Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Tackle
Tangorra in... tackle: "Il Bari non riesce più a concretizzare, Scheidler fa fatica. Due i migliori"
lunedì 5 dicembre 2022, 20:30In Tackle
di Alessio Bonavoglia
per Tuttobari.com

Tangorra in... tackle: "Il Bari non riesce più a concretizzare, Scheidler fa fatica. Due i migliori"

Nell'ambito della rubrica settimanale di TuttoBari Tangorra in...tackle, abbiamo intervistato l'ex calciatore del Bari Massimiliano Tangorra. Con l'ex biancorosso abbiamo parlato del pareggio a reti bianche dei galletti (il quinto consecutivo) arrivato al San Nicola contro il Pisa.

“È stata una partita tutto sommato equilibrata fino all’espulsione. Fino a quel momento il Pisa stava tenendo bene il campo e stava creando qualche palla gol a proprio favore in più rispetto ai biancorossi. Dopo l’episodio del cartellino il Bari ha avuto un po’ di campo e di possesso palla, ma, nonostante ciò, non ha creato grosse insidie. Ritengo che il risultato sia giusto”.

I migliori in campo: "Ancora una volta credo che il migliore sia stato Di Cesare: nonostante la sua età dimostra ancora di avere una condizione invidiabile. Tra i migliori cito anche Botta: ha creato qualcosina in più degli altri e con il suo estro ha dato problemi al Pisa. La gara, però, non è stata giocata in maniera convincente dalla squadra".

Il peggiore: "Come peggiore dico Scheidler, sta facendo fatica ad inserirsi in questo campionato. È ancora lontano da una condizione fisica e mentale ottimale”.

Sui cambi del mister: “Non mi sento di muovere critiche ai cambi di Mignani. Con quello che ha a disposizione adesso deve trarre il massimo. L’assenza di Cheddira si sta facendo sentire, ma anche una condizione approssimativa della maggior parte dei giocatori è un problema. In questo momento, il Bari non è più brillante come nelle prime partite. Questo sta facendo pagare dazio alla squadra che non riesce più a concretizzare quel poco che produce durante la partita”.

Sulla classifica: “Nonostante manchi da sette giornate la vittoria, la classifica è sempre buona, anche se si è accorciata tantissimo. Non vincere può creare qualche scoria a livello mentale: non permette di azzardare la giocata o provare un tiro da trenta metri. Manca un po’ il coraggio, e questo può diventare un limite: la paura di sbagliare ti fa propendere più verso la gestione. Un episodio favorevole potrebbe cambiare il momento e lo stato attuale della squadra”.