HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

La Giovane Italia
Altre Notizie

Napoli, Sarri: "Abbiamo qualche problema offensivo. Onoreremo l'EL"

06.12.2017 23:29 di Luca Chiarini   articolo letto 4039 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Maurizio Sarri è intervenuto ai microfoni di Premium Sport dopo la sconfitta esterna contro il Feyenoord, valsa - in concomitanza con il crollo del City sul campo dello Shakhtar - l'eliminazione del Napoli dalla Champions: "Ci siamo fatti condizionare dalle notizie che arrivavano dall'altra partita. Questo è un errore, a livello mentale era un allenamento stupendo riuscire a giocare nonostante l'altro risultato. Non ce l'abbiamo fatta, mentalmente dobbiamo lavorare ancora. Non penserei all'EL, che arriverà tra un mese e mezzo. È una competizione che dobbiamo giocare con grande determinazione. Una squadra che a livello europeo non ha una grandissima storia non è che debba andare in Europa League e non onorarla fino in fondo".

"Sono due o tre partite in cui la supremazia territoriale non si trasforma in pericolosità offensiva. Abbiamo qualche problemino, più offensivo che difensivo. Non è preoccupante, ma ci deve far pensare il fatto che non si vedano certi movimenti. Mancanza di velocità? Se il movimento senza palla è minore la circolazione della sfera perde qualcosa. Abbiamo dato poche soluzioni al possessore di palla, così la gestione diventa più blanda. La sconfitta con la Juve non ci può togliere certezze, lo può fare il fatto che da due o tre partite non facciamo certe cose. Vedo pochi di quei movimenti che ci facevano essere pericolosissimi, attacchiamo poco gli esterni e la profondità. Abbiamo giocatori forti, penso che sia un momento. Nella prima mezz'ora potevamo essere sopra di tre gol, poi a livello di motivazione qualcosa ci ha tolto l'altro risultato. La cattiveria con cui abbiamo giocato dal trentesimo in poi è stata nettamente minore, probabilmente ci ha amplificato certi problemi".

Sulle parole di Guardiola: "Le partite dipendono sempre dalla piega che possono prendere nella fase iniziale. L'anno scorso ci siamo scannati contro il Benfica, poi la Dinamo Kiev che era già fuori aveva vinto con il Besiktas. Il City tra tre giorni giocherà il derby di Manchester, con la qualificazione già acquisita c'era il rischio che entrasse in campo con leggerezza".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Inter-Milan in numeri: il pazzesco equilibrio nella storia del derby 69 a 64. Con uno scarto bassissimo, dunque, se consideriamo pure i 64 pareggi nella storia tra Inter e Milan. Dal 1909 a oggi, 109 anni di scontri tra le due formazioni milanesi, la bilancia pende dalla parte dei nerazzurri soprattutto per quanto riguarda le gare in Serie A. In quanto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy