HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » atalanta » A tu per tu
Cerca
Sondaggio TMW
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

...con Gerolin

“Milan, Paquetà non è un fuoriclasse: ecco i limiti... Higuain può partire. Sub 20 monitorato dalle italiane. Io e il Vasco Da Gama, pronti per il mercato. Udinese, risalirai”
12.01.2019 00:00 di Alessio Alaimo    articolo letto 6197 volte
...con Gerolin
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
“Paquetà è un ottimo giocatore ma non bisogna aspettarsi più di tanto, non è il Kakà o Van Basten della situazione. È forte, ha un buon sinistro ma non ha un gran cambio di passo e questo è un limite. Bisogna dargli molto tempo. Non è un fuoriclasse”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex ds di - tra le altre - Palermo e Udinese, Manuel Gerolin, oggi consulente di mercato del Vasco Da Gama. Mercato: colpi in arrivo a gennaio? “Al di là della Juve tutti hanno qualche problema. Non siamo più i primi a prendere i calciatori, ci saranno solo scambi”. Higuain può lasciare il Milan. “Quando un attaccante non fa gol non è felice. Ci può stare che parta. Oggi rispetto al calcio italiano più avanti ci sono altre situazioni”. Direttore, la sua esperienza al Vasco Da Gama? “C’è una collaborazione. Se serve qualche ruolo specifico per l’Europa do una mano. Il Presidente mi conosce e faccio da consulente per l’Europa. Se c’è qualche giocatore, collaboro”. Possibili arrivi dall’Italia? “Il campionato inizia ad aprile... la finestra di mercato è un po’ più lunga. Vedremo se ci sarà qualche opportunità”. A propósito di brasiliano. Dodò è tornato alla Samp in attesa di uscire. In Brasile ha deluso? “Era un grande talento, non ha fatto benissimo anche perché per via di un buon infortunio. Non ha fatto benissimo... quando uno è stato in Europa, in Brasile deve dare di più”. Brazao: talento da Italia? “Un buon portiere che deve crescere. Ora però c’è il Sub 20 e si sa, le squadre europee sono molto attente per prendere talenti emergenti. Cavani, Simeone - che avevo seguito all’epoca per il Palermo - e altri giovani sono emersi proprio dal Sub 20”. Che succede alla sua ex Udinese? “Da anni non riesce a fare il salto a cui aveva abituato. Manca sempre qualcosa. Quest’anno soffrirà fino alla fine, anche se si è rinforzata. Okaka era l’attaccante che serviva. Non la vedo come una squadra pericolante: i talenti la tireranno fuori da questa situazione”.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Atalanta

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510