VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

Altre Notizie

TMW RADIO - Bosco sulla Juventus: "Juric, lezione di calcio ad Allegri"

28.11.2016 06:50 di Alessandra Stefanelli   articolo letto 16371 volte
TMW RADIO - Bosco sulla Juventus: "Juric, lezione di calcio ad Allegri"

Andrea Bosco ha parlato ai microfoni di TMW Radio, analizzando il ko della Juventus: "Tantissimi complimenti al Genoa per come ha interpretato la partita, soprattutto alla base delle scelte fatte e di come si sono messi in campo. Devo dire che Juric ha dato una vera lezione di calcio nel primo tempo ad Allegri. Hanno sbagliato molto i giocatori, il Genoa l'ha messa sulla corsa ma anche sulla qualità, occupando in maniera perfetta le corsie. La Juve non è riuscita a bloccare Rigoni e il giovane Simeone si è dimostrato cannoniere di razza e la Juve ha subito l'inimmaginabile. Le scelte di Allegri dal mio punto di vista si sono dimostrate criptiche: Dani Alves centrale di destra, fuori Rugani, Lichtsteiner che non riusciva a fare il lavoro di Cuadrado con Cuadrado a sinistra, un centrocampo composto da Khedira-Hernanes-Pjanic inevitabilmente dal punto di vista fisico va in sofferenza. Se i ritmi si alzano nella partita, Hernanes non può giocare in Serie A, dal punto di vista fisico non riesce a reggere i ritmi che alcune squadre impongono alla partita".
Magari al Genoa ci avranno ripensato...
"Ha sbagliato una quantità industriale di palloni, sempre allo stesso modo. ha cercato più volte l'apertura a memoria a destra e da lì il Genoa ripartiva. L'errore di Bonucci è un errore di sufficienza, a Siviglia non l'avrebbe fatto. È un campione e un errore ci sta, ma gli errori di altri no perché sono ripetuti. Non sono ancora riusciti a uscire dall'equivoco, marcano con una zona mista che fa disastri. Io questo tipo di sofferenza la imputo all'allenatore, lo ha ammesso anche lui di aver sbagliato la formazione. Non ha senso tener fuori Rugani dall'inizio, magari li avrà visti in allenamento, forse qualcuno era spento. Comunque bisogna dare anche i meriti al Genoa che per un tempo ha asfaltato la Juventus, a testimonianza che è una questione di testa, di approccio e molto altro".
Il Genoa in casa fa sempre bene, strano che Allegri abbia sottovalutato la cosa...
"Certamente lo sapeva, le partite le vede e le analizza anche lui o c'è qualcuno che lo fa per lui. C'è stato un errore concettuale nel disporre gli uomini in campo. Si veniva dalla sfida di Siviglia che ha portato via energie, ma concettualmente quando ha messo la formazione in campo pensava di poter gestire la partita. Non è stato così e dopo il primo gol non ha aggiustato nulla, nel secondo tempo sono tornati in campo con gli undici del primo tempo. La Juventus ha creato assai di più in dieci, ma senza Khedira, Dani Alves e Lichtsteiner. Qualcosa vorrà dire".
Secondo te la Juventus ha raccolto più di quanto seminato?
"La Juventus è stata battuta tre volte in campionato, io personalmente non vedo nessun motivo di scandalo nella gara persa con l'Inter, si è meritato di perdere sia quella che questa col Genoa. Mi fa arrabbiare quella col Milan perché ci sono stati errori di natura arbitrale. Anche oggi ci sono stati errori pesanti da parte di Mazzoleni, c'era un rigore su Mandzukic e questo conferma l'inutilità dei giudici di porta. Sono una spesa inutile per la federazione, Mazzoleni non ha però inciso sul risultato pur avendo arbitrato male. Il Genoa ha meritato di vincere".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie
Altre notizie

Primo piano

...con Gasparin Avanti con il curatore fallimentare. Poi si vedrà. Il Vicenza è fallito. "Al Vicenza sono legato, ho vissuto dalla serie C fino alla semifinale di Coppa contro il Chelsea. Risiedo a Vicenza, sono tifoso così come lo è mio figlio. Vedere che il lavoro fatto in precedenza è stato depauperato...
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Inter, il Barcellona vuole 35 milioni per il riscatto di Rafinha Inter e Barcellona continuano a trattare per Rafinha. Secondo quanto riferito da TMW Radio, la squadra blaugrana avrebbe aperto al...
19 gennaio 1991, muore Dino Viola il presidente del secondo scudetto della Roma Il 19 gennaio 1991 muore Dino Viola, negli anni Ottanta presidente della Roma. Laureato in ingegneria, aveva aperto in Veneto nel dopoguerra...
TMW RADIO - I Collovoti: "Caldara 8: pronto per la Juve. Fazio spaesato" Arrivano consueti e puntuali, nel pomeriggio di Tribuna Stampa su TMW Radio, i Collovoti di Fulvio Collovati, che ha analizzato il...
GoalCar - Viviano racconta l'anno a Londra e il caso 'maglia Juve'" Undicesima puntata di GoalCar. In questo nuovo episodio il portiere della Sampdoria Emiliano Viviano ha raccontato il suo anno a Londra...
Carlo Nesti: "Il solito errore dell'ambiente romanista: troppo disfattismo, quando basterebbero analisi serene, dopo gli incidenti di percorso". Questo è il diario dei miei "pensieri", in formato "NES-tweet", a partire dall'inizio della stagione, e quindi dal luglio 2017 al giugno...
TMW RADIO - Scanner: Il calciomercato sempre più materia da contabili" Oltre il calcio giocato, oltre il calcio parlato, oltre la semplice apparenza... con l'avvocato Giulio Dini e Lorenzo Marucci, ospite...
L'altra metà di ...Gennaro Troianello Gennaro Troianello, ex calciatore dell'Hellas Verona, che ha conquistato con la maglia veronese la Serie A ha dichiarato in più di...
Fantacalcio, PROBABILI FORMAZIONI 21^ GIORNATA --in aggiornamento-- AGGIORNATO 20-01-2018  ORE 00:00 Tra parentesi troverete gli indici di schierabilità e la percentuale voto panchina, che vi aiuterà nel capire chi potrà...
Gli agenti e le regole che verranno, tutti gli aspetti da chiarire Una legge dello Stato, la Legge di Bilancio 2018, entrata in vigore lo scorso primo gennaio, pone fine al periodo di cosiddetta deregulation...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 20 gennaio 2018

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi sabato 20 gennaio 2018.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.