HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Totopanchina Juve: chi sarà l'erede di Allegri?
  Simone Inzaghi
  Maurizio Sarri
  Pep Guardiola
  Sinisa Mihajlovic
  Didier Deschamps
  Mauricio Pochettino
  Josè Mourinho
  Antonio Conte

La Giovane Italia
Altre Notizie

Pepe: "Allegri grande gestore. Dybala? Per ora parliamo del niente"

16.05.2019 17:53 di Alessandra Stefanelli   articolo letto 10031 volte
© foto di Federico Gaetano

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Avanti Madama’, è intervenuto l’ex bianconero Simone Pepe: “Allegri? La mia sensazione personale è che se si doveva trovare un accordo già sarebbe stato trovato, la mia sensazione è questa. La delusione per la Champions è tanta, dopo l’Atletico Madrid c’era la speranza di poter diventare una delle favorite a vincerla. L’Ajax aveva comunque dimostrato di essere un’ottima squadra, ma pensavamo che la Juve potesse fare l’impresa. L’amarezza è stata grande, ma il fatto di criticare Allegri mi sembra eccessivo. Allegri ha riportato la serenità a Vinovo, è un grande gestore, parla la sua storia per lui. Credo che sia un grandissimo allenatore”.

Su Conte all’Inter:: “Non so bene queste cose, ma so che Conte accetterà solo una proposta per competere per vincere, altrimenti credo che non accetterà niente di tutto ciò. Marotta è mancato alla Juventus? Non lo so, sono dinamiche particolare. So che Marotta è un grandissimo uomo, poi nel suo lavoro non entro nel merito perché la parte tecnica la gestiva più Paratici. Chi ne sa più di me ha giudicato ottimo il suo lavoro, io posso garantire che è una persona perbene. Tutti gli vogliono bene e questo vuol dire che hai lasciato qualcosa di buono nelle società dove sei andato. Il suo lavoro lo sa fare bene”.

Sul ruolo di Paratici: “Le situazioni tecniche le sa gestire bene, non credo avrà alcun tipo di problema”.

Sulle parole del fratello di Dybala: “Diciamo che queste sono chiacchiere da bar, credo che sia complicato trovarsi male alla Juve, è una dichiarazione che lascia il tempo che trova. Futuro segnato per Dybala? Questo lo dice il fratello, ma ha fatto i conti senza l’oste. Se ha già parlato con la società è un altro paio di maniche, ma se non si è ancora confrontato con la Juventus parliamo del niente. Parliamo di un giocatore che si sposta con 100-120 milioni di euro”.

Come prosegue la tua vita professionale? “Sicuramente con la gente bianconera ho un rapporto saldo da anni, mi sono stati vicino quando sono stato infortunato, io ho fatto il massimo in campo e loro lo hanno apprezzato. Futuro? Adesso sto facendo il procuratore sportivo, è una cosa che mi piace e mi diverte. Non so se sarà la strada definitiva, ma mi diverte parecchio”.

Su De Rossi: “Conosco molto bene Daniele, ci sono cresciuto insieme nel settore giovanile, ci ho giocato in Nazionale. È una persona vera al 100%, non voglio giudicare quello che è stato detto dai dirigenti della Roma, ma se dovessi credere a qualcuno crederei a De Rossi. Nonostante l’amarezza per essere stato ‘cacciato’ ha fatto una conferenza stampa da chapeau. Non ha alimentato polemiche dopo 18 anni in una squadra. Con Del Piero Agnelli lo disse diversi mesi prima”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Commisso e la Fiorentina. La trattativa di Della Valle e 90' decisivi Rocco Commisso e il calcio italiano. Un amore antico per l'imprenditore statunitense: nato a Marina di Gioiosa Jonica, in Calabria, è negli Stati Uniti da quando ha 13 anni, dove si è trasferito con la famiglia nel Bronx. Magnate che secondo la rivista Forbes ha un patrimonio stimato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510