratutto per il modo in cui mi hanno accolto come persona, insieme alla mia famiglia, in questo percorso che mi ha portato a maturare e diventare uomo". Pisanu continuerà ad abitare a Parma con la sua famiglia, almeno sino a giugno, e manterrà dunque i suoi rituali divenuti famosi in città: "Non saranno cento km di distanza ad impedirmi di andare a prendere un aperitivo con i miei amici, continuerò ad andare in bar, pizzerie e ristoranti di queste zone. Qui ho passato sei anni fantastici, dove mi sono forgiato il carattere, ho avuto anche momenti non facili ma preferisco ricordare solo le cose belle. Andare poi in centro con la bici ed incontrare il saluto della gente è per me impagabile". Pisanu ripensa a quanto fatto con la maglia gialloblù: "Sono cosciente di non essere stato il giocatore più fantastico apparso sulla scena del Tardini, ma posso assicurare che ogni volta che ho indossato quella maglia ho cercato di dare tutto me stesso e sono contentissimo che la gente sia contenta di me e che mi voglia bene per come mi ha conosciuto fuori dal campo. Conservo tanti bei ricordi, come le prime trasferte in Coppa Uefa e la salvezza all'ultima giornata con Ranieri. La promozione che ha avuto qualcosa di incredibile perchè non mi aspettavo un pubblico simile contro il Cittadella. Essere retrocesso invece è stata una delle più grandi delusioni, ero infortunato e non potevo dare una mano ai miei compagni". Il pensiero di Pisanu va poi alla sua nuova squadra: "Sono tanto dispiaciuto di andarmene via, ma al contempo sono molto carico perchè sto per iniziare una nuova avventura, in verità mi mancava la domenica, lo scendere in campo e sentire la tensione del fischio d'inizio, ecco perchè ho deciso di andarmene, per fortuna negli ultimi mesi non ho avuto problemi fisici. Crespo? Nella vita non si può mai dire, da parte mia affronto questa sfida nel migliore dei modi, di sicuro Parma e la sua gente mi rimarranno nel cuore". A Bologna, Pisanu ritroverà Baraldi: "Lui mi ha portato a Parma e lui mi ha portato via, è stata la persona che mi ha voluto quando ero ancora soltanto un numero, un ragazzo arrivato senza nessuna pretesa, in lui ho trovato una figura molto importante per la mia crescita, specialmente quell'anno, sapere che mi ha voluto a Bologna è motivo di orgoglio ma anche una responsabilità perchè non posso deluderlo. Quando stavo a Verona mi era stata prospettato di venire qui, nel dopo crack, provenivo da una stagione non felice a Varese, tornavo a Verona dove avrei potuto essere tranquillo pur senza alti compensi, un giorno mi chiamò il mio procuratore e lo stesso Baraldi, io avevo tentennato perchè se avessi fallito la mia vita sarebbe cambiata in modo radicale. Invece ho scommesso su me stesso e a distanza di sei anni posso dire che ho vinto la mia battaglia e sono orgoglioso di guardarmi indietro e allo specchio per vedere cosa sono adesso". Il congedo finale di Pisanu ai suoi ex tifosi: "Li ringrazio e gli auguro un campionato ricco di soddisfazioni, mi auguro non sia un addio ma un arrivederci".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Rassegna stampa

Primo piano

Mourinho ora traballa sul serio. Le ragioni di un addio quasi scontato Ora si mette male. Se la verve comunicativa di Josè Mourinho non è mai stata particolarmente apprezzata dalla stampa d’Oltre Manica, i risultati conseguiti dallo Special One, seppure a corrente alternata, avevano contribuito alla sua permanenza a lungo termine sulla cresta dell’onda...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->