HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

La Giovane Italia
Altre Notizie

Puteolana 1909, tanti i gioielli girati a club professionistici

13.09.2012 18:27 di Stefano Sica   articolo letto 12167 volte
© foto di Antonio Vitiello

"In dieci anni ho girato a club professionistici più di 200 ragazzi. Segno di un lavoro capillare, che portiamo avanti con scrupolo e tanta passione". L'orgoglio di Gennaro Fiore, patron della Puteolana 1909, seconda squadra cittadina dopo la Puteolana Internapoli (che milita in D), è tutto in queste parole da cui tracima una soddisfazione incontenibile. Per Fiore, poi, c'è una ragione in più per continuare ad alimentare la propria scuderia di talentini in carne ed ossa: proseguire con dignità e successo l'attività del compianto papà, Francesco. Un'istituzione a Pozzuoli. L'uomo che ha consentito di creare dal nulla un progetto valido e vincente che tutt'oggi tiene testa alle suntuosità di molte scuole calcio napoletane. Ma c'è di più: il segreto della Puteolana 1909 sta anche in un'organizzazione gerarchica dove nulla è lasciato al caso. Lì dove c'è la presenza giornaliera ed esigente di patron Fiore, ci sono anche tante figure che rivestono un ruolo fondamentale nella gestione della società e della relativa scuola calcio. Intanto si parte dallo staff della prima squadra che partecipa al campionato di Promozione, composto dal tecnico Giampiero Coppa, dal vice Michele Di Palo, dal team manager Salvatore Dardano e dal preparatore atletico Rosario Testa. Preziosa la consulenza di Vincenzo Sedia, braccio destro di Gennaro Fiore, e di Alberto Arbitrio in qualità di responsabile dell'area tecnica, mentre il settore giovanile è affidato a Paolo Parisi ed al vice Marco Protani, con Antonio Scala numero uno della juniores. Responsabili tecnici della scuola calcio, diretta da Mario Maione, sono Gennaro Visone ed Antonio Colle. Molteplici le operazioni chiuse nelle ultime settimane con club professionistici. Piccola parentesi per alcune società di D, ad iniziare dalla Lucchese, a cui sono andati il centrale difensivo Denis Balestrieri ('95) ed il centrocampista centrale Daniele Del Giudice ('95). Ai concittadini della Puteolana Internapoli è stato poi ceduto, dopo Luongo, l'esterno offensivo Francesco Amato ('98), mentre il Palestrina ha preso Guglielmo Russo ('96), una seconda punta tecnica e dinamica. Alla Pro Cisterna (Eccellenza laziale) è stato infine girato il difensore centrale classe '95 Adriano Maisto. Venendo ai professionisti, il Fondi ha prelevato il centrocampista centrale classe '97 Fiore Ammaturo, lo scorso anno con i Giovanissimi granata. E' noto ormai il passaggio di Canneva e Cigliano alla Ternana (ma va detto che sui due c'è stato un lungo discorso con Juventus, Sampdoria e Genoa), mentre il Napoli si è assicurato l'esterno offensivo classe '98 Fabio Laringe, preso dai Mini Giovanissimi del club flegreo. Un bel colpo lo ha fatto anche la Nocerina tesserando il jolly difensivo del '98, Antonio Parziale, un elemento capace di disimpegnarsi al centro del pacchetto arretrato così come sulla fascia destra. Infine è la volta del Teramo, che ha messo le mani sul centrale difensivo classe '96 Giorgio Amato. Discorso a parte per Francesco Lionetti, talentuoso trequartista classe '97: lo aspetta l'Atalanta per uno stage, ma ci sono anche altri club della massima serie che restano alla finestra. Indubbiamente uno dei puledri migliori formati nella cantera granata. "Ma abbiamo tanti altri ragazzi davvero interessanti che sono costantemente monitorati - rimarca Fiore a TMW -. Alcuni sono del '99, come il portiere Luigi Cioce e l'esterno offensivo Giuseppe Varone. O del '96, come Costantino Bottiglieri, un esterno destro basso che può giocare persino a centrocampo tale è la sua duttilità. Una cosa però la voglio dire su Balestrieri che è andato alla Lucchese: ha un carattere di ferro, forte e già maturo per la sua età. Ricordo sempre quando una volta volle giocare a tutti i costi con una caviglia gonfia. Se manterrà questa voglia di sfondare, arriverà certamente fino in fondo. Come prima squadra, il nostro obiettivo è quello di fare un campionato di vertice e di tentare la scalata all'Eccellenza. Abbiamo giocatori importanti tra cui l'attaccante Alfredo Maddaluno, classe '89. Per lui si sono mossi anche club blasonati. Una collaborazione con la Puteolana Internapoli? Noi siamo disponibili ed aperti con tutti. Ma c'è un sogno nel cassetto che conservo con particolare gelosia: costruire un centro di proprietà, dove far allenare e giocare tutte le mie squadre e che costituisca una casa accogliente per la mia scuola calcio. Sono sicuro che riuscirei a quadruplicare gli iscritti, oggi quasi 300. Ma servono investimenti forti. Io sono sempre certo che, in Campania, i ragazzi fino ai 12 anni siano i migliori in Italia, dal punto di vista squisitamente tecnico. Poi forse si perdono. Occorre lavorare lì".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

...con Acquafresca “Ho avuto una possibilità importante in Arabia Saudita poi per via delle tempistiche e della complessità dei visti non se n’è fatto più nulla, ho preferito rimanere in Italia”. A TuttoMercatoWeb parla Robert Acquafresca. L’ex attaccante del Cagliari, fresco di addio al Sion, scalpita...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510