HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Qual è il colpo dell'estate 2019?
  Luis Muriel all'Atalanta
  Gary Medel al Bologna
  Mario Balotelli al Brescia
  Radja Nainggolan al Cagliari
  Franck Ribery alla Fiorentina
  Lasse Schone al Genoa
  Mariusz Stepinski all'Hellas Verona
  Romelu Lukaku all'Inter
  Alexis Sanchez all'Inter
  Matthijs De Ligt alla Juventus
  Aaron Ramsey alla Juventus
  Manuel Lazzari alla Lazio
  El Khouma Babacar al Lecce
  Ante Rebic al Milan
  Hirving Lozano al Napoli
  Matteo Darmian al Parma
  Henrikh Mkhitaryan alla Roma
  Emiliano Rigoni alla Sampdoria
  Francesco Caputo al Sassuolo
  Federico Di Francesco alla SPAL
  Simone Verdi al Torino
  Ilija Nestorovski all'Udinese

La Giovane Italia
Altre Notizie

LIVE TMW - U21, Audero, Meret e Montipò: "Viviamo ballottaggio serenamente"

13.06.2019 17:40 di Dario Ronzulli  Twitter:    articolo letto 4512 volte

Meno 3 giorni all'esordio europeo per l'Italia Under 21 di Gigi Di Biagio. Tra poco, prima dell'allenamento pomeridiano, si presenteranno in conferenza stampa i tre portieri a disposizione del ct Emil Audero, Alex Meret e Lorenzo Montipò. Segui la diretta su tuttomercatoweb.com.

17.30 Inizia la conferenza stampa dei tre estremi difensori azzurri

Come vivete l'assenza di un titolare?
Meret: "La viviamo bene, siamo un bel gruppo, stiamo lavorando bene tutti e ognuno sta dando il meglio di sé. Chiunque scenderà in campo domenica darà tutto".
Audero: "C'è un ottimo rapporto, l'amicizia tra di noi aiuta molto e quando c'è questa base aiuta a dare il meglio e a vivere serenamente la questione"
Montipò: "Confermo quello che hanno detto i miei compagni: chi va in campo verrà sostenuto dagli altri due".

Meglio o peggio non sapere chi sarà il titolare?
Audero: "Da un lato se uno lo sa prima è meglio per potersi preparare meglio, ma allo stesso tempo sapendo che è tutto da definire uno cerca sempre di dare ancora di più in allenamento. Bisogna prenderla dal lato giusto".
Meret: "Si lavora sempre pensando di giocare, altrimenti si penserà alla partita dopo. Sceglierà il mister, come è giusto che sia".

Tutto esaurito per domenica. Questo vi mette più pressione?
Montipò: "Avere questa maglia addosso ti dà sempre qualcosa in più. In una competizione come questa, per la prima volta in Italia per giunta, diventa ancora più importante. Ma è un bene avere così tanta pressione".
Audero: "Da piccolo speravo di indossare la maglia azzurra e ora è giusto vivere questo momento: a prescindere da come andrà è una bellissima esperienza".

Come arriviamo alla partita d'esordio? Cosa temete di più della Spagna?
Meret: "La prima sfida è fondamentale per indirizzare tutto il girone. Noi ci arriviamo convinti delle nostre qualità, della forza di questo gruppo. La Spagna è certamente tra le favorite perché ha giocatori di qualità ed esperienza, ma giocando in casa avremo una spinta in più per puntare ad un risultato positivo".
Audero: "Abbiamo studiato bene i nostri avversari, che hanno buone qualità nel palleggio e ottimi finalizzatori. Dobbiamo provare il giusto rispetto ma forti delle nostre caratteristiche".

Per Meret: quanto ci terresti ad una finale ad Udine? E senza gli infortuni saresti tu il titolare della Nazionale maggiore?
"Sarebbe un grandissimo sogno giocare nella mia città natale. Per quanto riguarda l'altra domanda, sicuramente gli infortuni mi hanno limitato ma credo di esserne uscito sempre abbastanza bene, ora voglio trovare continuità".

È importante aver giocato così tanto nei club?
Audero: "Certamente. Più uno gioca, più uno prende confidenza con sé stesso. Arrivare con una buona forma fisica è importante per convincere il ct".
Meret: "Per me conta aver giocato anche in Champions, ovviamente: le sfide più alte ti fanno crescere più in fretta e ti preparano per tornei come questo"

Avete tutti grande spazio nei club, soprattutto voi tre.
Audero: "Anni fa si diceva che non c'erano giovani italiani in Serie A, adesso è impossibile dirlo. Abbiamo cambiato rapidamente ed è un punto a favore del calcio italiano. Noi 23 siamo l'esempio, abbiamo un minutaggio medio alto più o meno tutti. Anche aver giocato con le Under mi ha dato un'esperienza internazionale che mi ha aiutato a crescere. Bisogna continuare su questa strada".

Per Audero: che effetto ti fa il fatto che la Juve si sia lasciata una porta per riprenderti?
"Io ora penso alla Nazionale, all'Under 21. E per ora sono un giocatore a tutti gli effetti della Samp e ne sono molto contento. Spero di fare un altro anno buono come questo. C'è una finestrina per la Juve però son sincero: non ci penso più tanto".

17:49 termina la conferenza stampa


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Serie A, la classifica aggiornata: vola il Bologna, è aggancio alla Juve Si sono giocate oggi pomeriggio tre partite valide per la terza giornata di Serie A. Vittoria importante per il Bologna che batte in rimonta il Brescia e aggancia addirittura la Juventus al secondo posto. Primi tre punti per il Cagliari e per la SPAL che hanno battuto rispettivamente...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510