HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A: quale di questi attaccanti vi ha deluso di più?
  Giovanni Simeone
  Edin Dzeko
  Arkadiusz Milik
  Patrik Schick
  Marko Pjaca
  Paulo Dybala
  Duvan Zapata
  Keita Balde Diao
  Simone Zaza

La Giovane Italia
Altre Notizie

LIVE TMW - Milan, Gattuso: "La società farà qualcosa sul mercato"

10.11.2018 15:36 di Antonio Vitiello  Twitter:    articolo letto 7196 volte
© foto di Daniele Mascolo/Photoviews

Termina qui la conferenza di Gattuso .

Sul pareggio con la Juve: "Ci sta, però già con l'Inter mi avete massacrato perchè avete detto che ho giocato per il pari. Ma come si fa a giocare per il pareggio? E' una squadra in questo momento che è molto forte. Ma non partiamo sconfitti, sono difficili da affrontare ma ce la giocheremo".

Sulla prestazione: "Sono preoccupato perchè giochiamo contro una grande squadra. Dobbiamo mettere in campo un qualcosa in più, la cosa che mi piace di più è che la squadra sta giocando in maniera diversa".

Su Cutrone: "Ci sta che se prende una botta può zoppicare, Calha ha una contusione sul piede e ogni volta che viene toccato gli dà fastidio. Dobbiamo essere bravi a farli scendere in campo".

Su perchè la Juve deve temere il Milan: "Per la storia e per quello che stiamo facendo nelle ultime partite. Per la voglia che abbiamo dimostrato in queste gare. Ma non credo che ci temano".

Su Bonucci: "Ci ha lasciato tanto a livello tattico, se sono migliorato tanti meriti sono anche suoi. Quando sbroccavo mi ha sempre fatto ragionare, per me è stato un valore aggiunto. Sono stato il primo a convincerlo a rimanere ma bisogna rispettare le scelte, è stato un onore per me allenatore uno come Leo. Ci ha sempre messo la faccia. Lo saluterò con grande affetto".

Sui difensori centrali: "Me la stai gufando, ma Kessie lasciamolo dov'è, e speriamo di non averne più bisogno".

Sui gol subiti dalla Juve: "Col Manchester hanno dominato, però non dobbiamo focalizzarci su perchè la Juve prende sempre gol. Dà la sensazione di non sudare nemmeno quando gioca, sono solidi in ogni reparto. Noi ne abbiamo presi tanti ma ne facciamo di più dell'anno scorso. Preferisco prendere un gol in più e farne uno in più".

Su Kessie: "E' lui il nostro Gattuso. Ma bisogna marcare Bonucci e non Ronaldo. Bisogna fare una grande prestazione a livello di collettivo. Non possiamo perdere un uomo su Ronaldo, altrimenti ne perdiamo tanti a marcare a uomo".

Su Romagnoli: "Lo vedo cresciuto per le prestazioni, non per i gol. E' giovane e sta dimostrando di poter essere un campione e deve lavorare ancora con serietà. La fortuna di Romagnoli è stata Bonucci, a livello professionale".

Sugli infortuni: "Chi lo dice che è la squadra titolare? In questo momento gli infortuni ci hanno rinforzato mentalmente, stiamo dando tutti qualcosa in più. La Juve è molto più forte di noi, dobbiamo fare una prestazione perfetta".

Su Allegri: "Non c'è nessun vantaggio, poi loro cambiano spesso e non ti danno nessun punto di riferimento. In finale di Coppa Italia ci hanno schiacciato e tante volte è difficile parlare di questa Juve. Max era un bambino ed era il capitano della mia squadra, e mi ha dato tanto. Ho dei bellissimi ricordi".

Sul Milan sottovalutato: "Non mi interessa, la mia squadra deve continuare a fare ciò che sta facendo. Ma è una squadra che ha voglia e ha grande carattere. Tante volte la bravura di un allenatore è far sentire che non tutto è da buttare via".

Su Mourinho: "Ho fatto di peggio nella mia carriera, ognuno di noi ha un carattere. Le parole di Spalletti sono giuste "Il leone quando dorme bisogna farlo dormire". Non sta a me giudicare se ha fatto bene o no, sentire offese per 90 minuti non è bello".

Sul mercato: "Dovete chiedere a Leonardo, e per rispetto dei giocatori non ne parlo. La società sicuramente farà qualcosa, poi chi fa mercato lo sa fare molto bene".

Sui complimenti di Allegri: "Max è stato il mio allenatore e lo sento spesso, così come Sacchi. Fanno piacere i complimenti di loro due, ma ci lega una grande amicizia. I litigi che ho avuto con Leo e con Allegri mi hanno aiutato a fare questo mestiere, queste dinamiche mi hanno aiutato ad affrontare problematiche".

Su Benatia: "Mi piacciono tutti i difensori della Juve e sono fortissimi".

Su Ronaldo: "Non ho avuto mai nessuna tensione con Ronaldo, oggi è molto più maturo e fa meno tocchettini ma è concreto. E' diventato molto più maturo".

Sul peso della gara: "Giochiamo con una squadra che è nettamente più forte di noi, siamo incerottati ma ce la giocheremo bene".

Su Higuain: "Gli consiglio di giocare tranquillo perchè è già uno che si innervosisce facilmente, bisogna giocare con lucidità e sta facendo di tutto per esserci, pur non essendo al massimo".

Sugli infortuni: "Vedo gente che fa di tutto, vedo lo spirito che piace a me, non c'è preoccuapazione ma coesione".

Sullo spirito della squadra: "Non dobbiamo avere nessuna preoccupazione, metteremo la miglior squadra in campo nonostante gli infortuni. C'è ancora chi deve recuperare, stiamo avendo infortuni strani, come Musacchio che si fa male con Kessie. Ma stiamo dando tanto e non giochiamo nelle migliori delle condizioni, non andiamo alla ricerca di alibi".

Sul Milan-Juve: "Hanno una squadra piena di campione, è la miglior Juve degli ultimi anni, sono di un altro pianeta. Sono i più forti d'Europa e hanno una grande mentalità. Ora hanno anche un campione come Ronaldo, ma con tutti i problemi che abbiamo scendiamo in campo a testa alta"

Alla vigilia di Milan-Juventus parla in conferenza stampa il tecnico dei rossoneri Gennaro Gattuso. Segui le parole dell'allenatore milanista live su Tmw direttamente dal centro sportivo di Milanello.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Serie C, fissati i recuperi delle 7 squadre coinvolte nel caos ripescaggi a Lega dispone che le sotto indicate gare, a suo tempo non disputate, vengano recuperate nelle date e con gli orari di seguito riportati: MARTEDI’ 27 NOVEMBRE 2018 GIRONE C - 3^ GIORNATA ANDATA* MATERA-CATANIA Ore 14.30 (*) posticipo disposto per esigenze organizzative a modifica...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy