Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Milan, Inzaghi: "Abbiamo riscoperto tre giovani: Niang, Cristante e Saponara"

Milan, Inzaghi: "Abbiamo riscoperto tre giovani: Niang, Cristante e Saponara"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
venerdì 8 agosto 2014, 12:12Altre Notizie
di Chiara Biondini

All'aeroporto di Milano Malpensa, terminal 1, l'allenatore del Milan,Filippo Inzaghi ha parlato in conferenza stampa al rientro in Italia dopo la tournée statunitense.

"Non abbiamo avuto nemmeno un infortunio, che in queste Tournée così faticose è un incognita, che può accadere. Abbiamo anche recuperato Menez nell'ultima partita. La rosa è al completo tranne De Sciglio che ha preso una botta, ma non è nulla. Ho visto grande impregno di tutti, i ragazzi mi seguono, lo vedo dai loro occhi e questa è una buona base di partenza. Noi dobbiamo arrivare alla prima giornata al 100%. Dobbiamo essere bravi a capire che la squadra deve migliorare ma con questo spirito, e partite contro Valencia e trofeo Tim, ci daranno la possibilità di arrivare con la Lazio al meglio".

Sul mercato: "Non mi piace parlare di queste cose, perché la società conosce benissimo quali sono state le mie richieste e la società e in accordo con me ed è giusto che parli Galliani. Penso di avere una rosa competitiva, vedo un bello spirito se arriva qualcuno meglio. Recupereremo Montolivo, tornerà de Jong e poi avremo l'imbarazzo della scelta, perché questa tournée ha tanti lati positivi, e uno di questo è aver fatto capire che alcuni indizi come quelli per Cristante, Saponara e Niang, possono darci una mano".

"I miei ragazzi hanno letto poco, non posso capire cosa di possa pretendere da una squadra che l'anno scorso è arrivata ottava, e ha preso 40 punti da certe squadre e che ha un nuovo allenatore e deve ricominciare tutto da capo, bisogna avere un po' di pazienza. Ho sempre detto che i tifosi del Milan saranno orgogliosi di questa squadra, perché dalla prima di campionato daremo tutto quello che abbiamo, io sono convinto che arriveremo nella posizione di classifica che ci meriteremo. Ci sono squadre più avanti di noi perché sono consolidate, hanno messo innesti nuovi su squadre forti. Noi dobbiamo lavorare. Daremo del filo da torcere a tutti. Dopo quasi un mese che lavoro con questa squadra ho capito che hanno un cuore, che hanno voglia di lavorare e mi seguono molto. Riconquisteremo i tofosi con il lavoro".

"Il regalo la società me l'ha già fatto mettendomi ad allenare la squadra che ho sempre amato e devo dire che dopo un mese è un'emozione fortissima. Vedo intorno a me una grande fiducia da parte di tutto l'ambiente e sento quello che dicono i miei giocatori e mi rende orgoglioso di allenarmi. Non mi aspetto nulla domani è un giorno come gli altri. L'augurio è che sia un'annata felice per i tifosi e la società. Sarebbe bello tornare a riempire San Siro".

"Balotelli? Spero che continui ad allenarsi così. E' un ragazzo che si sta allenando bene sta facendo bene. Tutto quello che si diceva non l'ho trovato, se dovesse continuare così sarei sereno. E' amato dai compagni".

"Nuovi innesti? Non voglio dire nomi, perché non sarebbe giusto. Parto dal presupposto che se dovessimo rimanere così sarei felice, abbiamo riscoperto anche tre grandi giovani come Niang, Cristante e Saponara, lo ripeto, diamogli fiducia. Il mio unico obiettivo è fare rendere al 100% ogni giocatore".