VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/2018?
  Real Madrid
  Barcellona
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Manchester City
  Juventus
  Chelsea
  PSG
  Atletico Madrid
  Roma
  Napoli
  Monaco
  Liverpool
  Borussia Dortmund
  Altro

TMW Mob
Altre Notizie

Wenger, che disastro: Sanchez e Ozil fra 5 mesi possono firmare a parametro zero. La differenza…

13.09.2017 08:03 di Redazione TMW  Twitter:    articolo letto 32788 volte
Fonte: Alfredopedulla.com
© foto di Panoramic/Insidefoto/Image Sport

Sono passati pochi giorni, nemmeno due settimane, dalla chiusura della sessione estiva nelle realtà principali, ma, complice lo stop dei campionati per gli impegni delle Nazionali, è ancora tempo di bilanci di mercato ad ogni latitudine. A livello europeo non può che essere evidenziato il disastro firmato Arsenal. Non ci riferiamo chiaramente alle due uniche operazioni in entrata, risalenti all’inizio di luglio e relative a Sead Kolasinac, l’esterno sinistro bosniaco arrivato a zero dallo Schalke 04, e Alexandre Lacazette, prelevato dal Lione per una sessantina di milioni, bonus compresi. Bensì al fatto che i Gunners, che comunque hanno iniziato bene la stagione vincendo la Community Shield a poco più di due mesi dal successo in Coppa d’Inghilterra, vivranno i mesi che verranno con lo spettro del mega bagno di lacrime e sangue ad aleggiare sull’Emirates Stadium: dal primo febbraio, infatti, Alexis Sanchez e Mesut Ozil, in assenza di rinnovo, sarebbero liberi di firmare con altri club, per poi accasarsi a parametro zero con effetti dal primo luglio 2018. E ad oggi non ci sono i presupposti per pensare ad inversioni di tendenza quanto ai rispettivi prolungamenti. Wenger e Gazidis, l’uomo forte scelto dalla composita proprietà (con i due azionisti di riferimento, Usmanov e Kroenke, sempre su lunghezze d’onda differenti), mediaticamente non battono ciglio ma intimamente non possono dormire sonni tranquilli. Nell’estate delle valutazioni folli, le più folli di sempre, entrambe le situazioni andavano risolte, come minimo una. In un senso o nell’altro. D’altronde sia per il trequartista tedesco che, soprattutto, per l’attaccante cileno erano pervenute offerte importanti. Il club del nord di Londra ha scelto di privilegiare l’aspetto tecnico, ammesso che l’assunto valga per due top player che non nutrono più grande fiducia nella bontà del progetto. La sensazione resta quella del clamoroso autogol all’incrocio dei pali. Wenger, dopo aver archiviato in fretta il sogno Mbappé, ha dato la caccia fino all’ultimo istante ad un altro gioiello del Monaco, quel Thomas Lemar per il quale si è sentito dire no dal club del Principato pur avendo offerto 100 milioni (!). Il longevo tecnico transalpino avrebbe invece dovuto, in primo luogo, preoccuparsi di evitare un potenziale bagno da 150 milioni (tanto varrebbero complessivamente, in condizioni normali, i cartellini di Sanchez e Ozil…cifre indicate senza pensare all’effetto Neymar). Dopotutto già a fine maggio le situazioni erano chiare. Perlomeno il vecchio Arsene è riuscito a monetizzare dal cartellino dell’altro big in scadenza, Oxlade-Chamberlain, volato al Liverpool l’ultimo giorno di mercato. Indubbiamente l’Arsenal ci riproverà, sia per El Niño Maravilla che per l’ex madridista Mesut, ma la strada è tutta in salita. Specie perché non si tratta tanto di una questione economica, quanto di ambizioni dei diretti interessati, ai quali – con tutto il rispetto per l’ambitissima FA Cup – interesserebbe competere sul serio anche per Premier e Champions League. La prossima volta, magari, in casa Arsenal farebbero bene ad alzare la cornetta: un colpo di telefono a Villa San Sebastiano non guasterebbe. Claudio Lotito è tutt’altro che un maestro in tema di tempistica sui rinnovi, si sa, ma alla fine è comunque riuscito ad incassare circa 60 milioni per Biglia e Keita. Senza arrivare al cappio di settembre. C’è una bella differenza.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie
Altre notizie
Telegram
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Ceccarini: "Higuain prima o poi tornerà a segnare" Fari accesi sul derby di Torino, sul momento attuale vissuto da Higuain e Belotti e sulle sfide che Napoli Inter dovranno affrontare...
26 settembre 2000, il Milan di Zaccheroni sbanca il Camp Nou Il 26 settembre 2000 il Milan di Alberto Zaccheroni è protagonista di una grande impresa al Camp Nou. Nella sfida valida per la terza...
TMW RADIO - Collovati: "Torreira e Pjanic da 8. Montella? Voto 4" Torna puntuale come ogni lunedì l'appuntamento su 'TMWRadio' con i Collovoti di Fulvio Collovati, che analizza la giornata di...
NES-tweet - #Calcio - #Juventus al 90 per 100. #Torino al 20 per 100. Non è stato un derby. La più bella Juve contro uno psico-Toro Miha-schizzato. NES-tweet Da lunedì 24 luglio 2017, attuo una sinergia fra tuttomercatoweb.com, Facebook (NESTI Channel in www.carlonesti.it) e...
L'altra metà di ...Valon Behrami Il centrocampista dell'Udinese e della nazionale Svizzera Valon Behrami e sua moglie Elena sono ritornati in Italia, dopo tre...
fantacalcio, LIVE NEWS DAI CAMPI DELLA 6^ GIORNATA IN TEMPO REALE TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DELLE ULTIME DAI CAMPI DELLA 6^ GIORNATA ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:50
Il calcio e l'Italia, binomio inossidabile. Un affare da 798 milioni di euro. E in Spagna il pallone regna sovrano Uno studio pubblicato su Milano Finanza certifica che la nostra serie A si è rivelata il terzo settore industriale in Italia. Il conto...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 26 settembre 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi martedì 26 settembre 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.