Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
esclusiva

Puggioni: "Ho detto sì al Chievo su altre basi"

ESCLUSIVA TMW - Puggioni: "Ho detto sì al Chievo su altre basi"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
giovedì 24 novembre 2011 15:22Altre Notizie
di Claudio Colla
Intervista a cura di Raffaella Bon

Intervistato in esclusiva da TuttoMercatoWeb, il 30enne portiere Christian Puggioni ha parlato dei propri primi mesi da giocatore del Chievo, dove per ora è chiuso dalla presenza di Stefano Sorrentino.

Sei arrivato a Chievo con altri presupposti?
"Sì, sinceramente i presupposti estivi erano diversi, per questo ho accettato con grande entusiasmo l'avventura a Chievo. Non si sono concretizzate le basi sulle quali avevo fondato la mia decisione, ma oggi c'è la consapevolezza di essere comunque in A, per misurarsi con il campionato più importante, e con la voglia di crescere e di farsi trovare pronto per quando il mister mi chiamerà in causa".

Quella di ieri contro il Modena è stata una prova molto positiva, anche con un rigore parato.
"Sicuramente quello è un gesto tecnico che rappresenta la miglior espressione per il ruolo di portiere. Il rigore di ieri assume particolare rilievo se pensiamo che non scendere in campo con continuità crea problematiche nei tempi di giocata e di distanza, fondamentali per il nostro ruolo".

Che emozione hai provato ieri sera?
"Sicuramente è stato un momento particolare: sapevo che giocando avrei chiuso la possibilità di muovermi a gennaio, e avevo tanta voglia di esordire con la maglia del Chievo, per ripagare la fiducia del mister e della società".

Quest'estate ti volevano Samp e Torino ma è arrivato il Chievo per fare di te l'erede di Sorrentino. Come si gestisce una situazione in cui non trovi spazio?
"Credo che dal punto di vista pratico io debba ringraziare tanto lo staff tecnico, tra cui mister Spinosa e mister Di Carlo per la fiducia accordatami. Dal punto di vista mentale fondamentale per me è stato Roberto Civitarese, il mio mental coach che mi aiuta a gestire tale situazione, visto che non ho mai sentito di vestire i panni della riserva".

Ti senti l'erede di Sorrentino?
"Credo che già quest'estate il Chievo abbia operato una scelta in questo senso, investendo sul giocatore e sull'uomo e prelevandomi da Reggio Calabria. Ora spetta a me dimostrare che non si sono sbagliati".

© Riproduzione riservata
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000