HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

La Giovane Italia
Altre Notizie

LIVE TMW - Napoli, Sarri: "206 punti in 91 partite: ma quale crisi?"

Premere F5 per aggiornare la pagina
05.12.2017 19:32 di Raimondo De Magistris  Twitter:    articolo letto 6991 volte
Fonte: Dal nostro inviato a Rotterdam, Raimondo De Magistris
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

19.32 - Conclusa la conferenza stampa di Maurizio Sarri.

19.29 - Trasformare la delusione post Juve in incazzatura è una missione difficile? "La reazione i ragazzi ce l'hanno sicuramente, bisogna solo evitare di perdere un briciolo di fiducia per una partita in cui il risultato ci ha dato contro dopo diversi mesi. Anche perché in quella gara abbiamo messo i paletti alla Juve per tutta la gara. Noi abbiamo disputato un'ottima partita con problemi negli ultimi 20 metri che non ci hanno portato al risultato. Dal ko con la Juve quello che ne è uscito peggio sono io, quindi sono anche loro che devono aiutare me".

19.27 - Cosa darebbe al Napoli la qualificazione? "Un bel premio economico. E poi il gusto nel diventare il primo Napoli a conquistare per due anni consecutivi gli ottavi di finale. Ci darebbe anche la convinzione che nella prossima Champions questa squadra possa fare di più, perché il Napoli sembra più determinato in campionato e più in prova in Europa. Se passiamo, magari, la prossima Champions la disputiamo a brutto muso".

19.23 - Come mai sta segnando meno il Napoli nell'ultimo periodo? "Ma quale crisi? Questa squadra ha conquistato 206 punti in 91 partite, con la media di 2.27 a partita. E ora perché abbiamo realizzato tre gol in quattro partite siamo diventati scarsi?".

19.21 - Smaltita la sconfitta con la Juventus? "Più lungo è il periodo di imbattibilità e più dolorosa è la sconfitta. Ci ha fatto sicuramente male, anche perché pensavamo di meritare almeno un pareggio. Le prime due notti non sono state semplici per nessuno. Però poi si riparte: ieri ho visto ancora qualche scoria, stamani avevo meno preoccupazioni. La gara di domani ci dirà se siamo grandi".

19.20 - A Guardiola ha detto qualcosa? "Con lui mi scambio qualche messaggio sul calcio in generale, ma se gli avessi scritto per domani sera l'avrei offeso. Siamo certi che il City giocherà al massimo, poi se lo Shakhtar andrà avanti sarà merito loro".

19.17 - Quanto ti sta mancando la possibilità di giocare col 4-2-3-1 negli ultimi 20 minuti? "Quest'anno stava andando quasi sempre bene. E' chiaro, però, che con Milik davanti e Mertens alle sue spalle hai dei riscontri, con due giocatori che non sono prime punte è un altro discorso. Con Milik l'evoluzione sarebbe stata positiva, anche venerdì scorso poteva essere utile. A Ferrara con la SPAL ci venne talmente bene che pensavo di poterlo proporre dall'inizio. Ma adesso è accantonato, e mi sono pentito di averlo proposto a gara in corso col Manchester City. Mi scusai con i ragazzi al termine del match".

19.15 - Cosa sarebbe disposto a dare in caso di qualificazione? "Io nella vita ho già dato...".

19.12 - Che peso attribuisce a questa gara? "Può essere decisiva come no, non ha nulla a che vedere col campionato. I miei ragazzi sono il gruppo che ha conquistato più punti nella storia del Napoli e domani, con un po' di fortuna, potremmo essere il primo gruppo a conquistare per due volte consecutive gli ottavi di finale di Champions League".

19.10 - Ha inizio la conferenza stampa di Sarri. Come sostituirà Insigne? "Per dare ragione a quelli che dicono che non cambio mai giocherei in 10 - ha detto sorridendo -. Noi abbiamo perso Milik, che era giocatore molto importante, e Ghoulam nel momento in cui era il migliore esterno sinistro d'Europa. Domani non ci sarà Insigne, ma nessuno si lamenta. Dobbiamo fare bene lo stesso. Il Feyenoord rispetto alla gara d'andata mi sembra cresciuto, dobbiamo fare attenzione".

18.30 - Vincere e sperare che il Manchester City vinca in Ucraina. Questa la mission del Napoli che domani affronterà il Feyenoord a Rotterdam. Alla vigilia, solita conferenza stampa di Maurizio Sarri che presenterà il match.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

...con Tesser “Stiamo facendo bene, ma la classifica è corta. Basta sbagliare una partita e sei risucchiato subito nella normalità. Guardiamo avanti con fiducia e umiltà, c’è da lavorare duro”. Così a TuttoMercatoWeb l’allenatore della rivelazione Pordenone, Attilio Tesser. Classifica oltre...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510