HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Il Milan punta su Pioli: la scelta vi convince?
  Si, è l'allenatore giusto
  No, era meglio confermare Giampaolo
  No, serviva un altro allenatore

La Giovane Italia
Altre Notizie

Zamparini: "Juve, Dybala via grazie al 'fenomeno' Allegri"

12.09.2018 15:01 di RMCSport Redazione  Twitter:    articolo letto 23792 volte
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net

Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini è intervenuto su RMC Sport, nel corso della trasmissione Maracanà.

Il Palermo nella giornata di ieri ha accolto la sentenza da parte del Collegio di Garanzia del Coni sul caso legato alla finale playoff contro il Frosinone.
Non sono arrabbiato, ma deluso per quanto è successo. La sentenza di ieri sera è arrivata in ritardo. Quello che è successo fa parte della miopia delle Istituzioni davanti alle cose ingiuste.

Cosa si aspetta?
I nostri avvocati sono all’opera per tutelare gli interessi del Palermo. Io ho subito un danno notevolissimo, per cui qualcuno riceverà una domanda per questo danno. Sul campo il giorno della partita Frosinone-Palermo tutti hanno visto cosa è successo, compreso all’estero. Speriamo che questo sia un segnale per cambiare qualcosa, a cominciare dalla cultura del rispetto delle regole. Nel calcio in questo momento non abbiamo uomini.

Marotta può essere l’uomo giusto per riportare un po’ di ordine?
In Federazione non abbiamo bisogno di un grande dirigente, ma di un grande protagonista, di un imprenditore come mentalità. Marotta sarebbe un ottimo dirigente, ma al di sopra ci vorrebbe una mente che gli dica qual è la strada da seguire e gli obiettivi dove bisogna arrivare. Il problema è di tutto il Paese.

Risarcimento di cinquanta milioni?
Qui si parla di tornare alla legalità. Mancano gli uomini per fare giustizia.

Lo scenario possibile?
Io voglio il Palermo in Serie A e il Frosinone in B. Le partite che i rosanero hanno giocato nella serie cadetta le rigiocheranno i ciociari, e noi di conseguenza recupereremo quelle in A. Per prendere decisioni straordinarie bisognerebbe però avere degli uomini straordinari, che noi però non abbiamo.

Il Palermo avrebbe la squadra per disputare la Serie A?
Noi abbiamo più o meno la squadra dell’anno scorso. Ovviamente sarebbe una situazione straordinaria e dovremmo chiedere una quindicina di giorni per fare mercato, magari all’estero. Tra la serie A e la Serie B c’è una situazione completamente diversa legata agli introiti: io ho ancora degli stipendi da massima serie. Il Palermo non è inferiore al Frosinone, al Parma o ad alcune squadre che militano in Serie A.

La Nazionale?
Non abbiamo più giocatori di grande livello, anche nelle squadre di campionato. La Juventus eccelle perché è andata a prendere grandi campioni all’estero. Io quando ero bambino vedevo i bambini giocare nei cortili di casa, adesso invece giocano con i telefoni. Non ci rendiamo conto che non abbiamo più giovani promettenti perché non c’è più un bacino di giovani da dove ripescare. I giovani non giocano perché sono brocchi. La differenza tra le altre nazioni, come la Francia, è che hanno sette-otto giocatori di colore. La fisicità di certi mercati, parliamo degli africani, hanno un fisico e una fame diversa. La Francia è meglio di noi perché con le sue ex colonie hanno giocatori che fanno la differenza. La legge Bossi-Fini, due scemotti, ha definito gli africani ex europei e quindi non lavoratori: di conseguenza tutti gli africani vanno in Spagna e in Francia. Siamo un popolo governato da dei coglioni.

Dybala?
Ogni volta che resta fuori piango. Quando resta in panchina è per il fenomeno Allegri. Allegri venga ad allenare il Palermo e a fargli vincere lo scudetto, perché è facile fare il fenomeno con la Juventus. Ho mandato un messaggio due anni fa a Dybala e gli avevo consigliato di andare in Spagna, dove si gioca il calcio e di non andare in Italia. Ci andrà perché la Juventus vuole incassare cento, centoventi milioni. A gennaio penso che andrà via, in Spagna. Ha richieste in Spagna e Inghilterra. La Juventus ha tanti campioni, ovviamente è difficile far giocare tutti: sicuramente è un pianto non veder giocare un fenomeno come lui.


Maurizio Zamparini e William Anselmo intervistati da Vincenzo Marangio e Marco Piccari


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 13 ottobre JUVENTUS, IL MANCHESTER UNITED SU MANDZUKIC. BRESCIA, TUTTI PAZZI PER TONALI. ROMA, PASTORE: “SOGNO DI TORNARE ALL’ATLETICO TALLARES”. E L’AGENTE DI JORGINHO APRE AL RITORNO IN ITALIA - Il futuro di Mario Mandzukic con molta probabilità parlerà inglese. Secondo le ultime indiscrezioni...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510