Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Arsenal-West Ham 2-1, le pagelle: Nketiah deus ex machina, Antonio ultimo a mollare

Arsenal-West Ham 2-1, le pagelle: Nketiah deus ex machina, Antonio ultimo a mollareTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
sabato 19 settembre 2020 23:17Calcio estero
di Paolo Lora Lamia
Queste le valutazioni date ad Arsenal e West Ham, protagonisti di un match vinto per 2-1 dai Gunners.

Arsenal-West Ham 2-1
Marcatori: 25’ Lacazette, 45’ Antonio, 86’ Nketiah

ARSENAL
Leno 6: quando viene chiamato in causa si fa trovare sempre pronto, tranne che sulla zampata di Antonio che vale l’1-1 poco prima dell’intervallo.

Holding 6: mostra una buona tenuta difensiva, soffrendo in alcuni momenti della partita l’intraprendenza di Masuaku sulla sua zona di competenza.

Gabriel 6: figura chiave nell’idea di gioco di Arteta, visto che le azioni dell’Arsenal partono spesso dai suoi piedi. Soprattutto ad inizio ripresa, viene messo in difficoltà dal pressing alto degli Hammers.

Kolasinac 6: oltre a presiedere l’area di rigore, si fa vedere sempre di più in zona offensiva con il passare dei minuti.

Bellerin 5,5: esce spesso sconfitto nel confronto con Masuaku. Sono rari i suggerimenti invitanti per le punte che arrivano dai suoi piedi.

Ceballos 6: soffre nella battaglia in mezzo al campo contro i centrocampisti di Moyes ma, nel finale, ha il merito di servire a Nketiah il pallone della vittoria.

Xhaka 5,5: fatica a dare ordine e geometrie alla manovra dell’Arsenal, stretto nella morsa della linea mediana avversaria.

Saka 7: tra i più positivi nella formazione di Arteta. Avvia le azioni dei due gol dei Gunners e aiuta molto anche dal punto di vista difensivo (dall’89’ David Luiz s.v.).

Willian 5,5: si rende utile in qualche occasione in fase di non possesso, ma fatica tremendamente ad incidere negli ultimi metri (dal 64’ Pépé 5,5: il suo apporto in fase offensiva non è migliore rispetto a quanto offerto dal compagno che sostituisce).

Lacazette 7: gara non facile per il centravanti che, al primo pallone giocabile, firma di testa il gol che sblocca la partita (dal 77’ Nketiah 7: l’uomo della provvidenza. Entra nel finale e, pochi minuti dopo, firma la rete della vittoria).

Aubamenyang 6,5: meno incisivo rispetto alle prime uscite stagionali, ma comunque in grado di fornire a Lacazette il pallone del vantaggio.

WEST HAM
Fabianski 6: non ha molte responsabilità sui due gol che regalano il derby londinese all’Arsenal. Per il resto, non viene sollecitato in molte circostanze.

Fredericks 6,5: qualche lacuna difensiva, a cui fa da contraltare una prova da motorino instancabile sul piano offensivo. Suo l’assist per l’1-1 di Antonio.

Diop 6,5: sbroglia diverse situazioni pericolose, non avendo timore di spazzare la palla in calcio d’angolo se la situazione lo richiede.

Ogbonna 6: prestazione solida per l’ex centrale di Torino e Juventus, che limita molto gente del calibro di Lacazette e Aubameyang.

Cresswell 6: meno impattante dal punto di vista offensivo rispetto al compagno Fredericks. Qualche buon lancio per i compagni che si trovano in area avversaria.

Soucek 6: prestazione di grande sostanza per il centrocampista, che ringhia sui portatori di palla avversari per poi inserirsi con puntualità in area di rigore.

Rice 6,5: fin dai primi minuti è tra i più in partita nella mediana del West Ham. Sempre presente nel feroce pressing alto con cui la squadra di Moyes limita la costruzione di gioco avversaria.

Bowen 6: corsa e grinta a servizio della squadra, alle quali però non viene aggiunta la necessaria lucidità in certe situazioni (dall’83’ Yarmolenko s.v.).

Pablo Fornals 5,5: il più in ombra nel trio del West Ham che agisce alle spalle di Antonio. Fatica ad incidere tra le linee in entrambe le fasi (dall’88’ Haller s.v.).

Masuaku 6,5: una spina nel fianco costante sulla corsia di sinistra. Dai suoi piedi partono diversi traversoni importanti, tradotti in concrete occasioni da gol (dal 90’ Felipe Anderson s.v.).

Antonio 7: il migliore in campo del West Ham. Svaria su tutto il fronte offensivo lottando su tutti i palloni, segna il momentaneo 1-1 e sfiora la doppietta in diverse circostanze.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000