HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Come finirà il derby di Milano?
  Vincerà l'Inter
  Finirà in pari
  Vincerà il Milan

La Giovane Italia
Calcio femminile

LIVE TMW - Juve Women, Guarino: "Con il Barca sarà una grande partita"

10.09.2019 17:35 di Giovanni Albanese  Twitter:    articolo letto 2689 volte
Fonte: inviato allo Stadio Moccagatta di Alessandria
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Alla vigilia del match di andata del primo turno di Women's Champions League contro il Barcellona, all'interno della sala stampa dello Stadio Giuseppe Moccagatta di Alessandria, parla Rita Guarino, coach delle Juventus Women.

17.18 - Inizia la conferenza stampa

Domande per Sara Gama

Come vi approcciate a una sfida come questa, contro una squadra del blasone del Barcellona?
"Il nome fa il suo effetto. Noi di partite emozionanti ne abbiamo già fatte tante. Si affrontano tante squadre, loro sulla carta sono le favorite, ma avendo anche tante giocatrici della spedizione siamo qua per dimostrare che possiamo giocarcela".

Come dormirete stanotte?
"Dobbiamo avere un atteggiamento giusto. Domani dovremo attaccare, possiamo fare anche la nostra partita. Stanotte dormiremo bene, non vediamo l'ora di cominciare".

Un punto di forza della Juventus e uno del Barcellona?
"Il nostro punto di forza è la compattezza del gruppo. Loro ne hanno tanti ma preferisco concentrarci su di noi".

Non era meglio arrivare a questa partita avendone già giocate altre?
"Sicuramente la programmazione non ci aiuta, ma dal punto di vista manageriale siamo in crescita. Faremo la nostra partita con il lavoro che abbiamo svolto".

Quanto ti mancherà Cecilia Salvai al tuo fianco?
"Tanto ma ci farà sentire la sua vicinanza. Al suo posto c'è un'altra giocatrice che non ha certo bisogno di presentazioni".

Cominciano le domande per coach Guarino

Quanto è stato difficile preparare questa partita avendo avuto poche occasioni?
"Sicuramente ci sono state poche occasioni, ma abbiamo comunque preparato la partita al meglio".

Percepisce maggiori convinzioni dalle sue ragazze?
"Sarebbe stato meglio giocare dei gironi di qualificazione. Perché più ci sono occasioni per giocare e più cresci. La consapevolezza nel gruppo è sicuramente aumentata".

Il punto sulle infortunate?
"Oltre Bonansea, Abbiamo ancora Pedersen e Boattin in gruppo ma non al meglio, al momento sono quelle più in dubbio.".

Cosa cambierà senza Bonansea?
"Cambierà la strategia, anche perché di fronte c'è una squadra che fa un calcio particolare".

Ha già definito le undici titolari?
"In testa ho già la formazione. Gli ultimi dubbi li scioglierò domani, avendo anche indicazione dall'infermeria"

Domani sarà una serata particolare, un bel colpo d'occhio...
"Sicuramente l'evento con la Fiorentina all'Allianz Stadium ha avvicinato tante persone, spero che eventi come questi possano diventare la normalità".

Ci fa il punto sulle nuove?
"Sembrant, come diceva Sara, non ha bisogno di presentazioni. Dovrà sostituire Cecilia, si è ambientata bene e sta portando la sua esperienza internazionale. Abbiamo una giovane attaccante, Staskova, classe 2000, che ha già maturato esperienze importanti. E' una giocatrice molto disponibile, si è adattata alle nostre idee di calcio così come si è ambientata bene con il gruppo. Sono due giocatrici che in questo momento sono parte integrante del gruppo".

Potesse scegliere un vantaggio?
"Lo abbiamo già. Giocando in casa avremo la spinta del nuovo pubblico".

Quali sono le armi più pericolose del Barcellona?
"Hanno una grande squadra, da anni stanno costruendo questo processo. Io mi tengo il mio progetto, insieme al direttore abbiamo scelto ogni giocatrice".

Dal Mondiale le italiane son tornate più consapevoli?
"Sicuramente le loro prestazioni hanno aumentato la consapevolezza delle nostre ragazze".

17.38 - Finisce la conferenza


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Calcio femminile

Primo piano

Inter, dubbi in serie per Conte: di uomini e di formazione. Le ultime Non si parla di pretattica, ma di dubbi veri e propri quando si fa riferimento alla formazione che l’Inter potrebbe decidere di schierare nel derby di domani sera contro il Milan. Incertezze che non riguardano solamente gli interpreti da schierare nell’undici titolare, ma che si allargano...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510