HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

La Giovane Italia
Calcio femminile

Italia femminile, buona la prima. Nonostante tanta fatica e qualche errore

30.08.2019 08:30 di Tommaso Maschio   articolo letto 7688 volte
© foto di Imago/Image Sport

Una vittoria sofferta, forse più del dovuto, ma che per questo vale tantissimo nell’ottica del lungo cammino che l’Italia femminile dovrà percorrere per conquistare il pass per il prossimo Europeo in programma in Inghilterra nel 2021. Contro Israele le azzurre faticano all’inizio l’impatto fisico contro una squadra più avanti a livello di preparazione, va sotto di una rete – dopo aver sprecato un paio di occasioni -, ma trova la forza di reagire e ribaltare la gara portandosi anche sul +2 quando manca poco più di un quarto d’ora alla fine del match. Nel finale però un nuovo calo di concentrazione rischia di rovinare tutto con Israele che prima accorcia e poi in pieno recupero sfiora un clamoroso pari.

Si sapeva che in queste prime uscite la squadra avrebbe faticato e sarebbe apparsa meno brillante rispetto ai recenti Mondiali, complice un campionato che inizierà solo fra due settimane e la conseguente mancanza di gare ufficiali nelle gambe delle nostre calciatrici. La ct Bertolini l’aveva detto alla vigilia del match e lo ha ribadito dopo la gara guardando alla prossima sfida contro la Georgia, squadra sulla carta più debole anche di Israele, dove si potrebbero incontrare le medesime difficoltà fisiche amplificate dal fatto che si giocherà a pochi giorni di distanza e con in mezzo un altro viaggio.

A preoccupare è sopratutto la tenuta difensiva, vero punto di forza della squadra azzurra in Francia, visto che ieri le due reti sono arrivate per delle disattenzioni: nel primo una difesa che è scivolata troppo verso sinistra lasciando libera Goor di calciare da dentro l’area, mentre nel secondo si è fatta sorprendere da un lancio lungo non riuscendo ad allontanare, ma anzi servendo inavvertitamente Awad che poi dal limite ha trovato lo spazio per battere Giuliani per la seconda volta. Errori che non sono usuali da parte di una retroguardia esperta e affiatata come la nostra e su cui bisognerà ulteriormente lavorare per evitare di riproporre certi errori contro avversarie di maggior spessore. Il tempo c’è, anche per recuperare Cecilia Salvai e magari provare qualche giovane emergente del nostro campionato, visto che il nuovo corso è appena all’inizio. Per ora godiamoci questi tre punti pesanti e il primo posto nel girone alla pari di una Danimarca che ha passeggiato (8-0) su Malta.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Calcio femminile

Primo piano

Juve, Paratici e la corsa scudetto: "Atalanta può essere Leicester italiano" La Juventus si avvia al nono scudetto consecutivo? Ne ha parlato Fabio Paratici ieri ad Amatrice, ecco alcune parole riportate da Tuttosport: "Il campionato è lungo, l'Inter è la rivale più accreditata e penso che anche la gara di Milano sia stata importante per dimostrare a noi stessi...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510