HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » atalanta » Serie A
Cerca
RMC Sport Network
Sondaggio TMW
Chi sarà il capocannoniere del Mondiale?
  Cristiano Ronaldo
  Lionel Messi
  Neymar
  Romelu Lukaku
  Harry Kane
  Antoine Griezmann
  Denis Cheryshev
  Sergio Aguero
  Gabriel Jesus
  Diego Costa
  Timo Werner
  Dries Mertens
  Luis Suarez
  Kylian Mbappé
  Artem Dzyuba
  Edinson Cavani
  Falcao
  Mario Mandzukic
  Thomas Muller
  Altro

La diversa gestione degli infortuni tra Conti e Ghoulam

08.03.2018 06:45 di Andrea Losapio    articolo letto 19724 volte
La diversa gestione degli infortuni tra Conti e Ghoulam
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Il 6 settembre 2017, con il Milan primo in classifica frutto di sei punti in due gare, Andrea Conti si faceva male con la Nazionale, nella sfida contro Israele. Legamento crociato saltato e stagione compromessa, pur non virtualmente finita. A novembre le prime indiscrezioni sul suo stato di salute, a due mesi dall'operazione, con la possibilità di anticipare un rientro. Cosa che non è successa, o quasi, perché a sei mesi dal suo infortunio - praticamente esatti - Conti è sì rientrato in gruppo (lo scorso 21 febbraio), ma non ha ancora giocato un minuto. E forse lo farà nel weekend, ma non è sicuro, come ha spiegato ieri Gattuso. "Parlerò con Conti e i dottori, non so se domenica giocherà con la Primavera, non dobbiamo rischiare nulla con lui.Siamo a 30, non dobbiamo aver fretta di fare 31. Ho voluto fare il fenomeno e andare la Conferation Cup dopo 4 mesi e mezzo e poi l'ho pagato per oltre un anno". Una gestione chiara e in completo disaccordo con quanto successo a Faouzi Ghoulam, difensore del Napoli, che dopo un mese e mezzo - era fine dicembre, l'infortunio era occorso a metà novembre - già caricava, e molto, sulla leg extension. Addirittura a febbraio, dopo meno di tre mesi, era pronto a essere inserito tra i convocati della sfida contro la Lazio (addirittura si parlava della sfida prima con il Benevento), dopo aver forzato in allenamento. Poco dopo occorre la frattura trasversale della rotula che lo sta tenendo fuori anche ora: il legamento tende a vascolarizzarsi dopo tre mesi, era impensabile che potesse reggere ai ritmi, furiosi, degli allenamenti della massima serie. Dopo quattro mesi e mezzo è un miracolo, come dice Gattuso, che però paghi dopo. Alla fine Conti rientrerà con calma, anche perché ci sono i sostituti che stanno facendo bene, e perché è un asset societario troppo importante per rischiarlo.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Articoli correlati



Altre notizie Atalanta

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy