HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Calcio femminile

Italdonne, Guagni: "Viviamo un periodo di svolta. Giamaica? Sarà dura"

11.06.2019 18:24 di Tommaso Maschio   articolo letto 6257 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il terzino dell’Italia femminile Alia Guagni ha parlato quest’oggi in conferenza stampa parlando della propria carriera compresa la parentesi a Seattle negli USA: “Lì una bambina che inizia a giocare a calcio è ben vista, se in un impianto sportivo ci sono dieci campi su nove giocano a calcio delle bambine. È una realtà che in Italia stiamo iniziando a intraprendere solo ora e ci vorranno anni per raggiungere certi livelli. L’obbligo imposto alle società professionistiche maschili di dotarsi di squadre femminili, i risultati raggiunti dalla Nazionale e gli investimenti fatti dalla Federazione sono la dimostrazione che questo è un periodo di svolta. - continua la calciatrice della Fiorentina – Io ho iniziato come centrale difensiva, poi mi sono spostata sulla fascia e a Firenze ho giocato anche in avanti perché quando vedo lo spazio davanti a me, attacco”.

Qual è il suo modello?
“Eto’o è il tipo di giocatore che più mi si avvicina. Veloce, sempre pronto a sacrificarsi, poi è un dettaglio che lui sia un attaccante e io un terzino. Perché un modello maschile e non femminile? Quando ho iniziato io non si vedevano le partite delle donne in tv, era difficile avere un’icona femminile. Ora le cose stanno cambiando, magari nelle nuove generazioni ci sarà una bambina che vorrà diventare come Bonansea o Giugliano, o magari come me”.

Com’è stato l’impatto con il Mondiale?
“Non siamo abituate a tutto questo clamore, fare interviste e conferenze stampa ogni giorno, ma è bello perché ti fa capire quanto sta crescendo questo movimento. Però non dobbiamo perdere di vista quello che più conta, ovvero il rettangolo verde”.

La compattezza è la vostra arma ha detto la ct Bertolini. Lei è concorde?
“La nostra arma vincente è il gruppo, siamo molto unite e dove non riesce ad arrivare una singolarmente arrivano le altre. Negli ultimi due anni siano cresciute tantissimo a livello fisico, anche se i nostri punti di forza restano tattica e tecnica”.

Dopo l’esordio vincente ora c’è la Giamaica
“Stiamo bene è stato un inizio importante: abbiamo giocato una partita bellissima e siamo molto contente. Con la Giamaica non sarà una gara facile, è una squadra molto preparata sotto il profilo atletico, corrono davvero tanto e ci daranno del filo da torcere”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Calcio femminile

Primo piano

FOCUS TMW - Brexit più vicina. Come cambiano Premier e calciomercato Nel Regno Unito tiene banco la questione Brexit. L'argomento è caldissimo visto l'accordo trovato ieri, dopo mesi di trattative, fra il premier britannico Boris Johnson e il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker per l'uscita dall'Unione Europea. Ora resta solo l'ultimo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510