HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » benevento » Serie A
Cerca
RMC Sport Network
Sondaggio TMW
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Dall'esonero di Ranieri all'Islanda. Musa ispiratore della Nigeria

22.06.2018 19:30 di Marco Conterio    articolo letto 29438 volte
Dall'esonero di Ranieri all'Islanda. Musa ispiratore della Nigeria
© foto di Image Sport
I beninformati in quel di Leicester spiegarono che i senatori si arrabbiarono a tal punto con Claudio Ranieri per aver schierato Ahmed Musa dall'inizio contro il Siviglia in Champions League che chiesero la testa del tecnico. Ottenendola. Leggende o verità, quella inglese della punta nigeriana eroe in Nazionale oggi contro l'Islanda è stata parentesi di poco conto. E di poco successo. Tanto che le Foxes, che lo pagarono 20 milioni di euro dal CSKA Mosca, non hanno esitato a rispedirlo presto in prestito alla formazione russa. Musa è il classico giocatore africano tutto rapidità, scatti e tecnica. Da giovane patisce di problemi di peso ma mette su fibra muscolare a tal punto che ancora minorenne segna diciotto gol coi Kano Pillars nel campionato nigeriano. Un record che gli permette di sbarcare poi in Olanda, al VVV-Venlo. Gioca il Mondiale Under-20, in Eredivisie sigla 8 reti in 37 uscite macinando però chilometri e assist con una squadra non certo di primo lignaggio. 5 milioni bastano al CSKA per comprarlo e 42 reti in 125 partite sono la giusta ricompensa. Al Leicester non sfonda, coi russi ritorna in Premier Liga con 6 reti in 10 partite. 9 su 23 in totale nelle 18 gare giocate in stagione più le 5 con le riserve del Leicester. Oggi ha siglato un gol spettacolare, aggancio al volo e conclusione senza far rimbalzare il pallone su assist di Moses. Poi una falcata delle sue, portiere a terra e palla in rete. Ispiratore della Nigeria, quasi come fosse nel destino del suo cognome, Musa è ora davanti all'ostacolo più grande. L'Argentina. Lionel Messi. Per far ricredere pure i senatori del Leicester City e dimostrare che, in fondo, il Tinkerman d'Italia aveva ragione.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Benevento

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy