HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?
  Barcellona
  Juventus
  Manchester United
  Liverpool
  Manchester City
  Ajax
  Porto
  Tottenham

La Giovane Italia
Calcio femminile

Juve Women, Aluko: "Milan? Vogliamo riscattare la sconfitta dell'andata"

15.02.2019 11:53 di Tommaso Maschio   articolo letto 4471 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

L’attaccante della Juventus Women Eniola Aluko in un’intervista a Tuttosport ha parlato della sfida contro il Milan terzo in classifica, big match della prossima giornata di Serie A femminile: “All’andata è stata la prova più brutta della stagione, dovevamo ancora conoscerci bene e fare gruppo, ora vogliamo riscattare quella sconfitta, siamo diverse e sarà una partita differente dove vincerà chi avrà più fame e chi colpirà più forte. Atalanta? Sia all’andata, sia al ritorno abbiamo fallito un rigore e chiuso con un pareggio. Loro nella gara di ritorno hanno pensato solo a difendersi e alla fine hanno festeggiato come se avessero vinto, ma è normale perdere punti per strada, è capitato anche a Fiorentina e Milan. Qui il calcio è molto più tattico che in Inghilterra dove si attacca sempre ed è difficile vedere squadre che giocano come l’Atalanta, ma venire qui è stato un vantaggio per me perché posso sfruttare al meglio le mie caratteristiche e velocità e poi è un campionato molto equilibrato. Rivale Scudetto? La Fiorentina è una bella squadra, ha un’ottima difesa contro cui ho avuto molte difficoltà a giocare. E poi hanno Guagni che è bravissima. Il Milan ha ottime attaccanti come Giacinti e Sabatino, due belle avversarie. Questa lotta a tre è un bene per il calcio italiano e noi vogliamo continuare la nostra corsa per i primi due posti e lo scudetto. Ho scelto la Jvue perché la seguivo fin da bambine e poi quando questa società chiama il 99,9% dei calciatori dice di sì. Dopo il Chelsea volevo restare ad alti livelli e parlando con il direttore Braghin mi sono convinta che c’era un progetto importante a Torino. - continua Aluko – Razzismo? È un problema della società, non del calcio ed è così da sempre. Nel calcio può essere gestito con sanzioni per club e tifosi, con gare a porte chiuse e penalizzazioni. Essere se stessi è il miglior modo per affrontare gli ignoranti. Non ho mai avuto esperienze spiacevoli, ma credo che certe regole andrebbero applicate. Ripensando al caso-Koulibaly, l’arbitro poteva fare di più interrompendo la partita. Futuro? Sto pianificando il domani con un master della UEFA come direttore sportivo, sono affascinata da questo ruolo e vorrei un domani aiutare le squadre a crescere”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

Il punto sulla A femminile - Juve, match dei record (e dello Scudetto) La Juventus si aggiudica, davanti a 39mila spettatori, la sfida Scudetto contro la Fiorentina e si avvia al secondo titolo consecutivo. Le viola invece dovranno lottare fino alla fine contro il Milan per salvare almeno la qualificazione alla prossima Champions League. In coda invece...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510