Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
esclusiva

Valcareggi: "Non entrerò più a Coverciano. Non mi vogliono"

ESCLUSIVA TMW - Valcareggi: "Non entrerò più a Coverciano. Non mi vogliono" TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
martedì 28 agosto 2018, 15:38Altre Notizie
di Lorenzo Marucci

E' una vicenda dai contorni davvero singolari e clamorosi. Furio Valcareggi, agente e soprattutto figlio di Ferruccio, ex ct della Nazionale (a cui è stata recentemente intitolata all'interno del centro una palazzina dove si riuniscono i tecnici federali) si è visto per ben due volte negare l'ingresso all'interno della struttura di Coverciano. I fatti: "La scuola calcio della Settignanese intitolata a Ferruccio Valcareggi - racconta Furio a TMW - una volta a settimana, il venerdì, si allena a Coverciano, sul campo C, molto bello. Volevo andare a vedere l'allenamento di mio nipote ma non volevano farmi entrare. La signorina che era all'ingresso del centro mi ha fatto sapere che non mi conosceva per poi consentirmi l'ingresso pur senza esserne troppo convinta. A fine allenamento mio genero voleva entrare per riprendere il figlio. Non lo facevano entrare e allora sono andato da lui ma non hanno fatto rientrare neanche me. Il giorno successivo avevo un appuntamento sempre a Coverciano con il mio assistito Giaccherini e col ds del Chievo Romairone (i clivensi erano in ritiro in vista del match con la Fiorentina, ndr). C'era la solita signorina e mi presento. Resto calmo ma mi dice che non sono autorizzato ad entrare. Ci resto molto male, molto male. Coverciano è un pezzo di me e della mia famiglia. Anzi, c'è tutta la mia vita, i miei ricordi, il mio babbo. Stando così le cose la decisione è presa: mi hanno 'rimbalzato' due volte e io non entrerò più a Coverciano. Non mi vedono più. Il direttore del centro si è scusato ma non basta, dovevano pensarci prima, è inutile che mi autorizzino ora, non ha senso. E' una cosa contro di me. Il 4 settembre ci sarà il Premio Rocco, un riconoscimento storico, di cui sono uno degli organizzatori: ci saranno Mancini, Javier Zanetti, Giuntoli. Verranno premiati all'interno della palestra a Coverciano. Ma io non ci sarò".

© Riproduzione riservata
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000